venerdì 20 aprile 2018

PER MOTIVI INDIPENDENTI DALLA NOSTRA VOLONTÀ
LA CONNESSIONE INTERNET A "SEGNALAZIONI" AL MOMENTO RISULTA IMPEDITA

OGGI LA PRESENTAZIONE DI ATTACCHI DI PANICO A FIRENZE. DOMANI SABATO 21 APRILE L'INCONTRO SULLA ECONOMIA. LEGGI TUTTO QUI DI SEGUITO
GLI ARRETRATI DI "SEGNALAZIONI" SONO DISPONIBILI NELL’INDICE O SI POSSONO COMUNQUE TROVARE IMPOSTANDO UNA PROPRIA RICERCA PERSONALIZZATA E MIRATA CON PARTENZA DA QUI4
"SEGNALAZIONI" È STATO AGGIORNATO PER L'ULTIMA VOLTA OGGI ALLE 10:40.







«Reazione, pulsione, vitalità, creazione, esistenza, tempo, capacità di immaginare.
Forza, movimento, suono, memoria, certezza che esiste un seno.
Percezione cosciente, fantasia, linea, senso, volto»
Massimo Fagioli sul n. 27/2016 di LEFT

«Una lotta, senza armi, soltanto rivoluzione del pensiero e parola»
Massimo Fagioli sul n°49/2008 di LEFT

«Una posizione personale di realizzazione umana completa
nel senso di vivere una disponibilità per gli altri
senza secondi fini di vantaggi materiali o di vantaggi psicologici».

Massimo Fagioli, Istinto di morte e conoscenza, L’Asino d’oro edizioni, Roma 2010, pag.248

«Troppo difficile per loro la comprensione della dialettica, troppo pesante il conflitto di sentirsi cattivi nel momento del rifiuto.Troppo lontano, da loro, l’interesse per gli altri, troppo povero l’amore per volere una realtà degli uomini diversa dall’attuale».
Massimo Fagioli, Premessa alla quinta edizione di Istinto di morte e conoscenza, L’Asino d’oro edizioni, Roma 2010, pag.43

«Origine materiale. Facile a dirsi. Poi, andando a fondo, si scopre che è difficile, difficilissimo nonostante più di 100 anni di materialismo storico ateo, più di 200 dall'illuminismo ugualmente ateo. È che accettare realmente, nell'inconscio, come realizzazione psichica profonda, e non soltanto come sbandieramento di un concetto astratto o come dovere di coerenza cosciente, l'origine materiale, innanzitutto la propria, significa subito accettare la fine di questa propria realtà materiale. Significa cioè rinunciare all'idea di eternità, spiritello maligno nascosto nella mente di tante persone.
Tutti vogliono restare, nessuno sa accettare di andarsene dopo essere stato ed aver fatto. L'annullamento della nascita, della prima e fondamentale separazione, conduce poi a non fare e non accettare più separazioni mai e da nessuno. Conduce a vivere come se il tempo non passasse, come se si fosse sempre nello stato di prima. Ogni novità, personale, sociale, storica, culturale, viene continuamente annullata. Perché la novità mette in crisi lo status, la norma, e lo rende passato. Lo mette da parte. E si scatena il conflitto e la lotta tra il nuovo e coloro che non sanno modificarsi. Coloro che non riescono ad aprirsi ad una recettività per rapportarsi a quanto prima non c'era.
L'uomo che non ha scoperto la nascita non riesce ad accettare nessuna nascita, resta sempre conservatore, reazionario, ovvero reagisce con l'annullamento di fronte ad ogni nuovo che compare. Non accetta neppure i propri nati, li distrugge, li fa impazzire».
Massimo Fagioli, in Bambino donna e trasformazione dell’uomo. Risposta alla Domanda n. 16 

SEGNALAZIONIè un weblog di informazioni segnalazioni e stralci dalla stampa e dal web. Apparso come newsletter già negli anni precedenti, esiste come pagina on line quotidiana a partire dal 2001. Collabora con l'Associazione culturale Amore e Psiche fin dalla fondazione di questa, a far data cioé dal 2007. Per inviare un articolo una segnalazione un’informazione, per suggerimenti e richieste, scrivici un’e-mail al nostro indirizzo: SEGNALA.BOX@GMAIL.COM.
In questa pagina sono disponibili i post pubblicati più di recente. Per contenuti di periodi precedenti cerca negli Archivi - se conosci la data che ti interessa - altrimenti utilizza il box di ricerca di “Google” qui a sinistra.
Questo weblog è pubblicato nell’osservanza degli articoli 65 e 70 della Legge 633.41 e della Licenza Creative Commons (qui a sinistra). Le immagini e la grande maggioranza  dei testi sono state scaricati da Internet e quindi ritenuti di dominio pubblico. Se si desidera chiederne la rimozione è sufficiente scrivere alla redazione. Pagine ottimizzate per Firefox 56.0.2.

CHIUNQUE È LIBERO DI TRARRE DA “SEGNALAZIONI” MATERIALI DA PUBBLICARE SUI SOCIAL NETWORK COME FACEBOOK E SULLE PROPRIE PAGINE WEB O ALTROVE ED È ANZI INVITATO A FARLO. È RICHIESTO PERÒ CHE CHIUNQUE LO FACCIA CITI SEMPRE “SEGNALAZIONI” COME FONTE, E PUBBLICHI ANCHE UN LINK ALLA PAGINA ORIGINALE.
TUTTE LE RICHIESTE DI PUBBLICAZIONE DI AVVISI E COMUNICAZIONI DI EVENTI CULTURALI CONCERTI MOSTRE SPETTACOLI INIZIATIVE DI ASSOCIAZIONI E SINGOLI COLLEGATI ALLA NOSTRA RICERCA - SEMPRE GRADITE - SONO GESTITE SEPARATAMENTE E COMPARIRANNO SU “SPAZI”. LE RICHIESTE DI PUBBLICAZIONE VANNO INVIATE - ESCLUSIVAMENTE PER POSTA ELETTRONICA - ALL’INDIRIZZO: SPAZI.BOX@GMAIL.COM



Tutte le info su ventisecondi.it







IL NUMERO 16 DI LEFT ADESSO NELLE EDICOLE


LA TEORIA DELLA NASCITA DI MASSIMO FAGIOLI
A MAGGIO E A GIUGNO A NEW YORK E AD AMSTERDAM

«Dopo il convegno di Toronto del 2015 al prossimo convegno dell'AAPDP (American Academy of Psychodynamic Psychiatry and Psychoanalysis)
a New York, dal 3 al 5 maggio, presso lo Sheraton di Times Square a Manhattan, sarà presente La teoria della nascita di Massimo Fagioli.
Saranno reperibili i nuovi estratti di Istinto di morte e conoscenza in inglese con una relazione
sulla psicoterapia psicodinamica di gruppo basata sulla teoria della nascita.
Il convegno annuale AAPDP tradizionalmente precede di qualche giorno nello stesso luogo
il convegno annuale dell'APA (American Psychiatric Association).
La locandina è disponibile qui
 I link sul precedente convegno di New York dell'ISPS nel 2015:
https://segnalazioni.blogspot.it/search?q=new+york 
si ringrazia Daniela Polese

Al Congresso mondiale di psicoterapia che si terrà ad Amsterdam il 7-9 giugno 2018,
sarà presentata una relazione di 25 minuti (single paper) e  due poster,
uno sulla Teoria della nascita di Massimo Fagioli e l'altro sulla prassi clinica.
si ringrazia Adriana Bembina
IL SITO DEL CONGRESSO: HTTP://IFP2018.COM



«E NUN CE VONNO STÀ!!»
DOPO I RISULTATI ELETTORALI, CON IL DISASTROSO CROLLO DEI CATTOCOMUNISTI
SU "REPUBBLICA-ROBINSON" DI DOMENICA 25 UNA ANGOSCIATA OFFENSIVA:
UN INSERTO DI OTTO PAGINE SULLA PRESUNTA ATTUALITÀ DEL FREUDISMO
MENTRE ANCHE LA "LETTURA" DEL "CORRIERE" DELLA STESSA DOMENICA
TENTAVA DI INTERVENIRE A SUPPORTO DELLA MEDESIMA IDEOLOGIA
A PROPOSITO DI DEPRESSIONE E "DISTURBO BIPOLARE"...
TUTTI GLI ARTICOLI USCITI DOMENICA 25 A PROPOSITO DI FREUDISMO 25 SU "REPUBBLICA"
E SUL"DISTURBO BIPOLARE" SUL CORSERA SONO RACCOLTI ALLE RISPETTIVE DATE QUI DI SEGUITO
E TUTTI INSIEME, SU SPOGLI,  QUI



LA REGISTRAZIONE DEL CONVEGNO DI SABATO 14 APRILE
TRASMESSA DA FIRENZE DA "SEGNALAZIONI
DAL TEATRO PUCCINI DI FIRENZE
RESTA DISPONIBILE QUI DI SEGUITO ALLA DATA DELL'EVENTO
UNA PRODUZIONE "ASSOCIAZIONE CULTURALE AMORE E PSICHE"
REALIZZAZIONE TECNICA DI MAWIVIDEO
SI RINGRAZIA WILLIAM SANTERO




LA RASSEGNA QUOTIDIANA DELLA STAMPA DI "SEGNALAZIONI" SEGUE DA QUI


OGGI A FIRENZE


LA RASSEGNA DELLA STAMPA DI VENERDI 20 APRILE
PIÙ TARDI QUI









clicca sull'immagine per ingrandirla

GIOVEDI 19 APRILE A ROMA



Affaritaliani 18.4.18
Corbyn e il buon 'populismo di sinistra': la lezione per i colleghi Ue
Jeremy Corbyn mostra la via da seguire per la socialdemocrazia europea
di Carlo Patrignani

qui

LA RASSEGNA DELLA STAMPA DI GIOVEDI 19 APRILE





La Stampa 19.4.18
“Non lasciatemi sola nella lotta contro Satana”
Il racconto di Sandra, da cinque anni seguita da un esorcista Esami clinici negativi. Ma emicrania e vesciche non passano
1990: la fondazione della Aie, Associazione internazionale degli esorcisti
di Andrea Tornielli

le scelte di oggi 

La Stampa 19.4.18
Una settimana di lavori a porte chiuse
250 preti studiano sette e nuovi culti

le scelte di oggi




Il Fatto 19.4.18
Non c’è democrazia senza eguaglianza
Idee assenti - La Costituzione non indica vaghi principi, ma obiettivi precisi e spiega come raggiungerli. Il dibattito politico però ha rimosso il tema nelle sue declinazioni cruciali, l’accesso alle cure e alla cultura

di Salvatore Settis
le scelte di oggi

Il Fatto 19.4.18
Calamandrei: oggi perfino lui sarebbe un “anti-sistema”
di Peter Gomez

le scelte di oggi
  
La Stampa 19.8.18
Piketty, ora la contesa è tra sinistra bramina e destra dei mercanti
L’economista francese ha studiato la grande mutazione degli ultimi 60 anni: i partiti un tempo legati ai ceti popolari oggi sono votati soprattutto da quelli più istruiti
di Stefano Lepri

le scelte di oggi










Il Fatto 19.4.18
Ingiustizie a palazzo: il racconto di Iacona
di Antonio Esposito

le scelte di oggi

il manifesto 19.4.18
Morti per amianto all’Olivetti: imputati tutti assolti in appello
Giustizia Negata. Il secondo grado a Torino ribalta la sentenza di Ivrea: scagionati i fratelli De Benedetti. L’amarezza dei familiari, del sindacato e del sindaco: siamo senza parole.
di Mauro Ravarino

le scelte di oggi









il manifesto 19.4.18
Ventimiglia, sgomberata la tendopoli sul fiume Roja
Ci vivevano circa 200 migranti. All’alba l’intervento delle ruspe mandate dal Comune
di Gabriele Proglio

le scelte di oggi

il manifesto 19.4.18
L’urlo «Ebrei», poi le cinghiate: aggrediti due giovani a Berlino
Germania. Secondo i dati del Bundestag, sono 681 i casi di antisemitismo registrati nel paese ogni anno. Stavolta è toccato a due giovani di 21 e 24 anni, un tedesco e un israeliano aggrediti da tre sconosciuti
di Sebastiano Canetta

le scelte di oggi

Il Fatto 19.4.18
Scorretti e premiati, i rapper antisemiti tedeschi
Rigurgiti - L’album dei due artisti mediorientali è stato considerato il migliore dell’anno
Scorretti e premiati, i rapper antisemiti tedeschi
di Mattia Eccheli

le scelte di oggi












Corriere 19.4.18
Il discorso
Israele sia una casa non una Fortezza (ricordando Uri)
Israeliani e palestinesi ossono stringere un rapporto che nasce nel lutto comune
di David Grossman

le scelte di oggi
  
La Stampa 19.4.18
Massimo Cacciari
“Scenario incredibile se i vincitori trattano con i principali perdenti”
intervista di Nicola Pinna

le scelte di oggi

La Stampa 19.4.18
Tomaso Montanari
“Chi tocca Silvio muore, non c’è alternativa all’intesa dem-grillini”
intervista di Matteo Indice

le scelte di oggi








Il Fatto 19.4.18
Scuola, oggi la firma del contratto. Gilda in forse, Snals dice no

le scelte di oggi

Repubblica 19.4.18
Insegnante minacciato in aula
I prof umiliati e il rispetto da insegnare
di Chiara Saraceno

le scelte di oggi








Repubblica 19.4.18
Hollande
“La sinistra perde perché su sicurezza e migranti è tra l’incudine e il martello”
intervista di Anais Ginori

le scelte di oggi








Il Sole 19.4.18
Svolta e continuità
La «governabilità rivoluzionaria» di Cuba senza Castro
di Roberto Da Rin

le scelte di oggi






il manifesto 19.4.18
Il manicomio di Girifalco. Come impazzire di guerra
«I demoni del mezzogiorno», di Oscar Greco pubblicato da Rubbettino
Complesso Monumentale Girifalco (CZ)
di Claudio Dionesalvi

le scelte di oggi









Il Fatto 19.4.18
Le cimici di Stalin e Secchia contro Togliatti e Nilde Iotti
Ricoverato a Ivrea. Togliatti dopo l’incidente del 1950Roma 1951 - La “Vigilanza” del Pci decide di spiare il segretario: la sua compagna lo influenza troppo ed è vicina al Vaticano
di Fabrizio d’Esposito

le scelte di oggi






Corriere 19.4.18
Scienza
L’universo e i suoi meccanismi spiegati per Raffaello Cortina dal divulgatore Neil de Grasse Tyson
Guardare il cielo per capire noi stessi Il segreto (semplice) dell’astrofisica
di Edoardo Boncinelli

le scelte di oggi


per alcuni giorni per cause di forza maggiore da tutti gli articoli linkati da "Segnalazioni" saranno raccolti in una singola pagina di miscellanea e non raggiungibili separatamente uno per uno; questo renderà per qualche giorno la lettura dei contenuti proposti su queste pagine quotidianamente meno agevole, ce ne dispiace ma ci impegnamo a ricostituire il servizio nella sua integrità consuetaal più presto.






LA RASSEGNA DELLA STAMPA DI MERCOLEDI 18 APRILE








il manifesto 18.4.18
Il diavolo rosso e l’acqua santa nel centro sociale di Bologna
Luciana Castellina e l’arcivescovo di Bologna, monsignor Zuppi, a parlare di «conflitto» e di Bergoglio tra gli antagonisti del Tpo

Affinità e divergenze
di Alessandro Santagata
le scelte di oggi





Il Fatto 18.4.18
Noi, maschi sgomenti, alla fine siamo rimasti nudi
di Roberto Finzi

le scelte di oggi

Repubblica 18.4.18
Henry Naylor
Il potere si esercita sul corpo delle donne
Il conflitto tra società occidentale e mondo musulmano il suo pallino.
di Anna Bandettini

le scelte di oggi

La Stampa 18.4.18
Tutte le donne del Pulitzer al New York Times
Gli articoli sulle molestie dei potenti hanno spinto anche le persone comuni a denunciare gli abusi subiti
di Gaia Pianigiani

le scelte di oggi




Il Sole 18.4.18
Un mandato, un obiettivo chiaro
Il calendario non consentirebbe di sciogliere le Camere e indire il voto a meno di non arrivare a fine giugno. E quindi un Governo si farà. La formula che avrà dipende solo dai leader
di Lina Palmerini

le scelte di oggi

Il Sole 18.4.18
La politica in numeri
Dallo stallo non si esce con le urne
di Roberto D’Alimonte

le scelte di oggi

La Stampa 18.4.18
Gli egoismi pericolosi
di Gian Enrico Rusconi

le scelte di oggi


Repubblica 18.4.18
L’attacco in Siria
Merkel smarrita perde la guida dell’Europa
di Tonia Mastrobuoni

le scelte di oggi 

Il Sole 18.4.18
L’azione della Merkel bloccata dal timore della destra estrema
di Alessandro Merli

le scelte di oggi

Il Sole 18.4.18
Contraddizioni europee
L’Eliseo tra ideali e cruda realtà
di Adriana Cerretelli

le scelte di oggi
il manifesto 18.4.18
Il Fronte sconfitto, la pesante eredità di De Gasperi
1948. La paura del bolscevismo ateo ne riassumeva molte altre, alimentate dalle notizie dall’est Europa, mentre in Cecoslovacchia nasceva un governo dominato dai comunisti
di Fulvio Lorefice

le scelte di oggi

Il Fatto 18.4.18
La fuga da Forza Italia in Molise anticipa il tracollo alle Regionali
Azzurri al minimo storico e la Lega in crescita (pure in Friuli): e domani B. torna a Campobasso all’inseguimento di Salvini
di Marco Palombi

le scelte di oggi



Corriere 18.4.18
Virzì in sezione dà la scossa al Pd 

E accusa Orfini: non fare il buttafuori
di Monica Guerzoni

le scelte di oggi

Repubblica 18.4.18
Il dibattito a sinistra
Al circolo dem bussa Virzì I militanti: “Mai con Di Maio”
di Concetto Vecchio

le scelte di oggi

La Stampa 18.4.18
Pd pronto a entrare in gioco per un governo con Fico
Anche i renziani valutano lo scenario di un esecutivo senza Di Maio Le tre condizioni di Martina per l’accordo, Orlando apprezza l’apertura
di Carlo Bertini

le scelte di oggi
Repubblica 18.4.18
l dibattito sul futuro del Pd/1
Ripartiamo da legalità e libertà
di Carlo Lucarelli e Marco Raccagna

le scelte di oggi

Repubblica 18.4.18
Il dibattito sul futuro del Pd/2
L’economia tradita dalla sinistra
di Vincenzo Visco

le scelte di oggi

La Stampa 18.4.18
L’applauso incrociato alle Camere avvicina Pd e Cinque Stelle
Il tetto atlantico potrebbe rappresentare la casa comune
di Fabio Martini

le scelte di oggi

Repubblica 18.4.18
Democrat e M5s più convenienza che convergenza
di Stefano Folli

le scelte di oggi

Repubblica 18.4.18
Il timore del passo indietro
Di Maio senza sbocchi chiede aiuto a Casaleggio. A Fico applausi dal Pd
di Annalisa Cuzzocrea

le scelte di oggi











Repubblica 18.4.18
Ronde e periferie così è nato il fascioleghismo
La mutazione genetica del Carroccio per sedurre l’Italia di estrema destra
di Paolo Berizzi

le scelte di oggi





Il Fatto 18.4.18
“Lo ammetto, neanche io so se Rossi è stato ucciso”
Antonino Monteleone - L’inviato de “Le Iene” ha indagato sulla morte dell’ex dirigente Mps ed evocato festini e ricatti: sospetti molti, prove poche
di Selvaggia Lucarelli

le scelte di oggi










Corriere 18.4.18
La strage dimenticata 45 anni dopo
Primavalle, il rogo e i depistaggi Così la sinistra perse l’innocenza
I due figli del «fascista Mattei» uccisi una seconda volta dalla campagna di veleni
di Pierluigi Battista

le scelte di oggi
























il manifesto 18.4.18
Virtuosi contrasti dentro un laboratorio sempre aperto
Futuro prossimo. «Marx e la follia del capitale», il nuovo libro di David Harvey per Feltrinelli. Limiti e incompletezza dell’opera marxiana come presupposto per una sua esplorazione attuale. La capacità innovativa che serve per ripensare la tensione tra produzione, distribuzione, consumo
di Benedetto Vecchi

le scelte di oggi

























Repubblica 18.4.18
Quelle vite filmate tra i libri
Arriva in sala il 23, 24 e 25 aprile “Ex libris” di Wiseman sulla biblioteca di New York
di Natalia Aspesi

le scelte di oggi

Corriere 18.4.18
«I comizi con mio papà Alcide e quel 18 aprile del 1948 Con Togliatti parlava di Dante ma poi lui gli tolse il saluto»
di Aldo Cazzullo

le scelte di oggi
il cortometraggio «La lotta» di Marco Bellocchio per la sua scuola di cinema
il manifesto 18.4.18
Un’edizione di «passaggio» nel cinquantennale del ’68
Cinema. Stefano Savona, Ciro Guerra, Gaspar Noè, il cortometraggio «La lotta» di Marco Bellocchio. Il programma della Quinzaine des Réalisateurs 2018
di Cristina Piccino

le scelte di oggi

Repubblica 18.4.18
La Quinzaine
Bellocchio, Zanasi, Savona l’Italia a Cannes tra nazisti commedie folli e cartoon
di Arianna Finos

le scelte di oggi










Il Fatto 18.4.18
Un bancario impiega 3 vite per guadagnare quanto un banchiere

le scelte di oggi




17 Aprile 1944:
PER NON DIMENTICARE




LA RASSEGNA DELLA STAMPA DI MARTEDI 17 APRILE



Repubblica 17.4.18
Il caso Proactiva Open Arms
Migranti, vince la nave della vita
di Roberto Saviano

le nostre scelte di oggi

La Stampa 17.4.18
“Giusto salvare migranti”
Il gip dissequestra la nave dell’Ong  “Open Arms”
Il giudice: la Libia non è sicura per i profughi
di Fabio Albanese

le nostre scelte di oggi

Repubblica 17.4.18
L’emergenza
“Pericoloso riportare i migranti in Libia” Open Arms, ora è scontro fra magistrati
di Alessandra Ziniti

le nostre scelte di oggi

Il Fatto 17.4.18
Siria, la guerra che cambia il M5s
di Tomaso Montanari

le nostre scelte di oggi

La Stampa 17.4.18
La rivolta dei braccianti sikh
I nuovi schiavi dell’Agro Pontino
La storia di Marco Omizzolo, il sociologo che guida la protesta dei lavoratori sfruttati
di Niccolò Zancan

le nostre scelte di oggi

La Stampa 17.4.18
In un anno 3 mila medici aggrediti
Così cresce la violenza in corsia
Corsi di autodifesa e alpini per proteggere il personale. Le Asl: “Pene più severe”
di Paolo Russo

le nostre scelte di oggi

Il Fatto 17.4.18
Alemanno arriva con gli ex Nar e divide i fratelli Mattei superstiti
di Vincenzo Bisbiglia

le nostre scelte di oggi

Repubblica 17.4.18
Polemica a Roma
L’ex Nar a Primavalle, ira di Mattei
Ciavardini con Alemanno alla cerimonia per i 45 anni del rogo. Il fratello delle vittime: “ Con quella gente nulla da spartire”
di Concetto Vecchio

le nostre scelte di oggi

La Stampa 17.4.18
Molestie a Hollywood
il Pulitzer premia le inchieste su Weinstein
Il New Yorker vince per l’intervista ad Asia Argento Riconoscimenti anche per gli scoop sul Russiagate
di Paolo Mastrolilli

le nostre scelte di oggi

Corriere 17.4.18
Il futuro di Cuba
Sipario su Raúl ma il castrismo non è finito
di Sergio Romano

le nostre scelte di oggi

Repubblica 17.4.18
L’intervento
Il dilemma della guerra giusta
Basta raid impulsivi e inutili L’unica strada è la diplomazia
Il leader laburista Corbyn: l’attacco militare di May, Macron e Trump è inconcepibile Per salvare la Siria e il mondo da un’altra Guerra fredda servono leader politici e morali
di Jeremy Corbyn

le nostre scelte di oggi

La Stampa 17.4.18
La Madonna pellegrina contro l’Eroe dei Due Mondi
Comizi, processioni, feste danzanti, lotterie: in un clima di lotta di civiltà, una straordinaria mobilitazione collettiva
di Mirella Serri

le nostre scelte di oggi

La Stampa 17.4.18
Ma quel giorno non fu un “giudizio di Dio”
di Giovanni De Luna

le nostre scelte di oggi

Corriere 17.4.18
Romanzo di Giuseppina Norcia
La verità, vi prego, su Achille
di Eva Cantarella

le nostre scelte di oggi

Repubblica 17.4.18
Le amministrative
La Toscana rossa si spacca Vacillano Siena, Pisa e Massa
Il centrosinistra litiga e si presenta diviso: il 10 giugno rischia un’altra pesante sconfitta
di Massimo Vanni

le nostre scelte di oggi

Repubblica 17.4.18
Sperimentazione a Bologna
L’ora delle religioni in aula lezione di dialogo
di Ilaria Venturi

le nostre scelte di oggi

Repubblica 17.4.18
Grandi maestri
Lévi-Strauss cent’anni vissuti sempre altrove
di Pietro Citati

le nostre scelte di oggi

Repubblica 17.4.18
Il personaggio
Cass R. Sunstein
La vera libertà? È “ dubito ergo sum”
di Riccardo Staglianò

da oggi e per alcuni giorni per cause di forza maggiore da tutti gli articoli linkati da "Segnalazioni" saranno raccolti in una singola pagina di miscellanea e non raggiungibili separatamente uno per uno; questo renderà per qualche giorno la lettura dei contenuti proposti su queste pagine quotidianamente meno agevole, ce ne dispiace ma ci impegnamo a ricostituire il servizio nella sua integrità consuetaal più presto.













MicroMega 6.4.18
Quando Marx era un liberale. Note a margine del recente biopic sul ragazzo di Treviri
di Pierfranco Pellizzetti













L’Opinione 16.4.18
“Presi per il Pil”
di Maurizio Bonanni





Affaritaliani.it 16.4.18
Populisti boom. Ecco la vera ragione dell'avanzata dei movimenti populisti
di Carlo Patrignani


LA RASSEGNA DELLA STAMPA DI LUNEDI 16 APRILE












Il Fatto 16.4.18
A Roma è morta l’ironia: rimossa l’opera di street art di Sirante
di Enrico Fierro









Il Fatto 16.4.18
La tentazione di cercare alternative alla democrazia
Spesso gli elettori scelgono chi votare sulla base di informazioni incomplete o distorte dalla faziosità. É ora di chiedersi se queste sono imperfezioni inevitabili o storture da correggere, scrive il politologo Brennan
di Stefano Feltri






Il Fatto 16.4.18
La più grande disgrazia del “mondo libero” è stata la caduta dell’Urss
Dopo Tamerlano, Napoleone, Hitler e il tempo della Guerra Fredda, riecco il nemico per eccellenza: la Russia
di Pietrangelo Buttafuoco










Repubblica 16.4.18
Il reportage
Sul Golan dopo i missili le mosse di Israele e Iran lungo il fronte più caldo
Dal sospetto raid ad Aleppo contro i pasdaran alle minacce di Khamenei Sale ogni giorno di più la tensione tra i due Paesi. Con un occhio a Putin
di Vincenzo Nigro












Repubblica 16.4.18
La propaganda russa
“Per fortuna abbiamo Putin, ci ha salvato dalla guerra”
I media di Stato celebrano il presidente che non ha risposto all’attacco in Siria. Così non si offusca l’idea del leader macho
di Rosalba Castelletti





Corriere 16.4.18
La guerra automatica
di Massimo Gaggi

Corriere 16.4.18
La sinistra spiazzata mette in soffitta lo spirito pacifista
Fratoianni: la Siria? Si fatica a capire chi è il cattivo. E Cento: il movimento non sa più condizionare
di Alessandra Arachi










Repubblica 16.4.18
Calenda “È emergenza governo di transizione con Pd, M5S e Lega”
Intervista di Claudio Tito







Repubblica 16.4.18
La non elezione alla Presidenza della Repubblica
Le 101 pugnalate a Prodi che cinque anni fa trafissero il Pd
Il 19 aprile 2013 i franchi tiratori bruciarono il Professore e il futuro del partito Oggi il conto è arrivato a Renzi e D’Alema che, quel giorno, furono i primi sospettati
di Marco Damilano












La Stampa 16.4.18
I bambini inascoltati abusati in famiglia e da sette sataniche
Boom di chiamate al numero verde per le violenze rituali Storia di Luca, vittima per molti anni dei nonni e dello zio
di Andrea Malaguti

Repubblica 16.4.18
India
Proteste a Nuova Delhi dopo un altro stupro di una bambina
di Siria Guerrieri










La Stampa TuttoLibri 14.4.18
Oliver Sacks
Addio alla vita con i fiori di Darwin
Prima di morire il celebre neurologo affidò a tre amici una decina di scritti da cui emerge una curiosità sconfinata per ogni aspetto del sapere
di Piero Bianucci














La Stampa TuttoLibri 14.4.18
Così nacque e morì l’ultima versione di quel mostro che chiamiamo Stato
Lo storico di Harvard si concentra sul “secolo lungo” tra il 1880 e il 1980
Il primo Leviatano fu l’assolutismo, il secondo il partitismo. E il terzo?
di Massimiliano Panarari


ALCUNI SETTIMANALI




internazionale 15.4.18
La settimana
Giovanni De Mauro
Ferrovieri

internazionale 15.4.18
Cuba
Successione senza Castro

internazionale 15.4.18
Stati Uniti
La rete sotterranea
The California Sunday Magazine, Stati Uniti
  
internazionale 15.4.18
Il valore politico della soia
In Cina le importazioni di soia statunitense sono aumentate a dismisura negli ultimi vent’anni. Per questo l’aumento dei dazi da parte di Pechino potrebbe avere gravi conseguenze
Di P. Waldmeir e T. Hancock, Financial Times, Regno Unito

internazionale 15.4.18
Cina
Sotto controllo
The Diplomat, Giappone

internazionale 15.4.18
Visti dagli altri
La crisi della sinistra passa da Ferrara
In questa città storicamente rossa ha vinto la Lega. Gli intellettuali ferraresi danno la colpa al Pd, che non ha ascoltato i cittadini, e alla mancanza di dibattito politico
Di Juliette Bérnabent, Télérama, Francia

internazionale 15.4.18
Libri
Adriano Sofri - Una variazione di Kafka Sellerio, 209 pagine, 14 euro
di Frederika Randall, The Nation.

internazionale 15.4.18
Libri
Timori ingiustificati
Di Igiaba Scego
Chiara Ingrao e Giulia Pintus - Mal di paura - Edizioni Corsare, 32 pagine, 16 euro

internazionale 15.4.18
Svizzera
Le donne contano poco
Di Nzz Folio, Svizzera

l’espresso 15.4.18
Sinistra in prestito
di Salvatore Borghese, Valeria Fabbrini e Lorenzo Newman
Dalle battaglie sociali alla partecipazione. Così il M5S si è impadronito di un’eredità. Per adesso o per sempre?
La traversata del deserto/2
Dopo l’intervento di Paola Natalicchio continua sull’Espresso la discussione sul destino della sinistra. Gli autori di questo articolo sono tre giovani ricercatori: Salvatore Borghese è caporedattore di Youtrend; Valeria Fabbrini è specializzata nel monitoraggio e valutazione degli investimenti e della spesa pubblica; Lorenzo Newman è Principal Consultant di Learn More

l’espresso 15.4.18
Liberté sécurité hostilité
Bardonecchia. Il Front National. L’Europa. Un grande filosofo francese riflette sul suo Paese. E sugli ideali perduti
colloquio con Michel Foessel di Gigi Riva
“Sono stato europeista fino alla crisi greca, quando ho visto le istituzioni europee comportarsi in modo poco democratico. Ad Atene abbiamo imposto una tale dose di violenza da far credere che l’Europa sia solo tecnocrazia e budget, senza nessun ideale».

MicroMega 28.3.18
La “fronda” fascista di Scalfari nel riscontro dei fatti
‘Vattene e non farti vedere mai più’... Aveva ragione Scorza: io non ero più un fascista”. Eugenio Scalfari sostiene d’essere stato espulso dal Partito Fascista nel gennaio 1943 per un articolo scritto sul settimanale universitario “Roma Fascista”. Ma, carte alla mano, la sua versione non trova riscontri, anzi.
di Dario Borso



LA RASSEGNA DELLA STAMPA DI DOMENICA 15 APRILE 






Corriere La Lettura 15.4.18
Il fascino del male
Il filosofo Salvatore Natoli sottrae i «Promessi sposi» ai luoghi comuni e concentra la riflessione sul male pervasivo nel romanzo. La sociologa Oriana Binik affronta il gusto per il crimine che attraversa la società (non solo televisiva): perché ci piace travalicare ogni limite, sia pure seduti in poltrona, rovistando nelle trasmissioni che si fondano sulla ricerca dell’estremo — per esempio il programma «Quarto Grado», per esempio il turismo nei luoghi dei delitti? Due libri ripropongono un’antica domanda: perché il carnefice ci conquista più della vittima? Forse vale la risposta che diede Nietzsche sulla nascita della filosofia: non già per lo stupore di fronte alle cose, ma per lo stupore di fronte all’orrore delle cose
di Salvatore Natoli


Corriere La Lettura 15.4.18
La musica di Parmenide
Settant’anni fa un giovanissimo Emanuele Severino compose una suite. Ora si potrà ascoltare
Il filosofo racconta qui come nacque quella passione. E come è andata a finire
di Daniela Monti







Corriere La Lettura 15.4.18
La conferenza di Monaco del 1938
Crede di essere una religione , ma la democrazia non lo è
Intervista a Robert Harris. Trattare con il tiranni non è disonorevole
di Danilo Taino






il manifesto 15.4.18
Netanyahu si congratula con Trump ma Israele chiede molto di più
Siria. Israele applaude al presidente americano che ha tenuto fede alla promessa di attaccare la Siria. Ma Tel Aviv voleva ben altro dai raid che non hanno cambiato nulla sul terreno e hanno evitato di colpire le postazioni dell'Iran e di Hezbollah in Siria
di Michele Giorgio


il manifesto 15.4.18
Sanders e i democratici schierati contro lo strike di Trump & soci
American Psyco. L’intervento sarebbe stato limitato da Mattis per mancanza di un piano su come proseguire la guerra. Il capo del Pentagono avrebbe rintuzzato i falchi Trump, Bolton e Halley
di Marina Catucci

il manifesto 15.4.18
Corbyn stana May: «Venga in parlamento a spiegare»
Londra. La premier: «Azione nel nostro interesse nazionale e per abbattere il regime siriano»
Proteste a Londra contro il raid americano supportato da May e Macron in Siria
di Leonardo Clausi

Repubblica 15.4.18
Il racconto siriano
Le voci contro Assad
La speranza e la delusione “ Il massacro andrà avanti”
“Il mondo ha scelto ancora di non opporsi alle stragi”, dice l’attivista al Hamza
Abdullah, fotografo di Douma: “ Come dire al rais: continua pure ad ammazzare, solo non usare i gas”
di Francesca Caferri

Il Sole 15.4.18
La lezione di Keynes sul pacifismo «pragmatico»
di Gianni Toniolo

Corriere 15.4.18
Tutti vittoriosi? Dietro le quinte il vero duello tra Israele e Iran
di Guido Olimpio

Corriere 14.4.18
La prima guerra di troll e fake news
di Massimo Gaggi

Corriere 15.4.18
Kaplan: «Lo zar è prudente Ha una visione, gli Usa no Ma si scontrerà con l’Iran»
di Massimo Gaggi






Repubblica 15.4.18
L’altra Ungheria
La marcia dei centomila contro Orbán
di Andrea Tarquini

Il Sole 15.4.18
Forza e debolezza del sovranismo di Orban
di Sergio Fabbrini
  
Il Fatto 15.4.18
Goffredo Bettini. L’ex braccio destro di Veltroni dopo il rinvio dell’assemblea dei democratici: “Siamo immobili, un errore grave”
“Il Pd ha fallito e va rifatto: Renzi prenda la sua strada”
intervista di Paola Zanca







La Stampa 15.4.18
Nello Stato di Israele il popolo ebraico è tornato alla storia
A settant’anni dalla Dichiarazione d’Indipendenza parla lo scrittore: “Con mia madre e mia sorella ero nel rifugio sotto casa, Gerusalemme era assediata”
di Elena Loewenthal











Corriere La Lettura 15.4.18
Nel 1282 la repubblica mercantile della Serenissima creò una struttra pubblica che emetteva moneta
Così Venezia inventò la Banca centrale
di Stefano Ugolini







Corriere La Lettura 15.4.18
Crociate senza pregiudizi
Non furono imprese barbare nè civilizzatrici
Tramontarono perché i cristiani erano divisi
di Paolo Grillo

Corriere La Lettura 15.4.18
Fu pellegrinaggio anche se armato 
Non chiamatela guerra santa
di Franco Cardini














Corriere La Lettura 15.4.18
Teologia 
Come emanciparsi dalla natura intoccabile e divina del Corano
La via stretta per un islam moderno
di Alessandro Vanoli







Repubblica 15.4.18
Il teorema dei Weil André è uno dei più grandi matematici del Novecento. Sua sorella, Simone, la filosofa partigiana. Nel 1940, lui inizia a scriverle dal carcere lettere speciali, piene di numeri.
Ma ancora straordinarie da leggere
di Paolo Zellini














Il Sole Domenica 15.4.18
Evgenij Zamjatin
Fantascienza comunista
Orwell (e tanti altri) hanno dovuto molto a «Noi» di Zamjatin, pietra miliare del romanzo avveniristico e della Russia del ’900
di Goffredo Fofi

Il Sole Domenica 15.4.18
Pasquino nel cielo papistico
Un nuovo studio sul bestseller del primo ’500: sotto accusa la corruzione della Chiesa cattolica e l’armamentario di vuote pratiche devozionali
di Massimo Firpo


Affaritaliani 14.4.18
Governo e il gioco del cerino: cecchini in agguato pronti a sparare
Governo: Salvini, Di Maio, Berlusconi e Renzi: non si tratta solo di Palazzo Chigi, in ballo c'è la difesa del sistema dei partiti
di Carlo Patrignani

ULTIM'ORA: 
Oggi alle 13.20 su Radio 1 Rai è andata in onda in onda un'intervista a Marzia Fabi, una delle autrici di "Autolesionismo", L'Asino d'oro edizioni: http://www.raibz.rai.it/
Giovanni Senatore, Ufficio Stampa 
























INTANTO.... UNA TRAGICA SCENEGGIATA È IN CORSO IN SIRIA: 
IL VERO NEMICO DI TRUMP È SEMPRE IL POPOLO PALESTINESE



















SABATO 14 APRILE
"SEGNALAZIONI" HA TRASMESSO IN DIRETTA STREAMING DAL TEATRO PUCCINI DI FIRENZE
UNA PRODUZIONE "ASSOCIAZIONE CULTURALE AMORE E PSICHE"
REALIZZAZIONE TECNICA DI MAWIVIDEO - SI RINGRAZIA WILLIAM SANTERO
NEL CORSO DELLA DIRETTA SI SONO COLLEGATE A "SEGNALAZIONI" QUASI 2200 POSTAZIONI






LA RASSEGNA DELLA STAMPA DI SABATO 14 APRILE










il manifesto 14.4.18
Gaza, sangue sul Venerdì delle bandiere
Marcia del Ritorno. Almeno un palestinese è stato ucciso e quasi mille feriti, molti dei quali da proiettili, nel terzo venerdì di proteste contro il blocco israeliano della Striscia. Netanyahu e Lieberman si complimentano con esercito e tiratori scelti.
di Michele Giorgio

Repubblica 14.4.18
A Gaza un nuovo venerdì di sangue
di Vincenzo Nigro

il manifesto 14.4.18
I target del Pentagono: raid su basi senza russi e sanzioni all’Iran
Siria. «Cane pazzo» Mattis si veste da pompiere per evitare lo scontro tra superpotenze. Le ultime opzioni per frenare l’interventismo della Casa bianca: missili su siti dell’esercito siriano, comunicati prima al Cremlino. Il vescovo di Aleppo: «In Siria state facendo quel che avete fatto all’Iraq»
di Chiara Cruciati

il manifesto 14.4.18
Corbyn attacca May: «Prende ordini da Trump»
Labour pacifista. «Londra dovrebbe spingere per un’inchiesta indipendente guidata dall’Onu»
di Leonardo Clausi

il manifesto 14.4.18
Mattarella nella palude
di Norma Rangeri











il manifesto 14.4.18
La Germania «scopre» i nazisti nell’esercito
Caserme nere. Svastiche, «Heil Hitler» e canti Ss: esaminati 431 casi nelle forze armate tedesche. La ministra della Difesa: «Tolleranza zero»
di Sebastiano Canetta




La Stampa 14.4.18
Boldrini e Asia Argento a New York
“Eroine in Usa, insultate in Italia”
La deputata e l’attrice al centro del Women in The World di Tina Brown
di Carole Hallac







Repubblica 14.4.18
Amnesty denuncia
Cina, più condanne a morte che in tutto il resto del mondo
di Filippo Santelli

il manifesto 14.4.18
Statua di Marx a Treviri, un regalo dalla Cina
di S. Can.









Repubblica 14.4.18
I segreti del primo uomo nello spazio l’archivio di Gagarin pubblicato online
L’iniziativa del ministero della Difesa russo a mezzo secolo dalla scomparsa dell’astronauta
di Rosalba Castelletti







Repubblica 14.4.18
Revisionismi
L’Europa assalita dai vuoti di memoria
Il mito del ratto di Europa in un dipinto greco antico
di Simonetta Fiori









Repubblica 14.4.18
Grandi classici
Il latino è più vivo che mai. Ora anche in hit parade
Corsi per manager in lingua, riviste di enigmistica. E ora anche un libro che traduce i successi pop
di Irene Maria Scalise





il manifesto 14.4.18
Manfred Spitzer: «il rischio è la demenza digitale»
Un'intervista con il direttore della Clinica psichiatrica e del Centro per le Neuroscienze e l’Apprendimento dell’Università di Ulm, già professore ad Harvard e autore di numerosi saggi che focalizzano diversi problemi legati all’utilizzo massiccio di digital media
di Michele Coralli




Anche quest'anno, il 27 aprile, la Igs Italia organizza a Roma la manifestazione "Portiamo un fiore rosso sulla tomba di Gramsci", in ricordo del pensatore sardo nel giorno dell'anniversario della morte. L'appuntamento è alle 13.30 presso il Cimitero acattolico (via Caio Cestio 6, fermata Piramide, metro b). Tutte e tutti  potranno lasciare un fiore rosso sulla tomba e, se lo desiderano, leggere un breve passo (20-30 righi) tratto dalle opere gramsciane o comunque concernente Gramsci.
A seguire, alle 15,30, avrà inizio presso l'Università Roma Tre, Aula Verra (via Ostiense 234-236, fermata Marconi, metro b) il dibattito sul libro di Angelo Rossi "Gramsci e la crisi europea degli anni Trenta" (Guida 2017). Introdurranno la discussione Biagio de Giovanni, Fabio Frosini e Francesco Giasi. L' incontro sarà coordinato da Eleonora Forenza, alla presenza dell'autore.


VENERDI 13 APRILE "SEGNALAZIONI" HA TRASMESSO IN DIRETTA STREAMING DA ROMA
LA PRESENTAZIONE DI "DEPRESSIONE" - L'ASINO D'ORO EDIZIONI
UNA PRODUZIONE MAWIVIDEO - SI RINGRAZIA WILLIAM SANTERO E DANIELE CARLEVARO


Giovanni Senatore, Ufficio stampa 

Affaritaliani.it 12.4.18
Governo, stare senza governo non è affatto male. Ecco perché
A star senza un nuovo governo quindi non è di per se un fatto negativo
di Carlo Patrignani

LA RASSEGNA DELLA STAMPA DI OGGI VENERDI 13 APRILE













La Stampa 13.4.18
Germania, cori per Hitler e svastiche in caserma
Scandalo travolge l’esercito
Si indaga su 431 militari, ma crescono le denunce I soldati appartengono a gruppi di estrema destra
di Walter Rauhe
















La Stampa 13.4.18
Stato di diritto in Ungheria
L’Ue divisa sul veto a Orban
di Emanuele Bonini











«Le tre nuove letture del marxismo che hanno segnato il periodo sono state quella operaista di Panzieri, Tronti e Negri, quella althusseriana e quella francofortese. Tre esperienze nate nel cuore del vecchio continente (Italia, Francia, Germania) e molto diverse, anzi persino antagoniste, tra loro»
il manifesto 13.4.18
L’irriducibilità dell’oggetto
Storia delle idee. Nuova edizione per i testi di Alfred Schmidt e Hans-Georg Backaus, due classici francofortesi che indagano l’opera di Marx in relazione con l’idealismo tedesco. «La realtà sfugge sempre alla presa del concetto, che non si lascia identificare»
di Stefano Petrucciani














il manifesto 13.4.18
Gaza, il venerdì delle bandiere
Marcia del Ritorno. Migliaia di palestinesi oggi bruceranno le bandiere di Israele e isseranno quelle della Palestina a ridosso delle linee con lo Stato ebraico. Si teme un'altra giornata di sangue. Ieri altri due palestinesi uccisi
di Michele Giorgio






il manifesto 13.4.18
Caos a Washington: «Nessuna decisione su attacco alla Siria»
Medio Oriente. Dopo giorni ad alta tensione, la Casa bianca prende tempo. Attivata una linea rossa con il Cremlino. Solo May accelera. La Gran Bretagna indossa l’elmetto: «Non serve il sì del parlamento per intervenire». A Ghouta est arriva il team dell’Opac, da domani raccoglierà campioni per verificare l’uso di gas
di Chiara Cruciati




Il Fatto 13.4.18
Gentiloni & C., grande fuga dalla guerra come “affari correnti”
Lo spauracchio del coinvolgimento diretto in un conflitto e l’adesione di facciata alle mosse degli alleati atlantici
Gentiloni & C., grande fuga dalla guerra come “affari correnti”
di Fabio Mini

il manifesto 13.4.18
La gente di Damasco attende senza ansia le mosse di Trump
Siria. La vita scorre come gli altri giorni nella capitale siriana nonostante le minacce del presidente americano. Le testimonianze di una cooperante italiana e di un giornalista libanese
di Michele Giorgio











il manifesto 13.4.18
Un canale al centro del mondo, storia e leggenda di Suez
L'esposizione all’Institut du Monde Arabe di Parigi fino al 5 agosto. Storia, economia e cultura sono passati per l’opera che ha unito tre continenti
di Anna Maria Merlo






La Stampa 13.4.18
Gli studenti diminuiscono
In 10 anni la scuola italiana perderà un milione di allievi
Fondazione Agnelli: il calo di nascite e di madri potenziali causerà una drastica diminuzione di classi e insegnanti
La sfida è puntare sulla qualità dell’istruzione
di Andrea Gavosto
Direttore Fondazione Agnelli

Corriere 13.4.18
Calano gli studenti «Ci sarà un esubero di 55 mila docenti»
I dati della Fondazione Agnelli sulla scuola
«Ecco come può diventare un’opportunità»di Gianna Fregonara

Repubblica 13.4.18
La ricerca della Fondazione Agnelli
Si svuotano le aule “Tra dieci anni un milione di alunni in meno”
Colpa della denatalità. L’Italia in controtendenza rispetto a Germania e Regno Unito. L’effetto: un calo di quasi 56mila cattedre e prof più anziani
di Corrado Zunino

Corriere 13.4.18
I 1.600 bimbi soli per colpa dei femminicidi
di Virginia Piccolillo

Corriere 13.4.18
Quei sette milioni di figli venuti al mondo con la fecondazione assistita
La fecondazione eterologa è una forma di procreazione medicalmente assistita che consiste in un programma di fecondazione in vitro utilizzando spermatozoi od ovociti donati, attraverso banche del seme, alla coppia interessata alla nascita. Si ricorre all’eterologa quando uno dei partner ha problemi di sterilità
di Elena Tebano







Repubblica 13.4.18
Non solo Facebook
Anche lo Zuckerberg cinese chiede scusa “Socialismo tradito”
di Filippo Santelli

LA RASSEGNA DELLA STAMPA DI GIOVEDI 12 APRILE














Corriere 12.4.18
Il Vangelo è una speranza anche per l’economia
Il testo è la prefazione al libro «Potere e Denaro, La giustizia sociale secondo Bergoglio» a cura di Michele Zanzucchi, Edizioni Città Nuova
di Francesco



















Repubblica 12.4.18
Il tesoro nascosto della Russia
di Thomas Piketty










Il Fatto 12.4.18
“L’Italia recuperi l’Ici che non ha fatto pagare alla Chiesa”
Il caso - Per l'avvocato generale della Corte Ue l’esenzione è un aiuto di Stato illegale che va restituito. Figuraccia per Roma e Bruxelles
“L’Italia recuperi l’Ici che non ha fatto pagare alla Chiesa”
di Carlo Di Foggia

La Stampa 12.4.18
L’avvocatura Ue
“L’Italia deve recuperare l’Ici della Chiesa”
di Ma.bre

La Stampa 12.4.18
Il Papa fa autocritica sui preti pedofili in Cile
Francesco: ero stato male informato. E convoca i vescovi
di Andrea Tornielli









Corriere 12.4.18
Sarà guerra?
L’operazione punizione in fase avanzata
Le due linee del governo americano
di Guido Olimpio
  
il manifesto 12.4.18
L’Italia neghi le basi per i raid in Siria
di Tommaso Di Francesco







Repubblica 12.4.18
Il sociologo De Masi
“Nell’era della gig economy siamo tutti un po’ sfruttatori”
di Cristina Nadotti
  
il manifesto 12.4.18
Dalla sconfitta all’afasia, il tempo di LeU sta per scadere
Sinistra. Un congresso in queste condizioni sarebbe dominato dai rancori. Occorre riconoscere che il partito è cosa diversa dai rappresentanti nelle istituzioni elettive
di Mario Dogliani






Repubblica 12.6.18
Medici aggrediti “ Ormai 3 al giorno” Partono i corsi di autodifesa
Nell’ultimo anno i casi sono stati 1.200, il record in Puglia dove c’è chi va al lavoro con la guardia del corpo: “Siamo il capro espiatorio dei pazienti”
di Alessandra Ziniti
  
Repubblica 12.6.18
Serafina Strano
“La gente sfoga su di noi la rabbia per la sanità ormai al collasso”







Repubblica 12.6.18
Zuckerberg al Congresso
L’alieno nella caverna
di Vittorio Zucconi

Corriere 12.4.18
Cremona 1946, i giorni di Villa Triste
Nel dossier salvato nel ’46 da un poliziotto le torture del carcere repubblichino
Memoria. La giornalista Barbara Caffi ricostruisce per le Edizioni Fantigrafica le storie dei prigionieri
di Corrado Stajano









il manifesto 12.4.18
Istituto Luce, un nuovo portale web per accedere alla nostra Storia
Archivi. Le novità del sito che consente di accedere all'immenso patrimonio di video e foto, e ai nuovi fondi Folco Quilici, Mario Canale e Mario Gianni
di Giovanna Branca















La Stampa 12.4.18
Berlino 1918
Qui comincia la sventura
Dopo la disfatta bellica, nasce una forma istituzionale democratica oggetto di contrattazione permanente. Nella paralisi politica crescono le forze anti-sistema che apriranno la strada al nazismo
di Gian Enrico Rusconi













La Stampa 12.4.18
In principio era il corpo: nudo
La rivoluzione russa della danza
Un imponente saggio di Nicoletta Misler esplora il decennio 1920-1930 che cambiò il balletto in un fervore anti-accademico: poi scese l’ombra di Stalin
di Sergio Trombetta












 Corriere 12.4.18
Teologia Guido Bartolucci (Paideia) analizza l’opera di uno dei maggiori esponenti del filone umanista fiorentino
E Marsilio Ficino recuperò la spiritualità ebraica
di Marco Rizzi








Corriere
Favino sarà Buscetta per Marco Bellocchio
di S. U.
qui








Le Monde 11.4.18
Marx respire encore
Faut-il sauver Marx, préserver sa critique acérée du capitalisme, ou le ver du totalitarisme est-il déjà dans l’œuvre, comme le pensait Jaurès? Cette réédition du hors-série «Karl Marx» rouvre le dossier du philosophe allemand à l’occasion du bicentenaire de sa naissance.
par Frédéric Joignot









Il Sole 9.4.18
Il giovane Karl Marx
Alle origini del «Manifesto»
di Goffredo Fofi

Le Monde 11.4.18
Emmanuel Macron, l’Eglise et la politique
En exprimant devant les évêques de France le souhait de « réparer » le lien « abîmé entre l’Eglise et l’Etat », Emmanuel Macron est tombé dans une provocation excessive
si ringrazia Giacomo Mutti


LA RASSEGNA DELLA STAMPA DI MERCOLEDI 11 APRILE



























Repubblica 11.4.18
L’atto d’accusa dell’Antitrust “ Facebook inganna gli italiani”
L’Authority contesta profilazione scorretta e condizionamento indebito degli iscritti Il colosso rischia una multa. Ma l’istruttoria può aprire la strada a un intervento europeo
di Giuliano Foschini e Fabio Tonacci







Corriere 11.4.18
Articolo 18, la sintonia tra Movimento e Cgil
Camusso incontra il gruppo in Senato: si sono impegnati a discutere le nostre proposte in Parlamento
di Enrico Marro



Il Fatto 11.4.18
Cari autocrati dell’Est unitevi: più poteri a uno meno diritti per tutti
Dittature soft. Da Babis a Putin, si moltiplicano le figure che accentrano ed estendono tutti i poteri
di A.V.

La Stampa 11.4.18
Antisemitismo e Mosca, le spine dei laburisti
di Bill Emmott











La Stampa 11.4.18
Atenei occupati e arresti
Studenti contro Macron
Tensioni in quindici università, a Nanterre interviene la polizia Giovani in piazza per il diritto allo studio appoggiati dai docenti
di Paolo Levi







Il Fatto 11.4.18
One shot, one kill: Israele e il filmato del disonore
Cisgiordania - Cecchino ferisce manifestante palestinese, altri soldati girano un video ed esultano: l’episodio risale a dicembre
di Fabio Scuto

Il Fatto 11.4.18
“La sinistra s’è rifugiata in tv e ora non sa più ascoltare”
Nicola Lagioia - “Disgustosa la lettura parassitaria del voto al Sud. È stata una protesta contro l’abbandono”
di Silvia Truzzi

il manifesto 11.4.18
La svolta neoliberale che penalizza le donne
Assegno di divorzio. Oggi la decisione delle sezioni unite della Cassazione
di Maria Rosaria Marella








La Stampa 11.4.18
Madame de Staël, il legno storto della Révolution
Regina dei salotti, ma anche acuta osservatrice degli eventi
Le sue Considerazioni rivelano una apripista della storiografia liberale, che esplora le cause della degenerazione nel Terrore
di Alberto Mingardi









Corriere 11.4.18
Il reporter che creò quattro Stati
Nel 1876 MacGahan scosse il mondo rivelando i crimini turchi in Bulgaria
L’inviato del «Daily News» innescò una reazione a catena che trasformò la mappa dei Balcani
di Gian Antonio Stella

La Stampa 11.4.18
L’epopea delle “Exodus” italiane, pescherecci verso la terra promessa
Mostra al Memoriale della Shoah di Milano: tra il ’45 e il ’48 34 navi partirono dai nostri porti per raggiungere la Palestina
di Marco Sodano







Il Fatto 11.4.18
Da rifugiata a regista
“Shakespeare già sapeva quanto dolore c’è nel mare”
Vanessa Redgrave, scappata da Londra a 3 anni, presenta il suo doc
Sul set del doc che sarà presentato al Festival del giornalismo di Perugia il 14 – Ansa
di Anna Maria Pasetti

La Stampa 11.4.18
Gli antenati del Viagra
Storia millenaria degli afrodisiaci, dagli antichi romani alle parole in chat
di Andrea Cionci














Corriere 11.4.18
Parigi A trent’anni dalla grande mostra del Musée de Ville, una nuova retrospettiva dedicata all’artista ceco
Kupka pioniere dell’astrattismo «Non dipingo alberi ma concetti»
di Sebastiano Grasso
















Venerdi 16 marzo 2018, presso la Clinica delle Malattie Nervose e Mentali dell’Università di Roma La Sapienza ha avuto luogo una presentazione del libro ”Il delirio di riferimento sensitivo" di Ernst Kretschmer pubblicato a Roma per L’Asino d’oro edizioni nel 2016. Con la partecipazione di Gabriele Cavaggioni, Eva Gebhardt, Antonio Marinelli e Andrea Raballo
La registrazione dell’evento è disponibile qui


PRESENTAZIONE DELLA COLLANA ADOLESCENZA - L'ASINO D'ORO EDIZIONI
Il 9 marzo 2018, nell'Aula Magna dell'I.I.S. Sarandì, sede Federico Cesi, nell'ambito del progetto Biblioteca viva, si è svolta la presentazione della collana Adolescenza della casa editrice L'asino d'oro, su tematiche relative al disagio giovanile. I testi della collana fin ora pubblicati sono: Psicoterapia, Anoressia, Autolesionismo, Attacchi di panico, Dismorfofobia e Depressione (uscito il 23 Marzo 2018).
Alcuni degli autori dei testi della collana, Giorgia Bilardi, Donatella De Lisi, Marzia Fabi, Luca Giorgini, Manuela Petrucci, Maria Sneider e Luana Testa, tutti psichiatri, psicologi e psicoterapeuti, hanno risposto alle domande formulate dagli studenti delle classi 3 e 4 E che avevano letto i libri. All'incontro hanno partecipato anche gli studenti del 5 D multimediale che si è occupato delle riprese video, e il 4 B poiché una ragazza della classe aveva letto uno dei libri ed era molto interessata all'incontro.
Coordinatrice dell'attività e responsabile del progetto è la Prof.ssa Mariantonietta Rufini.
Nel video, realizzato da alcuni studenti, è pubblicata la sola prima parte  dell'incontro e non la seconda per motivi tecnici indipendenti dalla nostra volontà 
Si ringrazia Manuela Petrucci

LA RASSEGNA DELLA STAMPA DI MARTEDI 10 APRILE
















Corriere 10.4.18
Elzeviro Il sacrificio secondo Recalcati
Il coraggio di affrontare il desiderio
di Emanuele Trevi

Corriere 10.4.18
il dilemma nei giornali
Pubblicare o no le foto dei bimbi che muoiono?
di Beppe Severgnini

Repubblica 10.4.18
La guerra in Siria
Guardate quei bambini
di Gigi Riva

La Stampa 10.4.18
La nuova campagna antiaborto
di Vladimiro Zagrebelsky

La Stampa 10.4.18
Il divorzio e la tutela delle donne
di Linda Laura Sabbadini














il manifesto 10.4.18
Il voto italiano è il punto di rottura della crisi europea
di Massimo D'Alema









La Stampa 10.4.18
Ungheria, il trionfo di Orban spaventa la Ue
Il vicepresidente della Commissione: vigileremo perché tra gli Stati membri non si torni alla dittatura. Imbarazzo nel Ppe
di Emanuele Bonini

Repubblica 10.4.18
Nadia Urbinati
Dova va il Vecchio continente
E ora l’Europa rischia di smarrire la sua identità
di Simonetta Fiori

Il Fatto 10.4.18
Israele e lo spettro dell’Iran: missili oltre la linea rossa
Coinvolgimento - Raid contro la base di Teheran alleata di Damasco. Netanyahu teme il nemico alle porte (e il disimpegno americano)
Israele e lo spettro dell’Iran: missili oltre la linea rossa
di Fabio Scuto
Il Fatto 10.4.18
Facebook va al Congresso per provare a salvarsi
Alla vigilia dell’audizione del fondatore di fronte ai senatori Usa, il titolo risale in Borsa. Intanto la piattaforma sospende l’app italiana CubeYou
Facebook va al Congresso per provare a salvarsi
di Vds

Il Fatto 10.4.18
Nel tribunale dei big tech è “tutti contro Zuckerberg”
Chi gode - Dal capo della Apple al re dell’eCommerce cinese, le prediche al fondatore di Facebook, tra marketing e riflessioni sul bisogno di nuovi modelli economici
di Virginia Della Sala

Corriere 10.4.18
Profili spiati
Adesso l’Italia chiede sanzioni per Facebook
di Martina Pennisie e Fiorenza Sarzanini

















Il Fatto 10.4.18
Ipocondria, la malattia di sentirsi malato
Sempre in cura - L’ossessione dei sintomi e dei controlli: il virus è sempre avanti alla medicina di Daniela Ranieri

Corriere 10.4.18
Lula
A sinistra e i diritti degli amici
di Paolo Mieli




Repubblica 10.4.18
L’altra Germania
Con tre colpi a Rudi “il rosso” si spense il ’68
di Angelo Bolaffi

Repubblica 10.4.18
Julia Kristeva:
“Io, agente del Kgb bulgaro? Accuse false e tossiche”
La filosofa Julia Kristeva replica a un articolo del “Nouvel Observateur”







Corriere 10.4.18
Un estratto del saggio di Sabino Cassese sulla «Rivista trimestrale di diritto pubblico» (Giuffrè)
Tante impronte sulla Carta
Nella Costituzione idee cattoliche, liberali, marxiste. E tracce del fascismo
di Sabino Cassese
qui

Repubblica 10.4.18
Occhio alla penna
La bellezza (e l’utilità) dello scrivere a mano
di Giuliano Aluffi







La Stampa 10.4.18
Viaggio nella città natale di Marx: due mostre per celebrare il suo bicentenario
di Andrea Battaglini
qui 


Affaritaliani 9.4.18
Stop al legame nazionalismo-populismo. La Sinistra lascia il popolo alle destre
di Carlo Patrignani






AL LICEO MONTALE DI ROMA, ANCHE IL 13 APRILE, UN LICEO CLASSICO, LINGUISTICO
E DELLE SCIENZE UMANE, VIA DI BRAVETTA 545 ROMA.
ANNACHIARA MANTOVANI CON LO PSICHIATRA PSICOTERAPEUTA GIOVANNI DEL MISSIER
DEL CENTRO ADOLESCENTI DELLA COOPERATIVA SOCIALE DI PSICOTERAPIA MEDICA:
(con la partecipazine di Pierpaolo Iacopini, l'intervista è di Marianna Patuelli per Liceo Montale Radio Station)


ALCUNI SETTIMANALI



internazionale 8.4.18
La settimana
Propaganda
Giovanni De Mauro

internazionale 8.4.18
Parole
Domenico Starnone
La terra di nessuno

internazionale 8.4.18
Ripensare il lavoro del futuro
The Guardian, Regno Unito

internazionale 8.4.18
Stati Uniti
La lotta degli insegnanti

internazionale 8.4.18
Cina
L’ostacolo invisibile
Cai Yiwen, Sixth Tone, Cina.
In Cina ci sono dieci milioni di bambini dislessici, ma la difficoltà di apprendimento non è riconosciuta dal sistema dell’istruzione. Una scuola speciale cerca di aiutarli

l’espresso 8.4.18
Marco Damilano
Arriva il momento di cambiare motore
Lo sconquasso della sinistra non è cominciato con Renzi. Ha radici più lontane. Ma gli ultimi anni sono stati una grande occasione perduta
Neppure un istante è stato dedicato a un’elaborazione culturale, a creare un’organizzazione territoriale, a far crescere una nuova classe dirigente

l’espresso 8.4.18
Rivoluzione o estinzione
colloquio con Fabrizio Barca di Alessandro Gilioli

LA RASSEGNA DELLA STAMPA DI LUNEDI 9 APRILE









La Stampa 9.6.18
“Vendiamo frammenti di papiri”
L’autofinanziamento choc del museo
Siracusa, polemiche dopo l’annuncio dei ricercatori dell’ente privato 
I due studiosi: se non troviamo fondi corriamo il rischio di chiudere
di Noemi Penna










Repubblica 9.6.18
Madri costituenti
Filosofa mistica, attivista partigiana, il 26 novembre del 1942 muore – o si lasca morire – il 24 agosto nel Sanatorium di Ashford, nel Kent quando non aveva ancora compiuto 34 anni
Se Simone Weil avesse fatto l’Europa
Alla Scuola Normale di Pisa si tiene il convegno “Simone Weil. Filosofia e nuove istituzioni per l’Europa”
di Roberto Esposito














Corriere 9.6.18
Personaggi 
In un libro di Nicola Attadio (Bompiani) le avventure della prima leggendaria giornalista investigativa americana, una donna orgogliosa e libera
Fingersi matta per raccontare il manicomio, la sfida di Nellie
di Luisa Pronzato









Repubblica 9.6.18
La storia
Le linee rosse
Da Sarajevo a Douma quelle sporche guerre sporche
Dal 1945 nessuna grande potenza ha ufficialmente aperto un conflitto con un’altra nazione Ma almeno 40 Paesi hanno vissuto una “dirty war”. E sono morte milioni di persone
di Vittorio Zucconi
Il Fatto 9.6.18
Il gas di Assad fa strage Trump fa la voce grossa
Probabile uso di gas nervino contro le aree ribelli. L’alleato di Putin e Iran approfitta della smobilitazione americana per finire di debellare i jihadisti
Il gas di Assad fa strage Trump fa la voce grossa
di Fabio Scuto

Repubblica 9.6.18
Il conflitto in Siria
L’errore americano
di Lucio Caracciolo





Corriere 9.6.17
Rischio «suicidio»
Dietro l’angolo c’è l’autodistruzione
I partiti muoiono per suicidio, non per omicidio. Un partito si estingue quando ha smesso di capire la propria ragion d’essere. Il Pd sembra vicino a questa soglia
Il Pd di nuovo alla ricerca della sua ragion d’essere
di Luciano Violante

Il Fatto 9.6.18
A sinistra è ora di azzerare (davvero) la classe dirigente
Esiste una quota di elettorato dispersa, un popolo ancora “progressista” che chiede giustizia sociale 
Ma che sia pronto a tornare all’ovile è assai dubbio, almeno fino a quando si vedranno in giro ancora le stesse facce
di Mirko Canevaro

La Stampa 9.6.18
Ora la minoranza Pd punta ad affossare Renzi all’Assemblea
La resa dei conti è fissata il 21 aprile. “Poi i parlamentari si adegueranno” Ma l’ex segretario conta di riuscire a bloccare le aperture al M5S
di Alessandro Di Matteo

Repubblica 9.6.18
Intervista a Andrea Orlando
“Il Pd non deve temere l’incontro con M5S ma prima Di Maio chiuda alla Lega”
intervista di Goffredo De Marchis

Repubblica 9.6.18
Le differenze tra destra e sinistra
La democrazia del sorteggio
di Nadia Urbinati















Repubblica 9.6.18
Drammaturgo e scrittore, autore di Sweet Dreams
Michael Frayn “Diffidate della felicità è il mondo perfetto che genera mostri”
intervista di Anna Bandettini






Repubblica 9.6.18
La questione molestie
Il colloquio Argento-Boldrini “Ecco perché in Italia #MeToo ha perso”
L’attrice e l’ex presidente della Camera, alla vigilia del summit di New York, raccontano l’anomalia del nostro paese
di Maria Novella De Luca

Corriere 9.6.18
I partiti, l’Europa
il difficile impatto con le cifre
di Ferruccio de Bortoli





La Stampa 9.6.18
Il trionfo di Orban, Ungheria ai suoi piedi
Al partito Fidesz la maggioranza assoluta. Il premier: “Ora salveremo il Paese”. Al secondo posto i nazionalisti di Jobbik
di Monica Perosino

Repubblica 9.6.18
Il dottor Kovacs, l’eminenza grigia dietro l’onda nera
Poliglotta e modi felpati è la “voce” del premier, contraria alla democrazia liberale
“E i migranti contaminano l’Europa”
intervista di A.T.

Corriere 9.6.18
Orbán signore assoluto dell’Ungheria Avrà due terzi dei seggi in Parlamento
Trionfo del leader populista. Secondi i nazionalisti, sinistra al 12%. Affluenza record
di Paolo Valentino

Corriere 9.6.18
Il secondo partito
L’ultradestra di Jobbik sfonda: è il vero rivale del premier
di Luigi Offeddu

Il Fatto 9.6.18
L’affluenza-record può giocare un brutto scherzo al favoritissimo Orban
Ungheria: il partito del premier rischia di perdere la maggioranza assoluta

Repubblica 9.6.18
Le elezioni in Ungheria
Orbán vince, ma cede voti all’ultradestra
Alta l’affluenza. Per il premier una riconferma anche se con meno consensi. Cresce il partito nazionalista Jobbik promotore di campagne pro giustizia sociale e anti corruzione. Il governo richiama la polizia speciale nella capitale
di Andrea Tarquini
qui








Corriere 9.6.18
Mezzo secolo dopo  il ’68 occupazioni e botte negli atenei di Parigi
di Stefano Montefiori










Il Fatto 9.6.18
La Gladio del Lago di Como
Così nacque “Stay Behind”
di Massimo Novelli





Corriere 9.6.18
Le vanterie di Dino Grandi
Il gerarca fascista esagerò il ruolo che aveva avuto nel far cadere il duce
Da un saggio di Emilio Gentile (Laterza) emerge che il 25 luglio 1943 i progetti dei militari contro Mussolini, predisposti indipendentemente dalle decisioni del Gran Consiglio, risultarono decisivi nel determinare il collasso del regime
di Paolo Mieli

il suicidio di "Fidelito"






Il Fatto 9.6.18
Fidel e il Che: le ombre che s’allungano sui figli
Amici, idealisti, icone della rivoluzione cubana che hanno, però, tenuto lontani i discendenti dalla gestione – e anche dai riflettori – del potere politico
di Diego López














La Stampa TuttoLibri 7.6.18
1947, cronaca dell’anno straordinario che cambiò il destino del popolo ebraico
Mentre l’Onu approva a maggioranza la nascita di due Stati in Palestina la politica, la vita quotidiana, le invenzioni s’intrecciano in un puzzle narrativo
di Elena Loewenthal







La Stampa 9.6.18
Monet, l’angoscia oltre il giardino
Guardando i suoi quadri attraverso le architetture dipinte, si scopre un artista afflitto dalla modernità che ne sconvolge il mondo ideale. Mostra a Londra
di Caterina Soffici











ringraziamo Silvano Ceccherini che ci comunica:
Nel pomeriggio di Fahrenheit su Ra Radio Tre del 06/04/2018) durante la presentazione del libro "Storie dal nostro tempo conteso" edito dal Saggiatore di Alessandro Gazoia si è detto "....un altro oggetto a cui ho sentito di dare omaggio nel libro è DIAVOLO IN CORPO di Bellocchio che è uno dei film decisivi degli anni '80 e per me più incomprensibile del monolito di Kubrich...".
Questo è il file audio della sola presentazione di questo libro e il passaggio della citazione è dal minuto 20 al minuto 22.


DOMENICA 8 APRILE "SEGNALAZIONI" HA TRASMESSO IN DIRETTA STREAMING DA FIRENZE
LA PRESENTAZIONE DI "RITRATTO DI UNO STALKER" - L'ASINO D'ORO EDIZIONI
UNA PRODUZIONE DI MAWIVIDEO
SI RINGRAZIANO WILLIAM SANTERO E ALESSANDRO LEONELLI


LA RASSEGNA DELLA STAMPA DI DOMENICA 8 APRILE







La Lettura del Corriere della Sera 8.6.18
«Il capitalismo non è eterno E Marx è ancora necessario»
Nasceva duecento anni fa l’autore del «Manifesto del partito comunista»: sul suo pensiero abbiamo interpellato il sociologo Immanuel Wallerstein, che ne rivendica l’attualità. Non può fare a meno di lui una sinistra globale che voglia rappresentare l’80% più povero degli abitanti della terra
Immanuel Wallerstein, senior research scholar alla Yale University (New Haven, Usa) è considerato uno dei più grandi sociologi viventi. I suoi scritti sono stati molto influenzati dalle opere di Karl Marx ed egli è uno degli studiosi più adatti per riflettere sul perché quel pensiero sia ritornato, ancora una volta, di attualità
Il socialismo in un solo Paese di marca staliniana è estraneo a Marx: leggete direttamente lui non i suoi pretesi interpreti
conversazione Marcello Musto e Immanuel Wallerstein
Repubblica Robinson 8.4.18
Paolo Aite
Neuropsichiatra e psicoterapeuta junghiano fondatore del Laboratorio Analitico delle Immagini
È stato presidente della Associazione Italiana per lo studio della Psicologia Analitica (Aipa)
La passione per Jung. L’incontro con Bernhard, l’analista di Fellini. E il Gioco della sabbia: “Si può disfare un castello, non distruggerne la materia”. Vale anche per l’uomo?
di Antonio Gnoli
 
il manifesto 8.4.18
Arrestato dalla gendarmeria pontificia monsignor Capella
Vaticano. Emesso il mandato di cattura con l'accusa di pedopornografia per l’ex addetto alla nunziatura apostolica a Washington
di Luca Kocci

La Stampa 8.4.18
Pedopornografia, il Vaticano arresta il monsignore-diplomatico
Accusato nel 2017, Capella era stato fatto rientrare da Washington Gli investigatori: ingente materiale su pc e smartphone del prelato
di Andrea Tornielli

La Stampa 8.4.18
Scandalo molestie sessuali al Nobel
Si “dimettono” tre accademici

Corriere 8.4.18
A Roma diventa un caso lo striscione anti aborto Il blitz di Forza Nuova





La Stampa 8.4.18
Le «avance» M5S spaccano il partito

La Stampa 8.4.18
“Accordo possibile ma senza Renzi”
La linea Maginot dei militanti grillini
A Ivrea trionfa il pragmatismo: con i dem più facile arrivare al reddito di cittadinanza
di Andrea Rossi

Repubblica 8.4.18
Gli M5S: “La Lega ci ha tradito” Di Maio vede spiragli a sinistra
Il capo politico “fiducioso” sulla trattativa con i dem. “Ma non cederà sulla premiership” Irritazione per la riunificazione del centrodestra: “ Salvini decida che vuol fare da grande”
di Annalisa Cuzzocrea

La Stampa 8.4.18
Carlo Freccero
«È Salvini l’interlocutore naturale»
intervista di Federico Capurso













Repubblica 8.4.18
Intervista a Moni Ovadia
“Sono un apolide ma qui si discute senza pregiudizi Oggi è Salvini il vero avversario”

Corriere 8.4.18
Parietti: io, ex trotskista dico che Salvini è stato bravo
di Giovanna Cavalli

Corriere 8.4.18
I dem sbandano sull’apertura di Di Maio Passo avanti di Franceschini: riflettiamo
Anche Orlando non chiude. Prudente Martina: restano ambiguità. Orfini: o noi o loro
di Alessandro Trocino

Corriere 8.4.18
Le tensioni
Inflessibili e dialoganti, filo-grillini e attendisti Il risiko del Nazareno
di Monica Guerzoni

il manifesto 8.4.18
A Macaluso l’applauso più lungo: «Siamo al dunque»
Sinistra anno zero, l'altro Pd riunito a Roma. Il seminario diventa la giornata della ripartenza
di Daniela Preziosi

















il manifesto 8.4.18
L’eredità scomoda dell’Azionismo nella crisi italiana
di Davide Conti







il manifesto 8.4.18
Genova 2001, una storia da raccontare per intero
La lettera. In risposta all'articolo «La credibilità della polizia è da ricostruire» di Lorenzo Guadagnucci
di Franco Gabrielli
Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza





il manifesto 8.4.18
Ossessione migranti, patria e famiglia Ungheria oggi al voto
Alle urne. Viktor Orbán verso il quarto mandato (il terzo consecutivo). Ma rispetto alle elezioni del 2014 sembra che il pavimento scricchioli in casa del premier, e le opposizioni prendono coraggio
di Massimo Congiu

il manifesto 8.4.18
Ágnes Heller: «Il sistema Orbán è in fase di declino»
Intervista . Il premier verso il suo terzo mandato, «ma in questi quattro anni ha perso molto e ora i partiti dell’opposizione potrebbero sfruttare questa occasione», parla la filosofa ungherese
di Massimo Congiu




Corriere 8.4.18
L’intervista  a Ágnes Heller
«Il sistema di Orbán in Ungheria? Un mix di affari e feudalesimo»
di Paolo Valentino
  
La Stampa 8.4.18
Budapest e gli studenti di Soros. la frontiera che resiste a Orban
Oggi il voto in Ungheria, nell’ateneo parte la sfida: “Il premier ci chiama spie”
di Monica Perosino






La Stampa 8.4.18
Tecnologia e una grande classe media indeboliranno il potere di Putin e Xi
Con l’autoritarismo Russia e Cina coprono la loro instabilità. Gli Usa devono prepararsi alla sfida
di Robert D. Kaplan

un leader...?







Il Fatto 8.4.18
“Congiura delle élite per far fuori il leader che unisce il Paese”
Sogni infranti – Bertinotti conobbe Lula da sindacalista
di Gianluca Roselli
  
La Stampa 8.4.18
Rispettare i prof aiuta a costruire un Paese migliore
di Vladimiro Zagrebelsky

Repubblica 8.4.18
Violenze contro gli insegnanti
La solitaria resistenza dei professori
di Massimo Recalcati












La Stampa 8.4.18
Giancarlo De Cataldo
Il rimorso dell’agente che avvelenava il ’68
L’ultimo romanzo del giudice scrittore ricostruisce il caso del Lsd diffuso tra i contestatori dalla Cia “Anche dalle forze del male nascono lampi di luce”
Uno dei servizi mi disse: Ci sono molte missioni, se riescono diventano storia, se falliscono diventano complotti
di Massimo Vincenzi
















Corriere 8.4.18
Le immagini
I politici, le br, Riina storia d’Italia nelle segnaletiche
di Giovanni Bianconi








il manifesto 8.4.18
Toni Morrison, il senso del “noi”
Classici moderni. Motivata dal desiderio di dare voce a generazioni di donne nere ridotte all’irrilevanza, e convinta che «l’arte migliore è politica», l’autrice di «Beloved» compare ora nei Meridiani
di Luca Briasco

il manifesto 8.4.18
L’eredità italiana oltre il ghetto del melodramma
Musica. Fiamma Nicolodi fa pulizia in una incolta boscaglia storiografica per prelevare quanto del nostro contesto musicale fu aperto al dialogo con altre forme d’arte: «Novecento in musica», dal Saggiatore
di Oreste Bossini














Alganews 7.6.18
Reddito universale d’esistenza: rivolta giovanile europa e usa
di Carlo Patrignani




LA RASSEGNA DELLA STAMPA DI SABATO 7 APRILE



«...rigoroso psicoanalista lacaniano:
Il gesto di Caino nasce da un fenomeno di fascinazione: Abele è il suo ideale irraggiungibile.
noi sappiamo bene quanto sia essenziale nel cammino formativo di un figlio l’esperienza della sconfitta, della caduta, dello smarrimento».
La Stampa 7.4.18
“La cultura è il solo vaccino contro il terrorismo e la paura”
Lo psicanalista direttore del festival di psicologia di Torino: “La società deve ripartire dalla scuola”
intervista di Raffaella Silipo
Corriere 7.4.18
Chi siamo davvero
Il concetto di identità personale sta cambiando. Età, sesso, nazionalità non sono più le «caselle» da riempire per definirsi
Lo storytelling ha imboccato altre strade. Di maggior libertà
di Daniela Monti

I’m Nobody! Who are you? (260)
Emily Dickinson, 1830 - 1886

I’m Nobody! Who are you?
Are you – Nobody – too?
Then there’s a pair of us!
Don’t tell! they’d advertise – you know!

How dreary – to be – Somebody!
How public – like a Frog – 
To tell one’s name – the livelong June – 
To an admiring Bog!







il manifesto 7.4.18
Gaza, una nuova strage
Israele/Striscia di Gaza. Almeno otto palestinesi sono stati uccisi e altri mille feriti dall'esercito israeliano nel secondo venerdì della "Marcia del Ritorno". L''Onu accusa Israele di fare uso non necessario di forza letale.
di Michele Giorgio

La Stampa 7.4.18
A Gaza tra il fumo nero dei copertoni e i cecchini israeliani alla frontiera
Ancora un venerdì di sangue con sette palestinesi morti e mille feriti I militari: Hamas costringe i militanti a venire con mogli e figli
di Giordano Stabile

Corriere 7.4.18
Secondo venerdì di sangue
Battaglia infinita a Gaza: 9 morti
di Lorenzo Cremonesi

Repubblica 7.4.18
A Gaza altro venerdì di sangue. L’Anp invoca l’Onu e l’Europa
Morti 7 palestinesi. Israele: stop infiltrazioni. Abu Mazen: uccisioni contro protesta pacifica
di Marco Ansaldo

Repubblica 7.4.18
Chi guida Hamas
L’ultima Marcia di Sinwar, il leader dai 4 ergastoli
di Vincenzo Nigro












Il Fatto 7.4.18
Stessa rabbia, stessi metodi Israele uccide 7 palestinesi
Idranti, lacrimogeni e pallottole nel secondo venerdì di proteste di Hamas a Gaza
di Fabio Scuto

Il Fatto 7.4.18
Povero Dio: ora gli tocca la disputa sui carciofi
Le comunità ebraiche discutono sugli ortaggi e sul loro essere “kosher”. E l’Altissimo decide di cambiare canale
di Stefano Disegni

il manifesto 7.4.18
Bolzaneto, poliziotti e medici dovranno risarcire lo Stato
G8. La Corte dei conti di Genova condanna 28 persone a risarcire l’Italia per le violenze del 2001
di Eleonora Martini

il manifesto 7.4.18
Torture e polizia, la credibilità è tutta da ricostruire
G8 Genova 2001. Ai vari piani del Palazzo farebbero bene a rileggersi le sentenze e a prendere sul serio le ragionevoli considerazioni del pm Enrico Zucca, uno dei pochi funzionari dello Stato usciti a testa alta da queste penose vicende
Genova 2001, dopo l'assalto delle forze dell'ordine alla scuola Diaz
di Lorenzo Guadagnucci

Il Fatto 7.4.18
Moro, la commissione e il lavoro non finito
di Sandra Bonsanti



il manifesto 7.4.18
Lula resta tra i suoi sostenitori: «Vengano qui ad arrestarlo»
Brasile. L’ex presidente brasiliano nella sede del sindacato metalmeccanici. Ore concitate a San Paolo, Sem terra e Sem tetto pronti a circondare l’edificio: «Non un passo indietro, difendiamo la democrazia»
di Claudia Fanti

il manifesto 7.4.18
Un’aggressione giudiziaria alla democrazia brasiliana
Lula. Siamo di fronte a quello che Cesare Beccaria, in «Dei delitti e delle pene», chiamò «processo offensivo» dove «il giudice», anziché «indifferente ricercatore del vero», «diviene nemico del reo»
di Luigi Ferrajoli

Corriere 7.4.18
La resistenza di Lula con gli scudi umani
di Rocco Cotroneo

Corriere 7.4.18
Il capo dei Sem Terra «Lo libererà la piazza, faremo marce e scioperi»
di R. Co.

Il Fatto 7.4.18
Assedio all’ex presidente “Resisteremo per Lula”
Voci dalla “roccaforte” del leader della sinistra sotto mandato di arresto ma difeso da migliaia di cittadini per strada
Difesa popolare – La folla sotto l’edificio dove è asserragliato Lula
di Giuseppe Bizzarri

Repubblica 7.4.18
La caduta dell’ex presidente del Brasile
Lula e il crepuscolo degli dei
La sua parabola riassume l’ennesima tragedia di una sinistra che ansima da sempre tra entusiasmi e feroci delusioni
di Vittorio Zucconi
Il Fatto 7.4.18
Ungheria stregata a vita dalle botte di Orbán
Anti-migranti e Ue - La parabola del premier “illiberale”: da pupillo delle élite a capo-popolo delle classi povere favorito nel voto di domani
Orbán è diventato il leader dei Paesi dell’Est critici con l’Unione
di Andrea Valdambrini

La Stampa 7.4.18
Nel regno sovranista di Orban
“Vinco e mi occupo dei nemici”
Il premier attacca il rivale Soros, i migranti e “le potenze straniere” L’economia in crescita aiuta il leader. Opposizione assente sui media
di Monica Perosino

Corriere 7.4.18
Il voto in Ungheria
Orbán e la corsa con un solo rivale
di Paolo Valentino

il manifesto 7.4.18
Nel cuore orientale d’Europa il populismo si fa «Stato» e regime
Tempi presenti. «L’Europa dell’Est e i nuovi nazional-populismi. I casi polacco e ungherese», il libro di Cristina Carpinelli e Massimo Congiu, per Bonomo editore
Frans Masereel, da «La città, un viaggio appassionato»
di Tommaso Di Francesco


il manifesto 7.4.18
«Renzi ci lasci lavorare o ritiri le dimissioni». Nel Pd parte la mischia
Democrack. L’ex leader indeciso fra Martina e un futuro segretario più fedele Orlando lo attacca ma finisce sotto accusa dagli ultrà del giglio. Il senatore "semplice": «Non farò uscite pubbliche fino al 21 aprile quando parlerò in assemblea»
di Daniela Preziosi

Il Fatto 7.4.18
La domanda è: ma perché Renzi odia così tanto il Pd?
di Antonio Padellaro
Repubblica 7.4.18
Il congresso
I massoni: “Da noi non si entra con un clic, controlliamo tutti”
L’incontro annuale del Grande Oriente d’Italia: “Il governo? Speriamo si faccia l’interesse dei cittadini”
di Rosario Di Raimondo

Il Fatto 7.4.18
Due partiti in un corpo solo: i dem esplodono
La minoranza - Orlando sfida l’ex premier: “O lascia lavorare Martina, o ritira le dimissioni”
Andrea Orlando, ministro della Giustizia, all’attacco frontale a Renzi
di Wanda Marra

Repubblica 7.4.18
Di Maio
“Al Pd dico: sotterriamo l’ascia di guerra e diamo un governo al Paese”
intervista di Annalisa Cuzzocrea

Il Fatto 7.4.18
Meno di venti deputati
Lunedì si decide se dare a LeU la deroga per fare un gruppo

Repubblica 7.4.18
L’analisi
La sfida persa della sinistra
di Emanuele Felice

Il Fatto 7.4.18
Ora Alitalia vola con i soldi che deve ai suoi dipendenti
La denuncia - La compagnia non versa o versa poco al fondo di solidarietà pagato dai passeggeri. Risultato? Meno cassa integrazione per gli addetti
di Daniele Martini










La Stampa 7.4.18
“È ora che il parlamento italiano riconosca il genocidio armeno”
Il presidente della Repubblica Sargsyan in visita istituzionale a Roma
“So che Mattarella vuole rendere omaggio alle vittime a Erevan ”
di Francesco Semprini












Repubblica 7.4.18
L’iniziativa del re-sacerdote di Benin City
L’editto annulla il ricatto voodoo “ Libere in Italia le schiave nigeriane”
di Alessandra Ziniti

















Repubblica 7.4.18
Mengele, l’angelo della morte che visse due volte
di Susanna Nirenstein
 













Corriere 7.4.18
Maestri
Gillo Dorfles, la lezione infinita
A Milano l’omaggio per i 108 anni, che avrebbe compiuto questo mese
Martedì 10 aprile una serata nel Salone d’onore della Triennale: sulla torta un disegno scelto da lui prima di morire
di Aldo Colonetti







Corriere 7.4.18
Il musicista Usa aveva 89 anni
Addio al pianista Cecil Taylor, pioniere del free jazz
di Claudio Sessa

Il Fatto 7.4.18
La 18enne rimorchiata in confessionale. “Sesso sul divanetto della sagrestia”
In cella - Don Michele Barone arrestato per violenza su minore durante gli esorcismi
di Vincenzo Iurillo





Corriere Fiorentino 7.4.18
«Vi racconto chi è lo stalker, prima che diventi stalker»
Domani (ore 11) alla libreria Ibs+Libraccio di Firenze la presentazione del romanzo di Cinzia Piccoli
di Gabriele Ametrano
clicca sull'immagine per ingrandirla
Giovanni Senatore, Ufficio stampa L'Asino d'oro







VENERDI 6 APRILE A PAGINA TRE SU RAI RADIO TRE È STATO SEGNALATO L'ARTICOLO "QUALE CONOSCENZA SE I MANUALI SONO DI PARTE" DI MARIA PANARIELLO PUBBLICATO SUL NUMERO 14 DI LEFT DA OGGI NELLE EDICOLE

SULLA STAMPA DI OGGI VENERDI 6 APRILE
m
Repubblica 6.4.18
La crisi della sinistra
Il popolo si è dissolto nella massa
di Alberto Asor Rosa

Repubblica 6.4.18
1978-2018
Aldo Moro. Cronache di un sequestro / 5
Processo al prigioniero
Nella cella dove la luce non si spegne mai, il leader della Dc diventa un imputato senza difesa Le Br lo interrogano perché sveli i segreti italiani e dell’“imperialismo internazionale” È questo, nella mente dei terroristi, il vero nucleo dell’operazione Ma alle loro domande ideologiche ricevono risposte politiche che non sono in grado di comprendere
di Ezio Mauro



LA RASSEGNA DELLA STAMPA DI GIOVEDI 5 APRILE

il manifesto 5.4.18
Rossana Rossanda: «Non dobbiamo semplificare il nuovo caso italiano»
L'intervista. «Il dramma del risultato elettorale di marzo non è tanto nella separazione non nuova tra nord e sud. La cosa più grave è che l’Italia non è mai stata così totalmente a destra»
Dove ci sono sfruttamento e sofferenza dovrebbe esserci «rivolta» oppure costruzione di un’alternativa. Non ne vedo tracce consistenti in Italia
La caduta del Muro di Berlino più che un comunismo inesistente in Europa occidentale, ha aggredito una interpretazione di Keynes
Quanto a LeU e Potere al Popolo, mi sembra assai ingeneroso valutarne il risultato dopo una breve campagna elettorale e sotto il diluvio di populismi o estrema destra della Lega: per iniziare una ricostruzione, occorrerebbe un atteggiamento molto più seriamente analitico e unitario
intervista di Tommaso Di Francesco
dalla intervista di Antonio Gnoli del 1 febbraio 2015 a Rossana Rossanda:
A proposito di depressione vorrei chiederle di Lucio Magri che qualche anno fa, era il 2011, scelse di morire. Lei ebbe un ruolo in questa vicenda. Come la ricorda oggi?
«Lucio non era affatto un depresso. Era spaventosamente infelice. Aveva di fronte a sé un fallimento politico e pensava di aver sbagliato tutto. O meglio: di aver ragione, ma anche di aver perso. Dopo aver litigato tante volte con lui, lo accompagnai a morire in Svizzera. Non mi pento di quel gesto. E credo anzi che sia stata una delle scelte più difficili, ma anche profondamente umane».

L'intervista integrale è disponible qui
La Stampa 5.4.18
Quel rischio di democrazia illiberale
di Gian Enrico Rusconi

La Stampa 5.4.18
Un algoritmo per i valori dell’Occidente
di Christian Rocca

La Stampa 4.4.18
Jacopo Fo a Di Maio:
“Un passo indietro di Luigi poi un accordo con il Pd. Così il M5S si può salvare”
Contro natura andare con Salvini
di Andrea Carugati

Corriere 5.4.18
Il surreale dibattito, le baruffe senza fine in casa pd
di Paolo Mieli

Repubblica 5.4.18
Allarme e dubbi tra gli eletti M5S “Sicuri che non cediamo su Fi?”
I parlamentari in assemblea incalzano Di Maio, che scommette su una scissione tra i forzisti
di Tommaso Ciriaco

Repubblica 5.4.18
E l’aspirante premier rivaluta i ministri pd
di Alessandra Longo

Repubblica 5.4.18
Intervista a Vladimiro Zagrebelsky
“L’aiuto al suicidio non può essere reato ma va rispettata la scelta del governo”
Data la delicatezza del tema, più ampio è il contraddittorio, più la decisione della Consulta sarà consapevole
Istigare una persona a porre fine alla propria vita è del tutto diverso dall’agevolare qualcuno già determinato a farlo
di Liana Milella

il manifesto 5.4.18
Facebookgate: Cambridge Analytica ha violato i dati di 87 milioni di persone, non di 50
Capitalismo delle piattaforme. Nuove rivelazioni sul caso che fa tremare il social network. La "violazione" è molto più grande di quanto fino a oggi conosciuto. Lo sostiene Mike Schroepfer, Chief Technology Officer di Facebook in un post dove assicura che si sta cercando un rimedio. Ma il fondatore Zuckerberg ha già riconosciuto la difficoltà dell'impresa. Il Ceo sarà ascoltato l'11 aprile dalla Congresso americano
di Roberto Ciccarelli

il manifesto 5.4.18
Gaza senza più nulla da perdere si prepara al venerdì di sangue
Israele/Striscia di Gaza. Negli accampamenti sorti nella fascia orientale della Striscia i palestinesi predispongono trincee per proteggersi dagli spari dell'esercito israeliano. Il governo Netanyahu conferma la linea del pugno di ferro lungo il confine e attacca la ong dei diritti umani B'Tselem che ha chiesto ai soldati di non aprire il fuoco sui civili palestinesi
di Michele Giorgio

La Stampa 5.4.18
Nei lager di Tripoli alla  ricerca di un migrante scomparso
L’impossibile promessa alla sorella arrivata in Italia. Gliuomini costretti a pagare per lavorare fuori dalle carceri, le donne alla mercé dei miliziani
di Domenico Quirico

Repubblica 5.4.18
Russia, Iran e Turchia
Così va in scena la Yalta della Siria
di Daniele Bellasio

Il Fatto 5.4.18
Erdogan, sì ad Assad ma vuole i curdi morti
Il destino della Siria - Russia, Turchia e Iran mettono punti fermi, gli Usa annunciano la partenza
di Roberta Zunini

il manifesto 5.4.18
Una Siria unita e via libera alla caccia ai curdi
Vertice ad Ankara. Erdogan, Putin e Rouhani decidono il futuro di Assad. E mettono fine alle speranze di autonomia curde. Intanto Trump vorrebbe ritirare i soldati Usa dalla regione, ma il Pentagono non la pensa così
di Dimitri Bettoni

il manifesto 5.4.18
La fattoria dorata dell’angelo della morte
Intervista. Un incontro con lo scrittore e giornalista francese Olivier Guez, in Italia per presentare il suo libro «La scomparsa di Josef Mengele», uscito con Neri Pozza
Twin dissection di Fortunio Liceti
di Guido Caldiron

il manifesto 5.4.18
Il ritrattista forzato di Pol Pot
Memoir. «Il pittore dei khmer rossi» di Vann Nath, per Add editore
di Simone Pieranni

Corriere 5.4.18
Il giovane Karl Marx
Il filosofo tra gli operai: una girandola di passioni
di Maurizio Porro

Repubblica 5.4.18
Biografico
Il manifesto del giovane rivoluzionario
di Roberto Nepoti



















IL PRIMO APRILE SU "LA LETTURA" DEL CORRIERE DELLA SERA:





Giovanni Senatore, Ufficio stampa L'ASINO D'ORO EDIZIONI

Alganews 3.5.18
Non come Napolitano. Mattarella faccia come Annibal Cavaco Silva
di Carlo Patrignani

Affari taliani.it  3.5.18
Martedì, 3 aprile 2018 - 14:04:00
La geringonça del portoghese Costa e la débâcle della sinistra in Europa
Hollande, Schulz, Renzi e la lezione del portoghese Costa


LA RASSEGNADELLA STAMPA DI MERCOLEDI 4 APRILE
















La Stampa TuttoScienze 4.4.18
Quando i Sapiens impararono la gentilezza
Nel Dna le prove di come ci siamo addomesticati da soli per diventare più empatici e socievoli
di Gabriele Beccaria

































La Stampa 4.4.18
Nella democrazia radicale tutti possono cambiare il mondo
Murray Bookchin (1921 – 2006) è stato un sociologo americano che ha teorizzato la democrazia diretta
Una raccolta di saggi del sociologo americano sul Municipalismo libertario: Marx rivisto e corretto con un pizzico di anarchismo. No allo Stato e alle gerarchie, il modello politico adottato dai curdi in Siria
di Claudio Gallo
  
il manifesto 4.4.18
Ecco come sarà l’Italia in mano ai razzisti
di Guido Viale














La Stampa 4.4.18
Gaza, Israele avverte Hamas: “Useremo proiettili veri”
di Giordano Stabile
Il Fatto 4.4.18
Netanyahu cancella l’accordo con l’Onu sui migranti africani
Per una parte di Israele i profughi che fuggono da Sudan e Eritrea sono “infiltrati”
Netanyahu cancella l’accordo con l’Onu sui migranti africani
di Roberta Zunini

Repubblica 4.4.18
Annullata l’intesa con l’Unhcr: “Grande rammarico”
“Chi si fida più ora?” È il triste risveglio dei profughi d’Israele
di Marco Ansaldo

il manifesto 4.4.18
Rivolta nel governo, Netanyahu cancella l’accordo con l’Unhcr
Israele. Il premier ha fatto marcia indietro di fronte alle proteste nel governo e tra gli abitanti delle periferie di Tel Aviv dove si concentrano i richiedenti asilo
di Michele Giorgio

il manifesto 4.4.18
Un accordo voluto dall’italiano Filippo Grandi per mettere fine alle espulsioni
Unhcr-Israele. Il «rammarico» dell’Agenzia Onu. «Mesi di lavoro buttati via. Israele ci ripensi»
di Carlo Lania










La Stampa 4.4.18
Così Russia, Turchia e Iran si spartiscono la Siria
Ecco come Russia, Turchia e Iran cercano di spartirsi la Siria
Dopo aver consolidato il potere di Assad, il Cremlino dovrà usare la diplomazia Oggi il vertice ad Ankara. Damasco dovrà rinunciare a parte del territorio
di Giordano Stabile

La Stampa 4.4.18
Nuovi equilibri
Una sfida per l’Italia
di Marta Dassù

Corriere 4.4.18
Slogan e realtà
Ma guidare un Paese è difficile
di Sabino Cassese

il manifesto 4.4.18
Chiediamoci perché l’egemonia è passata alla destra
di Giuseppe Buondonno

Corriere 4.4.18
Dj Fabo, il governo davanti alla Consulta «Resti il reato di istigazione al suicidio»
Ieri la scelta di costituirsi parte civile nel processo. Cappato: «Mossa politica ma noi andiamo avanti»
di Margherita De Bac

Corriere 4.4.18
E Boschi firma il ricorso «Ma tuteliamo chi aiuta i malati terminali»
di Fiorenza Sarzanini

Repubblica 4.4.18
Il governo e la legge
Sul suicidio nessuna confusione
di Chiara Saraceno








La Repubbliica 4.4.18
Carlo I d’Inghilterra
Il re che a tutti i costi volle il suo Mantegna
di Francesca Cappelletti






Il Fatto 3.4.18
Magia di Awa Ly: canta nel mondo. E l’Italia non lo sa
Di origini franco-senegalesi, da anni vive a Roma: a Parigi e in Giappone è una celebrità, ma nel nostro Paese neanche esce il disco
di Stefano Mannucci


















IERI SERA ALLE 21,05 SU RAI QUATTRO
di ringrazia Teresa Coltellese

LA RASSEGNADELLA STAMPA DI MARTEDI 3 APRILE

Il Fatto 3.4.18
Rep.it oscura Odifreddi
Rep.it oscura odifreddi

C’è un blog sul Repubblica.it con un titolo rivoluzionario – Le fake news di Scalfari su papa Francesco – nascosto chissà dove nei meandri del sito dai responsabili anti-rivoluzionari dello stesso sito. Lo firma il matematico Piergiorgio Odifreddi. Il testo ricostruisce tutta la serie di interviste poi smentite – ormai un classico – che scaturisce dagli incontri (surreali) fra il fondatore di Repubblica e l’argentino Jorge Mario Bergoglio. Con perizia e fortuna abbiamo trovato il blog e ve ne proponiamo dei passaggi: “Oggi è la Giornata Mondiale del Fact Checking, e vale la pena soffermarsi su una straordinaria serie di fake news diffuse da Eugenio Scalfari negli anni scorsi a proposito di papa Francesco, l’ultima delle quali risale a pochi giorni fa. (…) Il fatto è che Scalfari non si è limitato alle proprie abiure personali, ma ha incominciato a inventare notizie su papa Francesco, facendole passare per fatti: a produrre, cioè, appunto delle fake news. In particolare, l’ha fatto in tre ‘interviste’ pubblicate su Repubblica il 1 ottobre 2013, il 13 luglio 2014 e il 27 marzo 2018, costringendo altrettante volte il portavoce del papa a smentire ufficialmente che i virgolettati del giornalista corrispondessero a cose dette da Bergoglio”. Un consiglio, per aggirare la censura, andate sui motori di ricerca e scrivete le parole “blog Odifreddi”. E poi pregate.

il manifesto 3.4.18
Perché il Pd è un partito «sbagliato»
di Antonio Floridia

Il Fatto 3.4.18
“Se si allea con la Lega, il M5S si suicida: serve un nuovo voto”
Lo scrittore: “Il 4 marzo è stata bocciata la coalizione tra Pd e Forza Italia, ma qualsiasi governo adesso sarebbe solo un’accozzaglia”
“Se si allea con la Lega, il M5S si suicida: serve un nuovo voto”
intervista di Luca De Carolis

Il Fatto 3.4.18
Il paradosso del ritorno alle urne: “Non vincerebbe nessuno lo stesso”
Numeri - Fornaro (LeU): “Si sposterebbero 25-30 seggi: niente maggioranze”
di Marco Franchi

Corriere 3.4.18
L’identità del Pd
Ora Renzi esca dalla tenda
di Ernesto Galli della Loggia

Corriere 3.4.18
Pd, nuova frattura sul governo «di tregua» 
Crescono i disponibili ma Renzi si oppone
di Maria Teresa Meli

Repubblica 3.4.18
Il Pd e l’anima smarrita
di Roberto Esposito

Il Fatto 3.4.18
Contro la politica degli analfabeti
I critici gli chiedevano: perché tanto accanimento contro Berlusconi? La sua risposta era che c’è liberalismo soltanto quando potere economico e potere politico sono nettamente separati - Giovanni Sartori, 1924 - 2017
di Gianfranco Pasquino

Repubblica 3.4.18
Bucchi
Il commento
Come curare l’ansia demografica
di Giancarlo Bosetti

il manifesto 3.4.18
Netanyahu si accorda con l’Onu e manda i rifugiati fuori da Israele
Richiedenti asilo. Anche l'Italia dovrebbe accoglierne una parte ma la Farnesina dice di non saperne nulla. Lega e Forza Italia insorgono
di Michele Giorgio

Il Fatto 3.4.18
Italia e Germania, stop al blitz di Netanyahu
Il premier israeliano costretto alla retromarcia dopo aver annunciato l’intesa per il trasferimento di 16000 africani
di Roberta Zunini

La Stampa 3.4.18
Israele blocca il rimpatrio dei profughi ma sfiora l’incidente diplomatico
Il premier Netanyahu annuncia l’invio di eritrei e sudanesi in Europa e Canada poi fa marcia indietro: non indicavo Stati specifici, erano solo degli esempi
di Giordano Stabile




Corriere 3.4.18
«Gli eritrei torturati a casa, invisibili a Tel Aviv»
di Marta Serafini

il manifesto 3.4.18
Già 151 vittime da inizio anno: «Fermare la strage del lavoro»
Infortuni. A Treviglio due operai sono morti nel giorno di Pasqua. A ucciderli è stata un'esplosione, come è accaduto recentemente a Catania e a Livorno: tre episodi simili nel giro di poche settimane. I sindacati: aumentare gli investimenti e la formazione
di Antonio Sciotto


il manifesto 3.4.18
«Il giovane Karl Marx», l’uomo, l’azione politica e il lavoro teorico
Cinema. Esce giovedì il film di Raoul Peck dedicato al filosofo tedesco, ambientato negli anni dell’incontro con Engel
di Eugenio Renzi

La Stampa 2.4.18
Ridacci oggi il nostro Marx
A 200 anni dalla nascita, le Edizioni Lotta Comunista pubblicano in 50 volumi l’opera omnia del padre del materialismo storico e dell’amico Friedrich Engels
di Fabio Martini

La Stampa 3.4.18
Raoul Peck: “Ormai non è più un tabù
Torniamo al nocciolo del suo pensiero”
Il regista del film sul giovane Karl, da giovedì nelle sale “In tempi di crisi è possibile riconoscerne il valore profetico”
di Fulvia Caprara

il manifesto 3.4.18
La sinistra e i contenuti, ovvero Keynes e la mucca nel corridoio
Non ci si è resi conto che l’abbattimento della precarietà del lavoro è il presupposto imprescindibile di una politica coerente per l’occupazione
di Vincenzo Maffeo







il manifesto 3.4.18
Winnie Mandela vive, malgrado tutto
Sudafrica. Lutto per la scomparsa di «Mummy Winnie», icona della lotta anti apartheid ed ex sposa di Nelson Mandela. Dimenticando per un giorno i lati più controversi della sua figura
Winnie Mandela negli anni '60-'70
di Marco Boccitto






La Stampa 3.4.18
La rivolta degli Intoccabili di Gandhi
“Picchiati e discriminati per legge”
India, colpo di spugna della Corte contro chi perseguita un Dalit In tutto il Paese scoppiano le proteste della casta più umile: sei morti
di Carlo Pizzati













Corriere 3.4.18
La resistenza ritardataria
Ben pochi italiani prima dell’8 settembre erano disposti a combattere il fascismo
Dall’indagine di Olivier Wieviorka sui movimenti di Liberazione dell’Europa dalla dominazione nazista (Einaudi) emerge che gli Alleati per lungo temponon riuscirono a trovare nostri connazionali che si schierassero dalla loro parte
di Paolo Mieli













































OGGI I QUOTIDIANI NON SONO NELLE EDICOLE

ALCUNI SETTIMANALI

internazionale 1.4.18
Giovani ribelli americani
Gli studenti sopravvissuti alla strage di Parkland, in Florida, hanno dato vita a un movimento contro le armi che sta ottenendo risultati sorprendenti. E hanno fatto venire alla luce le fratture generazionali della società statunitense
di Charlotte Alter, Time, Stati Uniti

internazionale 1.4.18
L’opinione
Tutte le battaglie sono collegate tra loro I ragazzi scesi in piazza il 24 marzo si battono contro un sistema in crisi che impedisce ogni cambiamento
di Sarah Jafe, New Republic, Stati Uniti

internazionale 1.4.18
Movimenti
I protagonisti del cambiamento
Da Hong Kong all’Etiopia passando per la Polonia, negli ultimi anni l’impegno giovanile ha trasformato il dibattito politico

internazionale 1.4.18
La guerra commerciale non è ancora cominciata
I nuovi dazi statunitensi sulle importazioni dalla Cina hanno provocato una reazione contenuta da parte di Pechino. E forse si arriverà al dialogo invece che allo scontro
di George Magnus, Financial Times, Regno Unito

internazionale 1.4.18
Corea del Sud
Una riforma democratica

internazionale 1.4.18
Polonia
Le donne in piazza

internazionale 1.4.18
Non c’è niente di cui stupirsi
Invece di indignarci per la vicenda della Cambridge Analytica dovremmo rimettere in discussione un modello di capitalismo interamente basato sulla sorveglianza
di William Davis, London Review of Books, Regno Unito

l’espresso 1.4.18
Prima pagina
Inchiesta / Potere & affari
Caccia ai soldi della Lega
Milioni investiti in modo illegale. E la onlus Più voci per sfuggire ai giudici. Quel che non dice l’uomo che vuole l’incarico di governo
di Giovanni Tizian e Stefano Vergine
  
l’espresso 1.4.18
Medici che non curano le donne
di Elena Testi

l’espresso 1.4.18
Se l’uomo si fa Dio
Le frontiere della tecnoscienza
Intelligenza artificiale, bioingegneria, robot sono la nuova frontiera. E tornano a dividere i filosofi tra apocalittici e visionari. Che ne sarà della specie umana?
di Marco Pacini

Il nuovo inizio è la vita
colloquio con Rosi Braidotti


LA RASSEGNA DELLA STAMPA DI DOMENICA 1ºAPRILE




Il Fatto 1.4.18
Gideon Levy, reporter di Haaretz, l’unico quotidiano israeliano ancora realmente indipendente
“La destra ebraica protetta dalla cricca della Casa Bianca”
intervista di Roberta Zunini

il manifesto 1.4.18
Palestina, una tragedia «prevedibile»
di Tommaso Di Francesco

La Stampa 1.4.18
Nella Striscia la marcia va avanti
“Resteremo nelle tende alla frontiera”
Rabbia e unità tra i palestinesi: “Non crediamo nella pace”
di Francesca Paci
  
il manifesto 1.4.18
Su Gaza scende il silenzio arabo e dell’Onu
Striscia di Gaza. Mentre si piangono i giovani uccisi da Israele, dalla comunità internazionale e dai Paesi arabi giungono segnali deboli a sostegno dei palestinesi. Il Segretario generale delle Nazioni Unite Guterres propone una indagine indipendente che gli Usa sono già pronti a bloccare
di Michele Giorgio
















Repubblica 1.4.18
La scrittrice palestinese Suad Amiry
“La nostra rivolta viene dal basso e riguarda tutti”
di An. Gu.



il manifesto 1.4.18
La frontiera dove l’Europa ha perso l’anima
Alpi, migranti da Bardonecchia verso la Francia
di Marco Revelli

Il Fatto 1.4.18
Ossessione sicurezza, l’Europa implode
Rimpallo infinito. I nostri confinanti ci chiedono quello che noi chiediamo a Libia e Tunisia: “Teneteli di là”
di Andrea Segrè

Il Fatto 1.4.18
Scontro fra Roma e Parigi: “Non entrate più in Italia”
La Farnesina: “Inaccettabile”. Il Viminale: “Pronti a sospendere la cooperazione”
di Giampiero Calapà

La Stampa 1.4.18
Lungo la nuova rotta dei disperati dove i gendarmi dettano legge
“Siamo in Italia, ma comandano loro”
I volontari denunciano gli abusi: “Operano senza autorizzazioni”
La rabbia dei valsusini: in piazza chiedono i documenti anche a noi
di Lodovico Poletto

Repubblica 1.4.18
Il vero volto della Francia sui confini
di Carlo Bonini

Repubblica 1.4.18
I principi violati
di Michela Marzano

il manifesto 1.4.18
La maschera populista non salverà la sinistra
di Michele Prospero














Corriere 1.4.18
Albanese, Marescotti e gli altri che confessano: questa sinistra non parla più alla gente
Gli attori «d’area»: la Lega nei territori c’è
di Tommaso Labate










il manifesto 1.4.18
Winckelmann, esperienze mentali al Museo
Una mostra ai Musei Capitolini. Lo studioso tedesco, giunto a Roma nel 1755, fu testimone entusiasta della fase fondativa delle collezioni antiche in Campidoglio
di Maria Fancelli















il manifesto 1.4.18
Camus e il carnefice ghigliottinato che ci giudica: dobbiamo tacere
Diritto e ideologia. «Ghigliottina» di Albert Camus, edito da Medusa: un pamphlet scritto nel 1957 in cui il potere intimidatorio della pena di morte viene analizzato come inutilità, morale e sociale
di Roberto Andreotti

Il Fatto 1.4.18
Raffaele Cantone
“I partiti devono rendere trasparenti le fondazioni”
In campagna elettorale il presidente Anac ha chiesto ai leader di dire tutto sui contributi ricevuti. Nessuna risposta. Ora però...
di Stefano Feltri
La Stampa 1.4.18
Carlo Freccero: “Alleanza contro i big della Rete. Le due emittenti alla guerra dell’industria dell’immaginario”
“Vivendi perde l’occasione di fare una tv europea”
di  Michela Tamburrino

Repubblica 1.4.18
Intervista a Carlo Freccero:
“Per gli ex contendenti più ascolti e milioni dalla pubblicità la Rai non aspetti il futuro governo”
di A. Fon.





Il Fatto 1.4.18
La “Letizia” pubblica dell’aguzzino
L’omicidio di Laëtitia Perrais nel 2011 in Francia è stato vissuto come un affare di Stato: la furia di Sarkozy, i giudici sotto accusa. E la scena è stata tutta dell’assassino. Lei, Laëtitia, è “sparita”. Inghiottita dal ruolo di vittima
di Ivan Jablonka

Corriere 1.4.18
Stiamo perdendo la capacità di sognare
L’attività onirica è sempre più ridotta. I motivi?
Si dorme meno e si usano sostanze che rovinano il sonno Rem fondamentale per una mente sana
di Danilo Di Diodoro
, psichiatra

Al risveglio
Perché i sogni aiutano a trovare soluzioni originali
di Danilo Di Diodoro, psichiatra

Corriere La Lettura 1.4.18
Tre Europe minano l’Europadopo la rielezione di Putin: la situazione nelle terre dell’ex impero sovietico
Non giova a nessuno mantenere legami così stretti tra Stati che hanno obiettivi tanro diversi
In Paesi come la Polonia e l’Ungheria i politici più popolri sono in cerca di un nemico da odiare
di Sergio Romano

Corriere La Lettura 1.4.18
Intervista A 100 anni dall’indipendenza
Cechi e slovacchi: l’unità equivoca che nel 1989 restò senza difensori
di Antonio Carioti

Corriere La Lettura 1.4.18
Islam, Mosca, Pechino L’Asia centrale fa gola
di Alessandro Vanoli

Corriere La Lettura 1.4.18
Caucaso/1 Nazioni deboli e divise da duri contrasti
Gli armeni e gli azeri sono vasi di coccio
di Paolo Salom











Corriere La Lettura 1.4.18
Caucaso/2 Il conflitto in Abkhazia e Ossezia del Sud
Due ferite aperte La Georgia sanguina
di Luigi Magarotto











Corriere La Lettura 1.4.18
Campanella, la libertà tra le righe
Il pensatore in sospetto di eresia concluse la sua vita onorato alla corte di Francia, ma aveva trascorso circa trent’anni in carcere
Non poteva esprimersi apertamente, perciò si è molto discusso sul significato delle sue opere
di Michela Valente









Corriere La Lettura 1.4.18
Cambogia, tre colpevoli per 1.700.000 morti
Pol Pot leader dei Khmer rossi tra il 17 aprile 1975 e il 7 gennaio 1979 sterminò quasi un quarto della popolazione del suo Paese
di Marcello Flores



Repubblica 1.4.18
Sesso, censura & libertà la verità su “Ultimo tango”
Il rifiuto di Belmondo: “Non faccio porno”. La scelta di Brando: “Lo convinsi con un libro di Bataille”. E poi la scena del burro: “C’era voglia di trasgredire e pensai: meglio non dirlo a Maria”. La Schneider non gliela perdonò. Ma ora che il film torna restaurato il Maestro rivela: ogni opera va vista nel suo tempo. E oggi?
Intervista di Arianna Finos


SABATO 31 MARZO A CORI - LATINA

Dibattito in occasione della prima proiezione a Firenze del film "Il giovane Karl Marx" il film di Raoul Peck (Francia/Germania/Belgio 2017, 112')
giovedì 29 marzo 2018 all’Istituto Stensen di Firenze alla presenza di Andrea Ventura, economista, in collaborazione con Wanted Distribuzione.
LA REGISTRAZIONE AUDIO DEL SERATA CON ANDREA VENTURA È DISPONIBILE QUI DI SEGUITO
L’Istituto Stensen di Firenze è una istituzione della Compagnia di Gesù nella fattispecie della Fondazione Culturale N.Stensen
diretta da  Padre Ennio Brovedani s.j., con sede in V.le Don Minzoni 25/G | 50129 Firenze FI +39 055 576551 | Fax 055 582029 - Mail istitutostensen.org - si ringrazia Sabrina Danielli


«BUONGIORNO REGIONE LAZIO - 23 MARZO 2018»
DISPONIBILE QUI
circa al ventesimo minuto: si ringrazia Alessandra Langellotti
Alessandra Langellotti
Responsabile Biblioteca Nelson Mandela (ex Appia)
Via La Spezia 21 - 00182 Roma
tel. 06 45460343
email: a.langellotti@bibliotechediroma.it
web: http://www.bibliotechediroma.it





LA RASSEGNA DELLA STAMPA DI SABATO 31 MARZO


Vergogna

Ieri era sorprendentemente vergognosa la versione che i giornali online italiani davano dei sanguinosi avvenimenti in corso ai bordi della Striscia di Gaza. Ha cominciato «la Repubblica» raccontando di una «battaglia»; poi il Corriere della Sera scriveva di «scontri» (e di «pneumatici dati alle fiamme»). Ha brillato l’«alternativo» «Il Fatto» che titolava di una «guerriglia». Media internazionali, agenzie, corrispondenti (compreso il nostro) non hanno visto invece nessun carro armato palestinese, né l’aviazione di Hamas colpire i soldati israeliani appollaiati su una trincea con i mitra di precisione, impegnati «eroicamente» nel tiro al piccione contro adolescenti e contadini palestinesi. Vergogna. (dal manifesto di oggi)


il manifesto 31.3.18
Barghouti: unità e mobilitazione popolare
Palestina. Secondo il teorico della resistenza non violenta anche Hamas comprende che solo la mobilitazione popolare e pacifica può raggiungere gli ‎obiettivi che sono di tutti i palestinesi
di Michele Giorgio

il manifesto 31.3.18
Il «panico» del ritorno uccide la pace
Israele/Palestina. Di fronte a un atto simbolico evocante l’idea del ritorno, l’uso della forza da parte israeliana è un messaggio ben chiaro: chi vuole attraversare la frontiera può essere solo un uomo morto
di Zvi Schuldiner

Il Fatto 31.3.18
“Una reazione di guerra, sproporzionata e illegale”
Le Ong di Gerusalemme - Le organizzazioni umanitarie anti-militari e contro l’occupazione (malviste dal governo di destra), accusano l’esercito
di Roberta Zunini

La Stampa 31.3.18
Hamas sposta le masse al confine e punta al ritorno dei profughi del ’48
Messi all’angolo dalla strategia Usa, i leader oltranzisti rilanciano Persa la battaglia su Gerusalemme, sfuma l’obiettivo dei due Stati
di Giordano Stabile

«ieri era il 30 marzo, e cioè il “Yom al Ard”, che in arabo significa “Giorno della terra”. È una ricorrenza molto sentita dai palestinesi perché ricorda l’uccisione nello stesso giorno del 1976 di sei arabo-israeliani che si opponevano alla confisca delle loro terre in Galilea da parte dello Stato ebraico. Quella tragedia unì il popolo palestinese come raramente era accaduto prima. Oltre alle proteste, i palestinesi di solito piantano anche una pianta di ulivo per il diritto alla terra. Le proteste dureranno fino al 14 maggio, ossia il giorno della fondazione dello Stato di Israele nel 1948, che i palestinesi ricordano con la parola “Nakba”, la “catastrofe”»
Repubblica 31.3.18
Lo scrittore arabo-israeliano Sayed Kashua
“Dialogo ormai inutile questo è un ghetto”
di Antonello Guerrera

Repubblica 31.3.18
Il demografo di Gerusalemme Sergio Della Pergola
“Dobbiamo separarci non abbiamo più scelta”
di V. N.

Repubblica 31.3.18
Gli scontri a Gaza
Tre debolezze una tragedia
Sembra ormai quasi che il sangue e la disperazione siano gli unici ingredienti utili soltanto a perpetuare gruppi fondamentalisti e terroristi, partiti nazionalisti e corrotti e leadership in declino. A un prezzo altissimo: le vite di persone normali, le sofferenze e le paure di popoli rassegnati. Servono leader forti, speranze e progressi concreti, progetti chiari per risolvere, e non rimuovere, il problema. Perché in quella regione la somma di tre debolezze fa una tragedia.
di Daniele Bellasio












il manifesto 31.3.18
Truppe francesi a Rojava. Erdogan: «Sarete target»
Siria. Indiscrezioni dopo l'incontro all'Eliseo tra il presidente Macron e una delegazione curdo-siriana: secondo Le Figaro, truppe speciali sarebbero dirette a Manbij. Intanto ad Afrin Ankara trasferisce 13.400 jihadisti e impedisce il rientro degli sfollati
di Chiara Cruciati













il manifesto 31.3.18
Lezioni di resistenza all’abbandono di sé
Filosofia. «Il potere», secondo volume dei tre previsti del corso di Gilles Deleuze su Foucault, per ombre corte
di Girolamo De Michele














il manifesto 31.3.18
La fortuna editoriale di papa Francesco
Scaffale. Un percorso di letture, senza agiografie, sulla figura di Bergoglio e il suo papato. Dal libro di Andrea Riccardi a quello, più critico, di Marco Marzano
di Luca Kocci











il manifesto 31.3.18
I migranti sono il nostro inconscio
di Ginevra Bompiani

Corriere 31.1.18
L’inchiesta
Immigrazione
Dal foglio di via alla strada. Così nascono i «fantasmi»
di Goffredo Buccini

Il Fatto 31.3.18
Sui migranti decide tutto l’Italia: la Libia non esiste
Il caso Open Arms - Il nostro governo si comporta con i libici come con un protettorato, ma rifiuta di assumersi le proprie responsabilità
di Barbara Spinelli











Il Fatto 31.3.18
“Chi ha ucciso la sinistra? Renzi le ha dato il colpo di grazia: un delitto premeditato”
Lo scrittore dei “Bastardi di Pizzofalcone” indaga sull’esito delle elezioni
“Chi ha ucciso la sinistra? Renzi le ha dato il colpo di grazia: un delitto premeditato”
di Luciano Cerasa

Corriere 31.3.18
Ma da Orlando a Franceschini si allarga il fronte per il dialogo
di Tommaso Labate

Repubblica 31.3.18
Quel dilemma che minaccia il futuro del pd
di Stefano Folli

il manifesto 31.3.18
Le trappole attive del socialismo
Intervista. Un incontro con il filosofo e politologo tedesco Axel Honneth, in Italia per una serie di conferenze proprio durante i giorni del terremoto elettorale. «La sinistra dovrebbe avere il coraggio di rendere nuovamente plausibile l’idea di una forte regolazione politica dell’economia e della finanza»
di Giorgio Fazio








Il Fatto 31.3.18
Sarkozy, la grandeur ridicola del carnefice dell’“amico” Muammar Gheddafi
Senza riconoscenza - L’interventismo dell’ex presidente gollista ha portato all’uccisione del Colonnello libico, suo sponsor elettorale
«quella cultura era subalterna a quella tedesca e che ci è servita, utilmente servita, per portarci a livelli di conoscenza più alti, a Nietzsche, a Schopenhauer, ad Heidegger»
di Massimo Fini

Repubblica 31.3.18
Per una biopolitica illuminista
L’ultima lezione di Stefano Rodotà
di Roberto Esposito





Repubblica 31.3.18
L’allievo molestato “Il mio mentore Levine mi ha rovinato la vita e avevo solo 16 anni”
Volevo diventare direttore come lui ma quella relazione malsana mi ha allontanato dalla musica
Intervista di Anna Lombardi












Corsera 31.3.18
Diliberto, da comunista viaggio in seconda classe
Insegno ai cinesi a scrivere il codice col diritto romano
di Stefano Lorenzetto

Corriere 31.3.18
Prima Repubblica 
A quarant’anni dal sequestro del leader democristiano
Inutile rimpiangere il disegno di Moro Non aveva un futuro
Si affidava ai partiti che però erano in declino
di Ernesto Galli della Loggia


BUON COMPLEANNO, GIULIA!

VENERDI 30 MARZO A LATINA

LA RASSEGNA DELLA STAMPA DI VENERDI 30 MARZO












Repubblica 30.3.18
Lo studio
Troppo pochi gli italiani in età lavorativa
Senza figli il Pil non cresce gli immigrati non bastano più
di Rosaria Amato

qui

Repubblica 30.3.18
In Germania occupazione da record
di Tonia Mastrobuoni

qui















Romano Màdera è un filosofo, psicoanalista di formazione junghiana
Repubblica 30.3.18
Il nuovo saggio di Romano Màdera
Woody Allen sbaglia Marx è ancora vivo
di Moreno Montanari

qui







Il Fatto 30.3.18
Scalfari scatena l’Inferno sulla visita a papa Francesco
La Santa Sede smentisce l’intervista nella quale Bergoglio avrebbe negato l’esistenza dell’Ade al “fondatore”
di Leonardo Coen

qui





La Stampa 30.3.18
La nuova Lega, ultraconservatrice e dura contro le idee di Papa Bergoglio
Le voci di riferimento tra fondamentalisti cattolici, teocon, populisti americani
di Flavia Perina

qui















Corriere 30.3.18
Il saggio di Boncinelli
Due forme di progresso così diverse
di Chiara Lalli

qui









Corriere 30.3.18
Diritto
Nel saggio di Daniele Menozzi (Carocci) la storia di come la Carta regolò i rapporti tra Stato e Chiesa
Nella Costituzione senza esserlo Il destino ambiguo del Concordato
di Roberto Finzi

qui

La Stampa 30.3.18
La lega, il razzismo e gli abbagli del Senato
di Vladimiro Zagrebelsky

qui

Repubblica 30.3.18
Il futuro del Pd
Renzi, le finte dimissioni
Il Pd rimane alla finestra a guardare, senza far nulla. La classica posizione dei depressi
di Piero Ignazi

Il Fatto 30.3.18
Pd, o fuffa-truffa o reale democrazia
di Gianfranco Pasquino

La Stampa 30.9.18
La partita più difficile dei dem
di Federico Geremicca

Corriere 30.3.18
«Nel Pd tutti rinuncino al potere di interdizione. Con il Movimento il dialogo è doveroso»
Orlando: il nostro partito rischia di smarrire la funzione
La salita al Colle è la prima occasione per il partito democratico di parlare agli italiani
di Monica Guerzoni

Repubblica 30.3.18
Il retroscena
Posizioni a confronto nel Pd
L’offensiva dei governisti dem anche Gentiloni in campo
Franceschini e Orlando per un esecutivo istituzionale: ridiscutiamo prima di salire al Colle. Renzi: noi all’opposizione. Martina media: non siamo in freezer
di Tommaso Ciriaco

La Stampa 30.3.18
Psicodramma tra i democratici prima dei colloqui al Quirinale
di Marcello Sorgi
  
La Stampa 30.3.18
Franceschini contro Renzi
Lite sul dialogo con il M5S
Il ministro all’attacco: flessibilità verso i grillini. L’ex premier lo stoppa
di Carlo Bertini

La Stampa 30.3.18
Tra i dem si è aperto il dopo-Matteo
Pressing su Gentiloni per traghettare
No del premier. E Delrio si sfila dalla corsa per motivi familiari
di Fabio Martini
  
La Stampa 30.3.18
“Di Maio pronto al passo indietro”
Il braccio destro di Casaleggio svela il piano per l’accordo col Pd
Bugani: dopo il 4 aprile offriremo un programma in 5 punti Sfida a Salvini: legge sul conflitto d’interessi di Berlusconi
di Ilario Lombardo

Corriere 30.3.18
L’intervista Davide Casaleggio
«Intese? Conta la volontà popolare. Non temiamo di tornare alle urne»
Lo stratega M5S: l’accordo sul Senato ha evitato un condannato ai vertici dello Stato
intervista di Emanuele Buzzi
  
Il Fatto 30.3.18
Redditi bassi, pensioni minime, poveri: ecco l’Italia senza ripresa
Dimenticati - I dati del Tesoro sull’Irpef e quelli Inps su assegni previdenziali e sussidi raccontano il Paese che non è ripartito
di Stefano Feltri

Repubblica 30.3.17
Come hanno votato le ex isole rosse
“Il Partito si è fatto rubare le idee” Così le Coop hanno scaricato il Pd
di Paolo Griseri
  
Il manifesto 30.3.18
L’informazione oscura la realtà e la politica o si adegua o affonda
di Tonino Perna

il manifesto 30.3.18
Atac, due comitati per il No alla privatizzazione
Referendum Consultivo. A due mesi dal voto promosso dai Radicali formato "Mejo de no", fatto da lavoratori e consiglieri Pd. L’altro sarà fatto da sinistra, urbanisti e comitati pendolari
di Massimo Franchi


Repubblica 30.3.18
Dopo lo scandalo Cambridge Analytica
Guerra tra giganti tech Apple contro Facebook “La privacy è libertà”
Duro attacco di Cook a Zuckerberg sulla tutela dei dati personali “ Sono diritti umani”. E Trump accusa Amazon: “ Paga poche tasse”
di Federico Rampini








Il Fatto 30.3.18
La grandeur ridicola di Sarkozy, carnefice dell’“amico” Gheddafi
Senza riconoscenza. L’interventismo dell’ex presidente gollista ha portato all’uccisione del Colonnello libico, suo sponsor elettorale
di Massimo Fini

Corriere 30.3.18
I conti con l’antisemitismo nelle scuole tedesche 
E il governo litiga sull’Islam
Il Consiglio dei musulmani: imam e rabbini nelle classi
di Paolo Valentino







Corriere 30.3.18
Anniversario
Il Sudafrica ricorda: i primi cent’anni dell’era Mandela
Celebrazioni ed eventi in tutto il Paese per festeggiare il secolo dalla nascita del grande leader. Da Città del Capo a Soweto, 27 percorsi a lui dedicati, uno per ogni anno che passò dietro le sbarre come prigioniero
di Umberto Torelli








La Stampa 30.3.18
E Carlo Alberto “liberò” gli ebrei
170 anni fa il decreto che estendeva i diritti civili ai non cattolici
di Elena Loewenthal











Repubblica 30.3.18
L’autobiografia del leader degli Iron Maiden
Quando il rock va alla guerra
di Bruce Dickinson

Il Fatto 30.3.18
Travaglio, Lucarelli & C.
Arriva “È la stampa, bellezza”, il nuovo numero di MicroMega

Repubblica 30.3.18
Aldo Moro. Cronache di un sequestro / 4
“Nel carcere del popolo”
Il presidente della Democrazia cristiana passa la prima notte in cella. I brigatisti, reduci dalla strage di Via Fani, siedono in cucina. Uno di loro batte a macchina parole come “ gerarca”, “ imperialista”, “ processo”. È il comunicato numero uno. Che si abbatte su un Paese in cui c’è anche chi incomincia a dire “né con lo Stato né con le Br”
di Ezio Mauro

Il Fatto 30.3.18
Le Br e la “strategia delle lettere” per beffare lo Stato
di Miguel Gotor 



MERCOLEDI 28 MARZO "SEGNALAZIONI" HA TRASMESSO IN DIRETTA DA ROMA
LO STREAMING DELLA PRESENTAZIONE DI "PRESI PER IL PIL" - L'ASINO D'ORO EDIZIONI
DISPONIBILE QUI DI SEGUITO

RIPRESE E DIRETTA INTERNET PRODOTTE DA MAWIVIDEO
SI RINGRAZIANO WILLIAM SANTERO E DANIELE CARLEVARO












Alganews 29.3.18
Tre ipotetici ministri m5s rinverdiscono sinistra eretica anni ’70
di Carlo Patrignani

qui
Affaritaliani 27.3.17
Pil un idolo da abbandonare: inganno lungo 50 anni da Fuà al M5S
di Carlo Patrignani

qui

Huffington Post 27.2.18
Chi è Lorenzo Fioramonti, l'economista nemico numero uno del Pil che si candida con M5s e sarà uno dei consiglieri economici di Di Maio
Professore di Politica Economica all'Università di Pretoria, 39 anni, si "autodenunciò" come uno dei tanti cervelli in fuga
di Gianni Del Vecchio

Il Fatto 23.16.2.18
Lorenzo Fioramonti, chi è il candidato M5S: dalla laurea in Filosofia alla critica al pil. Con tappa alla Rockefeller foundation
È noto come “l’economista” del Movimento, papabile ministro dello Sviluppo in un ipotetico governo a Cinque stelle. Ma nel suo cv ci sono un dottorato in Scienze politiche e una cattedra a Pretoria nella stessa disciplina. A fine anni Novanta è stato anche assistente di Di Pietro. Lui: "Al Tesoro abbiamo avuto letterati come Ciampi o giuristi come Amato. E Macron è laureato in Filosofia"
di Vincenzo Bisbiglia













l Foglio 28.3.18
Due Filosofi e il nazismo
Alcuni infiltrati delle SS spiavano le lezioni di Heidegger, che ambiva a sfatare due diverse riduzioni: anzitutto le valutazioni dei filosofi, che spesso consideravano Nietzsche un mero esteta, mentre Heidegger obiettava che questi dimostrava un'intima coerenza pari a quella di Aristotele...
NietzscheMartin Heidegger Adelphi, 1.034 pp., , 28 euro
di Edoardo Rialti
qui


LA RASSEGNA DELLA STAMPA DI GIOVEDI 29 MARZO














La Stampa 29.3.18
La materia oscura è ovunque?
di Paolo Magliocco









Repubblica 29.3.18
Colloquio con Francesco
Il Papa: “È un onore essere chiamato rivoluzionario”
L’energia è lo strumento della creazione. L’energia ha fatto esplodere l’universo
Ciascuna specie dura migliaia di anni ma poi scompare. Dio regola questa alternanza di specie
Il pensiero contemporaneo nasce secondo un punto di vista ateo da Montagne il primo illuminista
Non esiste un inferno, esiste la scomparsa delle anime peccatrici che non si pentono
Con l’amore verso il prossimo la Chiesa si estende a una santità civile oltre che cristiana
Il vecchio continente  deve rafforzarsi seguendo il santo di Assisi
di Eugenio Scalfari



 








Repubblica 30.1.18
Gesù e Maria? Perfetti per vendere
di Marino Niola

Corriere 29.3.18
Il ruolo dei dem
La crisi d’identità a sinistra
di Ernesto Galli della Loggia

Corriere 29.3.18
Lo sherpa di Macron
«Sì ai grillini, no alla Lega»
di Federico Fubini

Corriere 29.3.18
l retroscena
Tutti i dubbi nel Movimento
di Francesco Verderami

Corriere 29.3.18
Un conflitto che archivia le ipotesi di dialogo
di Massimo Franco

















Il Fatto 29.3.18
Votiamo Ivano Marescotti for President
di Andrea Scanzi





Corriere 29.3.18
«Il Pd rischia l’estinzione. Ora le primarie per il leader»
Richetti in corsa: traversata nel deserto per ricostruire
di Monica Guerzoni

Repubblica 29.3.18
Il futuro del Pd
Una sinistra da rifondare
di Guido Crainz









il manifesto 29.3.18
Migranti, dietro i libici c’è la Marina militare italiana?
L'inchiesta sulla Open Arms
di Carlo Lania

il manifesto 29.3.18
Franco Piperno: «La sinistra si offre come ceto politico prêt-à-porter»
Intervista. L'ex leader di Potere Operaio, docente di Fisica ed esperto di astronomia, osserva le vicende italiane col telescopio dell’analisi politica
di Claudio Dionesalvi, Silvio Messinetti

il manifesto 29.3.18
Boeri contro i Cinque Stelle: è scontro sui costi del reddito minimo
Stato asociale. Il governo uscente e il presidente dell'Inps a fine mandato polemizzano con il Movimento 5 Stelle sui costi del "reddito di cittadinanza", in realtà un "reddito minimo". Numeri sulle spalle di precari e disoccupati. Il presidente dell’Inps: «Vale 38 miliardi». M5S reagisce: «Basta bugie: l’Istat dice 14,9». Al prossimo esecutivo è stato chiesto di continuare a finanziare l'attuale "reddito di inclusione" (ReI): un reddito minimo modesto che esclude l'80 per cento dei poveri assoluti anche se si cerca di allargare la platea
di Roberto Ciccarelli

Il Fatto 29.3.18
Anche la Rai nel risiko politico: da aprile il valzer dei vertici
Nuova legge - Il Cda decade il 29 giugno e le procedure per i cambi partono 60 giorni prima. Lo stallo in Parlamento e il potere a Padoan
di Carlo Tecce

Il Fatto 29.3.18
L’Ue contagiata dalla russofobia
di Gian Paolo Caselli
Il Fatto 29.3.18
il manifesto 29.3.18
Xi incontra Kim e gli ricorda chi comanda
Cina e Corea del Nord. Dopo due giorni di mistero, ufficializzato il meeting a Pechino tra i due leader. «Pronti a denuclearizzare e a incontrare Trump»
di Simone Pieranni
  
Repubblica 29.3.18
La visita a Pechino
Xi detta la nuova linea a Kim e ora può convincere Trump
Il dittatore prende appunti, ma spunta un altro reattore. La richiesta: forze Usa via da Seul
di Filippo Santelli
  
Corriere 29.3.18
Kim da Xi, show a porte chiuse
E i due leader spiazzano gli Usa
Conclusa la visita «segreta» del nordcoreano a Pechino, diffuse le foto
di Guido Santevecchi

Repubblica 29.3.18
Tensione altissima
“Grande marcia” da Gaza e Israele si mobilita al confine
di Vincenzo Nigro
Hamas, il movimento palestinese che controlla Gaza, sta preparando una “Grande marcia del ritorno” che da venerdì dovrebbe portare decine di migliaia di palestinesi verso la barriera al confine tra la Striscia e Israele. Una protesta apparentemente pacifica, che però avrebbe lo scopo di portare centinaia di persone a superare la barriera di confine fra Gaza e Israele, provocando una reazione armata dell’esercito israeliano. A Gaza i capi di Hamas hanno fatto appello alla partecipazione in massa alla protesta “pacifica” che dovrebbe andare avanti per settimane, fino a metà maggio.
L’Esercito ha annunciato una mobilitazione straordinaria attorno a Gaza e il blocco per dieci giorni della Cisgiordania e della Striscia: i valichi al confine con i Territori Palestinesi resteranno chiusi fino alla mezzanotte del 7 aprile.

il manifesto 29.3.18
Gaza, tiratori scelti israeliani contro la Marcia del Ritorno
Giorno della terra. Forte tensione anche a Gerusalemmme dove i palestinesi annunciano proteste contro i riti sacrificali ebraici ai piedi della Spianata delle moschee autorizzati da un tribunale israeliano
di Michele Giorgio





il manifesto 29.3.18
Frattocchie, terreni comuni per fare egemonia
Passato presente. «A scuola di politica. Il modello comunista di Frattocchie», di Anna Tonelli per Laterza. In quel suburbio a sud di Roma, dal 1944 al 1993, un luogo di formazione per quadri e dirigenti del Pci. Tanti nomi hanno ruotato intorno all’esperienza: Alfredo Reichlin, Miriam Mafai, Pietro Ingrao e altri
di Massimo Raffaeli

Corriere 29.3.18
Elzeviro
A un anno dalla scomparsa
Con Sartori dalla parte dei cittadini
di Gianfranco Pasquino












Repubblica 29.3.18
Tullio Regge
Il Nobel mai dato a un fisico geniale
di Piergiorgio Odifreddi





























Il Fatto 29.3.18
Nellie Bly si finse pazza per andare in guerra
di Alessia Grossi




IL GIOVANE KARL MARX
di Raoul Peck
in anteprima giovedì 29 marzo 2018 ore 21.00
alla presenza di Andrea Ventura, economista
In collaborazione con Wanted Distribuzione
(Francia/Germania/Belgio 2017, 112')
Europa 1844–1848. In Germania viene fortemente repressa un’opposizione intellettuale
in pieno fermento mentre in Francia gli operai si sono messi in marcia.
In Inghilterra invece il popolo è sceso in strada per una rivoluzione industriale.
Appena arrivato a Parigi, il ventiseienne Karl Marx incontra Friedrich Engels,
figlio di un grande industriale, che ha studiato le condizioni di lavoro del proletariato inglese.
I due ispirati dalle correnti rivoluzionarie, riusciranno a creare un movimento unitario
tale da fornire strumenti teorici necessari a emancipare i popoli oppressi.
Un ritratto storico, lontano dalle polemiche ideologiche,
che mostra il reale contributo politico e scientifico apportato da Marx;
fonte d’ispirazione per affrontare problemi quanto mai attuali per tutti i cittadini del mondo.
Quello di Karl Marx è un personaggio affascinante e controverso,


Fondazione Culturale Niels Stensen | Firenze  Direttore: Padre Ennio Brovedani s.j.
Uffici V.le Don Minzoni 25/G | 50129 Firenze FI  http://www.stensen.org/

Repubblica 17.2.18
Raoul Peck: "L'America razzista di oggi? Tutto era già stato previsto"
Il regista s'ispira agli scritti di James Baldwin
di Arianna Finos

qui



LA RASSEGNA DELLA STAMPA DI MERCOLEDI 28 MARZO










Corriere 28.3.18
Saggi
Adriano Sofri analizza per Sellerio il testo della «Metamorfosi» e si imbatte in alcune incongruenze
Quei lampioni che diventano tram. Un enigma tra le pagine di Kafka
Adddirittura Boges nella sua traduzione in spagnolo del 1938 accoglie la versione del “riflesso della tranvia elettrica”
di Paolo Di Stefano

Corriere 28.3.18
Fontana di Trevi, le monetine al Comune
Sottratto alla Caritas un milione di euro l’anno. Il Campidoglio: «Finanzieremo progetti di solidarietà»
di Ester Palma





il manifesto 28.3.18
Parigi marcia contro l’antisemitismo. Ma il Front national non partecipa
di Francesco Ditaranto

La Stampa 28.3.18
Berlino, bimba picchiata a scuola perché ebrea
La piccola colpita dai coetanei figli di immigrati musulmani
di Walter Rauhe

Repubblica 28.2.18
Intervista a Delphine Horvilleur, 44 anni, una delle tre donne rabbine di Francia
“Ora l’antisemitismo nasce anche dai figli degli immigrati”
Si è diffusa un’idea mortifera: molti cittadini si riconoscono più in un gruppo religioso che nella collettività
di Anais Ginori

 




il manifesto 28.3.18
Open Arms, per il gip cade l’associazione a delinquere
Di mare in peggio. Alla ong contestata l’immigrazione clandestina. L’inchiesta passa alla procura di Ragusa
di Leo Lancari

La Stampa 28.3.8
Migranti salvati in mare
Il gip sconfessa la Procura di Catania
Contro la Ong cade l’accusa di associazione a delinquere
In corteo “Salvare le persone non è un crimine” è lo striscione portato dai sostenitori della Ong spagnola durante le proteste della scorsa domenica a Barcellona
di Fabio Albanese
m
Il Fatto 28.3.18
Spinelli: “Tripoli non ha i requisiti per i soccorsi in mare”
Sulla presenzadi una zona Sar (search and rescue, ricerca e soccorso) in Libia è intervenuta ieri l’eurodeputata Barbara Spinelli durante la riunione della Commissione per le Libertà civili, la giustizia e gli affari interni del Parlamento Europeo. L’occasione è stata data dalla presentazione dell’operazione congiunta “Themis” di Frontex – Agenzia europea della Guardia di frontiera e costiera. “Da quanto mi risulta, la zona Sar libica non esiste – ha detto Spinelli – e lo conferma in maniera ufficiale l’Organizzazione Marittima Internazionale (IMO). I requisiti richiesti per il search and rescue non sono stati soddisfatti e la Libia si è dunque ritirata dalla zona Sar”. Il problema più evidente, in questo caso, sarebbe il comportamento dei libici: “La zona Sar era stata istituita principalmente per depotenziare l’attività delle Ong e affidare ai libici un controllo che non erano in grado di esercitare”. Dubbi, da parte di Spinelli, anche sulle regole relative agli sbarchi: “Si tratta di sbarchi in luoghi sicuri secondo la Convenzione Sar, oppure di sbarchi in luoghi più vicini? Fa una grande differenza”.

Repubblica 28.3.18
Come hanno votato le ex isole rosse
Cgil a Cinquestelle “Non perdoniamo Jobs act e Fornero”
Sono molti gli iscritti del sindacato che hanno scelto M5S “Renzi è quello che voleva rottamarci È stato rottamato lui”
Il segretario siciliano: “Illusi dal sussidio promesso da Di Maio?
Al Sud non abbiamo l’anello al naso ma è dramma lavoro”
di Paolo Griseri

qui






Repubblica 28.3.18
Intervista a Julian Assange
“La tecnologia sta cambiando la politica perciò seguo i 5S e mi sono congratulato con loro”
Da quasi otto anni è detenuto arbitrariamente, secondo le Nazioni Unite.
Da quasi sei è confinato nella minuscola ambasciata dell’Ecuador a Londra e da due è sotto un intensissimo fuoco di accuse per la decisione di pubblicare le email dei Democratici americani a ridosso delle elezioni Usa, quelle in cui avrebbe giocato un ruolo cruciale Cambridge Analytica.
di Stefania Maurizi

qui

Il Fatto 28.3.18
Vite su Facebook
30 cent a clic e 20 dollari a utente: così diventiamo ricavi per il social
Il business del colosso di Menlo Park è offrire pubblicità mirata grazie all’enorme mole di dati. Ecco quanto valgono le nostre interazioni sociali sul web
A colpi di mouse. Il fondatore e numero uno di Facebook, Mark Zuckerberg. Così il social guadagna dagli utenti
di Virginia Della Sala

qui

La Stampa 28.3.18
La procura di Roma apre un fascicolo su Facebook
Accolto l’esposto presentato dal Codacons in 104 procure e al Garante della privacy sul «possibile coinvolgimento degli utenti italiani nello scandalo»

qui
















Il Fatto 28.3.18
Questione morale. La rimozione del Pd fa perdere consensi
di Peter Gomez 

qui


Il Fatto 28.3.18
“M5S-Lega, prima si tratta e poi si governa assieme”
Gianfranco Pasquino. Il politologo: “Occorre tempo per un accordo”
di Lorenzo Giarelli

qui





Il Fatto 28.3.18
Marescotti: “Governo coi leghisti? Verranno inseguiti coi forconi”

“Adessose il M5s, in nome della governabilità, dice di andare al governo con chiunque ci sta, è finita; noi, che siamo milioni della sinistra ad aver votato i 5 Stelle, se fanno un’alleanza con la Lega, verranno inseguiti coi forconi, perché in questo modo tradirebbero ciò che hanno promesso in campagna elettorale”. Così a L’Aria che Tira(La7) l’attore Ivano Marescotti commenta l’andamento delle trattative per la formazione del nuovo governo. Poi sottolinea: “Non ci sarà un governo Lega-M5s secondo me, da ora in poi continueremo a stare in campagna elettorale, perché c’è la possibilità che da qui a qualche mese, se non al massimo tra un anno, si andrà nuovamente al voto e quale dei tre partiti in lizza ha il coraggio di mettersi in crisi ora, facendo delle scelte sbagliate e perdendo il proprio elettorato? L’elettorato, invece, va conquistato, perché siamo ancora in campagna elettorale”. L’attore, infine, si pronuncia sulla nuova presidente del Senato,Maria Elisabetta Alberti Casellati: “Non parlo sul piano personale, ma di ciò che rappresenta la figura politica di questa Casellati Serbelloni Vien dal Mare: una cosa orrenda e schifosa, perché è il berlusconismo puro”.

Repubblica 28.3.18
Il reddito di cittadinanza
Quei poveri dimenticati
di Chiara Saraceno

qui

La Stampa 28.3.18
Evasione fiscale: punto debole di Lega e 5stelle
di Stefano Lepri

qui

Il Fatto 28.3.18
Calenda e il suono muto che fa il potere quando se ne va
di Marco Palombi

qui

Il Fatto 28.3.18
David Rossi. La verità è lontana, troppe nebbie attorno alla Procura di Siena
di Davide Vecchi

qui












Il Fatto 28.3.18
La lingua morta degli slogan
Andrea Marcolongo, La misura eroica (Mondadori 2018)
di Filippomaria Pontani

qui

il manifesto 28.3.18
Taser, l’elettroshock supera il manganello
La pistola elettrica. Da Milano a Catania, in sei città italiane è iniziata la sperimentazione per polizia e carabinieri. Usata negli Stati uniti soprattutto in strada e in carcere, non è un’alternativa alle armi da fuoco, ma può provocare la morte. Vedi i dati dell'inchiesta Reuters
di Patrizio Gonnella

qui

La Stampa 28.3.18
“Chiedi scusa in ginocchio”
Così Bellomo plagiava le allieve
La procura di Piacenza chiede il processo per l’ex magistrato
di Emilio Randacio

qui

Repubblica 28.3.18
Toghe e dress code
“Processate Bellomo” La caduta del giudice che osava l’indicibile
Dopo la rimozione dal Consiglio di Stato i pm chiedono il rinvio a giudizio per stalking
di Liana Milella

qui







La Stampa 28.3.18
“Cambiare l’Islam è possibile. Saranno le donne a farlo”
”Negli ultimi dieci anni cinquanta milioni sono entrate nel mondo del lavoro. Questo è più che una rivoluzione”
Saadia Zahidi, pachistana è responsabile della sezione Istruzione, Genere e Lavoro del World Economic Forum
di Francesca Paci

qui

Repubblica 28.3.8
Ungheria alle urne (con sorpresa)
Orbán, se l’alleato oligarca dei media diventa il nemico
Erano amici per la pelle e alleati in politica, poi la misteriosa rottura ha complicato tutto: adesso Simicska è il vero rivale
di Andrea Tarquini

qui










Corriere 28.3.18
Mercato, partito, patria: la ricetta di Xi per la Cina
di Francesco Maria Greco

qui










il manifesto 28.3.18
Il dio Bacco trionfa a Spello
Archeologia. Un nuovo museo, con tanto di esperienza «immersiva» nella vita di 2000 anni fa, in omaggio alla Villa dei Mosaici
di Valentina Porcheddu

qui









Repubblica 28.3.18
Archeologia
Geo-alpinisti dall’Italia al Siq “Proteggiamo il cuore di Petra”
di Gianluca Di Feo

qui


"IL FLAGELLO DEL NEOLIBERISMO"E "LA DEPRESSIONE".
ENTRAMBE LE OPERE SONO EDITE DA L’ASINO D’ORO EDIZIONI
SABATO 24 MARZO "SEGNALAZIONI" HA TRASMESSO DA MILANO
LE PRESENTAZIONI IN DIRETTA STREAMING 
DAL BOOKPRIDE DI MILANO
LE NUOVE VERSIONI DEFINITIVE DELLE REGISTRAZIONI
SONO ADESSO DISPONIBILI QUI DI SEGUITO



PRODOTTO DA MAWIVIDEO e ASSOCIAZIONE AMORE E PSICHE
si ringraziano William Santero, Daniele Carlevaro e il comitato editoriale de "Il sogno della farfalla.





Cultora.it 25 Mar 2018
Emozioni: il coraggio di viverle, riconoscerle e riconoscersi
Spunti di approfondimento offerti dalla casa editrice “L’Asino d’oro” nel nuovo libro delle autrici Cecilia D’Agostino, Marzia Fabi e Maria Sneider dal titolo “Depressione. Quando non è solo tristezza”, presentato ieri a Book Pride
A dialogare con due delle autrici ci sono Daniela Della Putta, psicologa clinica e psicoterapeuta, Francesco Pratesi, psicoterapeuta e psichiatra presso il Centro di salute mentale di Piacenza ed Eleonora Serale, insegnante di scuola media
di Marilena Di Re

qui