mercoledì 13 febbraio 2019

LA RASSEGNA INDIPENDENTE DELLA STAMPA DI «SEGNALAZIONI»:
OGNI GIORNO QUI DI SEGUITO
NEL TEMPO DI UNA PERTINACE RESISTENZA:
 
Sergej Rachmaninoff - Piano Concerto No. 2 from SEGNALAZIONI.BOX on Vimeo.
Hélène Grimaud e l'Orchestra sinfonica di Luzern diretta da Claudio Abbado
m
QUELLO CHE SEGUE È L'INDICE DEGLI ARGOMENTI FIN QUI DISPONIBILI NELLA SEZIONE «REPRINT».
LO TROVI TUTTI I GIORNI QUI DI SEGUITO INSIEME ALLA RASSEGNA STAMPA INDIPENDENTE DI "SEGNALAZIONI" CON I "REPRINT" PIÙ RECENTI O AL MOMENTO PIÙ SIGNIFICATIVI:

«I REPRINT»!
DAL MOMENTO CHE COME CONSEGUENZA DEL LAVORO FATTO IN PASSATO POSSIAMO CONTARE SU UN NOSTRO ARCHIVIO DI CONTENUTI SEDIMENTATOSI IN PIÙ DI DICIOTTO ANNI DI RICERCA, FACENDO BASE SU QUESTO PATRIMONIO «I REPRINT» SONO PROPOSTI E PUBBLICATI NON QUOTIDIANAMENTE O CON UNA PERIODICITÀ PREFISSATA, MA OGNI VOLTA CHE LA RASSEGNA DELLA STAMPA QUOTIDIANA O LE SEGNALAZIONI, I SUGGERIMENTI O LE RICHIESTE DEI LETTORI CE NE PROPONGONO L'ESIGENZA: ASPETTIAMO I VOSTRI CONTRIBUTI (SCRIVETECI QUI). «AVANCES DI SEGNALAZIONI» ESISTE INVECE PER GARANTIRE SPAZIO DI LIBERO INTERVENTO A CONTRIBUTI ORIGINALI EVENTUALI DEI LETTORI: MANDATE LE VOSTRE PROPOSTE CON UNA E MAIL INDIRIZZATA QUI.
I «MOSTRI»: LE GENERAZIONI MITOLOGICHE
m
LE «QUATTRO PIAGHE»:
IL «NULLA EBRAICO», IL «PECCATO ORIGINALE», IL «MALE RADICALE» DI KANT, L’ANIMALITÀ DEL «LOGOS».

m
IL VELENO NAZISTA DI HEIDEGGER

m
LA RIVOLTA FALLITA DI NIETZSCHE 
m
IL CORAGGIO E LA FANTASIA DI GRAMSCI

LO SPIRITUALISMO MASCHERATO DI SPINOZA: UN DIO ANCORA PIÙ ONNIPOTENTE E INAFFRONTABILE

LA MENZOGNA SEDICENTE “ULTRASINISTRA” DI UNA CONTINUITÀ DI SPINOZA CON MATERIALISMO E MARXISMO

L’INVIDIA DI BELLOCCHIO PER BERTOLUCCI

MASSIMO FAGIOLI A PARTIRE DAL CONVEGNO SUL “CASO ERICA” DEL 2002  AFFONDA LA SFIDA CON LA CULTURA DISUMANA FRANCO - ITALIANA CHE TENTA DI AFFONDARE QUALSIASI POSSIBILITÀ DELL’ESISTENZA DI UNA SINISTRA RIVOLUZIONARIA IN ITALIA E IN EUROPA

FOUCAULT E TONI NEGRI, ALTHUSSER

GIORDANO BRUNO, ARISTOTELE E LA RICERCA DI MARIO VEGETTI

LE ANTICHISSIMA MITOLOGIE DELLA TRADIZIONE CHE FONDANO IL METRO EPICO CON GILGASMESH VIII E CON IL RAMAYANA, SONO OGGI FINALMENTE DISPONIBILI INTEGRALMENTE AGLI STUDIOSI
L'EPOPEA (O PIÙ SEMPLICEMENTE "IL GILGAMESH") È ANTERIORE AI VEDA INDIANI (1500 A.C.). LE PRIME REDAZIONI SUMERICHE DEL POEMA SONO FATTE RISALIRE AD OLTRE IL 2000 A.C. DOCUMENTI SU GILGAMESH SONO STATI RINVENUTI PIÙ O MENO OVUNQUE IN MESOPOTAMIA, MA ANCHE AL DI FUORI, COME IN ANATOLIA (HATTUSA, CAPITALE DELL'IMPERO ITTITA) O IN PALESTINA (MEGIDDO).  IL CICLO OMERICO VIENE FATTO RISALIRE CIRCA ALL’800 AC E IL MITO BIBLICO NELLE SU MANIFESTAZIONI PIÙ ARCAICHE AL 600 AC
IL RAMAYANA VIENE FATTO CIRCA RISALIRE AL 500 AC.  

ANCORA SU HEIDEGGER E LA SUA ESPOSIZIONE CONCLUSIVA DELLA VERITÀ METAFISICA CHE COINCIDE CON IL PROPRIO ANNIENTAMENTO, I CONTRIBUTI “INVOLONTARI” DI NIETZSCHE”, IL CHIARIMENTO DELLA QUESTIONE NELLA LETTURA DI MASSIMO FAGIOLI GRAZIE ANCHE AI CONTRIBUTI DI GIANFRANCO DE SIMONE

IL MATERIALISMO ASSOLUTO DI GIACOMO LEOPARDI E IL CONFRONTO  CON KIERKEGAARD

ANCORA SUL COMPLETAMENTO DELLA PUBBLICAZIONE DEI QUADERNI NERI DI MARTIN HEIDEGGER

L'ATEISMO RADICALE DI MASSA DEL MONDO NUOVO DI XI A EGEMONIA CINESE SI PREFIGURA COME L'ESATTO OPPOSTO DELL'ANNIENTAMENTO HEIDEGGERIANO

LE ANTICHISSIMA MITOLOGIE DELLA TRADIZIONE CHE FONDANO IL METRO EPICO CON GILGASMESH VIII E CON IL RAMAYANA, SONO OGGI FINALMENTE DISPONIBILI INTEGRALMENTE AGLI STUDIOSI
L'EPOPEA (O PIÙ SEMPLICEMENTE "IL GILGAMESH") È ANTERIORE AI VEDA INDIANI (1500 A.C.). LE PRIME REDAZIONI SUMERICHE DEL POEMA SONO FATTE RISALIRE AD OLTRE IL 2000 A.C. DOCUMENTI SU GILGAMESH SONO STATI RINVENUTI PIÙ O MENO OVUNQUE IN MESOPOTAMIA, MA ANCHE AL DI FUORI, COME IN ANATOLIA (HATTUSA, CAPITALE DELL'IMPERO ITTITA) O IN PALESTINA (MEGIDDO).  IL CICLO OMERICO VIENE FATTO RISALIRE CIRCA ALL’800 AC E IL MITO BIBLICO NELLE SU MANIFESTAZIONI PIÙ ARCAICHE AL 600 AC
IL RAMAYANA VIENE FATTO CIRCA RISALIRE AL 500 AC.  

ANCORA SU HEIDEGGER E LA SUA ESPOSIZIONE CONCLUSIVA DELLA VERITÀ METAFISICA CHE COINCIDE CON IL PROPRIO ANNIENTAMENTO, I CONTRIBUTI “INVOLONTARI” DI NIETZSCHE”, IL CHIARIMENTO DELLA QUESTIONE NELLA LETTURA DI MASSIMO FAGIOLI GRAZIE ANCHE AI CONTRIBUTI DI GIANFRANCO DE SIMONE

IL MATERIALISMO ASSOLUTO DI GIACOMO LEOPARDI E IL CONFRONTO  CON KIERKEGAARD

ANCORA SUL COMPLETAMENTO DELLA PUBBLICAZIONE DEI QUADERNI NERI DI MARTIN HEIDEGGER

L'ATEISMO RADICALE DI MASSA DEL MONDO NUOVO DI XI A EGEMONIA CINESE SI PREFIGURA COME L'ESATTO OPPOSTO DELL'ANNIENTAMENTO HEIDEGGERIANO


ALTRI E NUOVI CONTRIBUTI PER
DI "SEGNALAZIONI" SONO IN PREPARAZIONE
CON LA VERITÀ SU BARUCH SPINOZA
(E SU KARL MARX, E FOUCAULT, TONI NEGRI...)
CON «LE NOTTI DELL'ISTERIA» DI MASSIMO FAGIOLI»,
GIORDANO BRUNO E M. VEGETTI
QUI DI SEGUITO...








I PRETI SONO I NEMICI PIÙ FEROCI DELLE DONNE, IPOCRITI SUBDOLI FALSARI E MENTITORI ESSI STESSI
SEMPRE NEI SECOLI MANDANTI E COMPLICI DI LADRI DI PEDOFILI DI PSICOTICI PERICOLOSI
DI SPIE E DI TORTURATORI NAZISTI E FASCISTI:
CON I PRETI, MAI! 

«NON CI SARÀ MAI LIBERTÀ DI RICERCA FINO A CHE C'È IL PENSIERO RELIGIOSO.
CREDERE E PENSARE SONO SENZA POSSIBILITÀ DI ACCORDO»

Massimo Fagioli, Left 2006, L'asino d'oro, 2009, pag. [XIV]...
Massimo Fagioli:
«.... Bisogna conoscere l'inizio della vita umana, per poter fare un rifiuto dell'istinto di morte. In questo, la «religione cristiana ha una gravissima responsabilità, professando che la vita umana inizia con lo zigote ed è solo biologica. Nel ridurre l'uomo a mera realtà fisica, il cristianesimo è la vera matrice culturale e storica del razzismo. Non dimentichiamo che nella Città di Dio i cristiani si pensavano come "razza privilegiata", ammazzavano i non cristiani o li respingevano nei ghetti. È una lunga tragedia storica...
in: La percezione delirante nei confronti del migrante. Razzismo e malattia mentale
Intervista di Flore Murard-Yovanovitch a Massimo Fagioli»
Il Sogno della farfalla, n. 3/2012 pp.63-66
















Il Fatto 21.1.19
Con un’app il Papa avvicina i giovani alla preghiera
di Domenico Agasso jr

qui

si ringrazia Barbara Calvetta
























Sanremo 2019 - Motta e Nada cantano "Dov'è l'Italia" from SEGNALAZIONI.BOX on Vimeo.





Siamo tutti invitati mostra fotografica Fiori di strada. L’impegno di Kisedet per la Tanzania.





La IGS comunica la pubblicazione su “Dialettica e filosofia” del saggio dal titolo
“Quale Marx? Lo scontro egemonico tra Gramsci e Gentile”, di Emiliano Alessandroni
Lo scritto è ripartito nei seguenti capitoli: Premessa 1. L'accusa di economicismo 2. Dal monismo dello spirito al monismo della materia 3. Il marxismo di Gramsci 4. Gentile contra Marx: dall'accusa di messianesimo al rifiuto dell'oggettivismo 5.Soggettivismo idealista e oggettivismo materialista in Gramsci e può essere scaricato gratuitamente al seguente indirizzo:

OZON, IL SUO NUOVO FILM ORA IN USCITA IN FRANCIA
SULLA VIOLENZA DEGLI ABUSI SESSUALI NELLA CHIESA CATTOLICA:




















LA REGISTRAZIONE DELL'EVENTO È DISPONIBILE QUI









Il Fatto 9.2.19
Fratelli di Crozza, il psicoanalista Recalcati e il trionfo dell’ovvio: ecco come spiega la sua “psicobanalisi”
Fratelli di Crozza e Crozza torna dal 22 febbraio in prima serata sul Nove

qui
segnalazione di Mariopaolo Dario







MicroMega 11.2.19
Il mondo della scuola contro l’imbarbarimento del Paese: qalcosa si muove
di Marina Boscaino

qui
segnalato da Leda Di Paolo

L'ARTICOLO DI D. DI CESARE 
APPARSO SU LA LETTURA DEL CORSERA DEL 10 FEBBRAIO È DISPONIBILE QUI:
https://issuu.com/segnalazioni.box/docs/de_cesare_su_la_lettura_del_10.2.19 

























STORIA: LA GERMANIA DALLA FINE DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE
AL NAZISMO. CRONOLGIA DI UNA PRESA DEL POTERE



LA RASSEGNA DELLA STAMPA DI MERCOLEDI 13  FEBBRAIO
















La Stampa 13.2.19
Ecco perché anche i papà possono cadere nella depressione post-partum
Non partoriscono, ma partecipano attivamente a tutte le fasi della gestazione. Dalle ecografie alla nascita, le emozioni e le paure che possono coinvolgere il futuro genitore
di Angela Nanni

qui









La Stampa TuttoSalute
Perché non capiamo gli adolescenti
Gli studi della neuroscienziata Jayne Blakemore svelano i meccanismi che spingono i giovani al rischio e alla ribellione: “Conoscerli significa aiutarli a diventare adulti consapevoli”
di Stefano Massarelli

qui


















Il Fatto 13.2.19
“Sto con gli anarchici, sovversivo è lo Stato”
Donatella Di Cesare La filosofa sullo sgombero dell’Asilo: “Chi esprime dissenso oggi è criminalizzato”
di Maddalena Oliva

qui

 








Il Fatto 13.9.19
Un hotel nella villa Medicea. Con lo zampino di Lotti
Montelupo Fiorentino. Il piano per affidare la gestione dell’Ambrogiana ad un privato, in barba ai cittadini
di Tomaso Montanari

qui







il manifesto 13.2.19
Consiglio d’Europa: «Roma minaccia la libertà di stampa»
Rapporto sull'informazione nel Vecchio Continente. Governo nel mirino per il «taglio ai finanziamenti» e l’atteggiamento negativo verso i media. L’Italia osservata speciale con Russia, Turchia e Ungheria. Preoccupazione per la linea e i toni dell’esecutivo. «Di Maio e Salvini usano regolarmente sui social una retorica ostile nei confronti dei giornalisti»
di Guido Caldiron

qui

il manifesto 13.2.19
«Stampa sotto attacco perché ostacola il potere»
Raffaele Lorusso, segretario generale della Fnsi al XXVIII Congresso. Tagli all’editoria, social network e precarizzazione minacciano la libertà di stampa
di Giansandro Merli

qui

il manifesto 13.2.19
Foibe, il revisionismo storico forma della politica
di Davide Conti

qui







Bertolt Brecht, La guerra che verrà

La guerra che verrà
non è la prima. Prima
ci sono state altre guerre.
Alla fine dell’ultima
c’erano vincitori e vinti.
Fra i vinti la povera gente
faceva la fame. Fra i vincitori
faceva la fame la povera gente egualmente.









Il Fatto 13.2.19
Venezuela, governo su posizioni opposte
In Parlamento - Oggi relazione del ministro Moavero. La Lega sostiene il premier autoproclamato Guaidó, M5S con Maduro
Venezuela, governo su posizioni opposte
di Wanda Marra

qui







il manifesto 13.2.19
L’Accademia ungherese sotto attacco
Senza più autonomia, fondi e ricerca. Professori e studiosi scendono in piazza a Budapest per difendere la prestigiosa Mta, su cui il governo Orbán ha messo le mani
di Massimo Congiu

qui




La Stampa 13.2.19
L’eroe della Mauritania: “Libererò il popolo dalla schiavitù”
Biram Dah Abeid da 20 anni sfida le élite religiose di Nouakchott: «L’Europa smetta di fare affari coi governi corrotti»
di Francesca Paci

qui
 
















La Stampa 13.2.19
Felici nella prigione di Orwell
Con “1984” ha anticipato l’attuale società del controllo digitale
di Massimiliano Panarari

qui
Repubblica 13.2.19
Nelle profezie di McLuhan ci siamo tutti noi
Lo studioso scomparso, autore di formule celebri come "il mezzo è il messaggio" e "villaggio globale", torna in libreria con un volume rielaborato dal figlio. Che svela l’attualità delle sue teorie nell’era dei social e dei populismi
di Marco Belpoliti
 
qui

La Stampa 13.2.19
Audible porta i libri game sui dispositivi Amazon Echo
La compagnia realizzerà due contenuti interattivi, fruibili attraverso l’interazione con Alexa. Il tutto in collaborazione con Chooseco, casa editrice leader del settore
di Marco Tonelli

qui



NELLE EDICOLE E NELLE LIBRERIE




SUI SETTIMANALI:

L’Espresso 10.2.19
2019 
l’Italia è omofoba 

Violenze, minacce, discriminazioni. Così la persona Lgbt diventa
il nemico. Nel nuovo clima 

di Simone Alliva
qui

L’Espresso 10.2.19

Quel bisogno di umiliare l’altro 

di Natalia Aspesi
qui

L’Espresso 10.2.19

Oltre il buio, l’umanesimo 

La questione in Italia non è se serve o no un partito dei cattolici. La questione è se per uscire dall’odio servono o no i valori cristiani. Opposti a quelli branditi oggi dalla destra 

di Giuseppe Genna 

qui

L’Espresso 10.2.19

Disuguaglianze, indietro tutta 
Hanno prodotto ingiustizia, rabbia e sovranismo
Eppure si possono ridurre, invertendo una tendenza trentennale. Le proposte del Forum di Fabrizio Barca
di Alessandro Giulioli
qui

L’Espresso 10.2.19
Hovistocose di Beatrice Dondi

qui

LA RASSEGNA DELLA STAMPA DI LUNEDI 11 FEBBRAIO
Oggi ricorre l’anniversario dei Patti Lateranensi che è il nome ufficiale del “Concordato” tra il Regno d'Italia e la Santa Sede sottoscritto l'11 febbraio 1929 con il quali per la prima volta dall'Unità d'Italia la chiesa cattolica confermò il proprio dominio e la propria quasi incontrastata egemonia culturale ideologica e  pratica sul nostro sfortunato Paese







Repubblica 11.2.19
Le idee
Mussolini, Pio XI e la lunga notte della libertà di culto
Il futuro fondatore della Dc scrisse: “Qualcuno crederà di tornare ai secoli in cuilo scettro e il pastorale erano uniti
L’accordo sarebbe durato anche se la vera svolta laica ci fu con gli articoli 7e 8 della Costituzione
di Alberto Melloni

qui

Repubblica 11.2.19
Il volume autobiografico di Luigi Saraceni
La storia d’Italia raccontata in tre vite
Dal padre socialista alla figlia terrorista
di Giancarlo De Cataldo

qui






La Stampa 11.2.19
Le nostre aziende vendono aerei, navi, armi pesanti e leggere all’esercito turkmeno
Nell’Eldorado degli armamenti il primo fornitore è l’Italia
Il presidente-dittatore Berdymukhamedov è corteggiato da Russia e Cina ma preferisce il nostro Paese. Un risultato dei governi Prodi, Berlusconi e Renzi. Nell’ex repubblica sovietica si moltiplicano commesse e accordi
di Francesco Grignetti

qui
La Stampa 11.2.19
“Forniture e potere tribale


Dal gas venduto ai cinesi incassano fiumi di denaro”
di fra. gri.

qui








Il Fatto 11.2.19
Calabresi-Repubblica, il giornalismo del cane che non mangia mai cane
I giovani (e non) precari pagati 20 euro ad articolo e il mondo dei super-garantiti che si aiutano
di Pietrangelo Buttafuoco

qui














La Stampa 11.2.19
Foibe, Salvini: i bimbi morti come quelli di Auschwitz
di Davide Lessi

qui
Corriere 11.2.19
Il racconto delle foibe per ricordare la ferocia di quegli anni terribili
di Aldo Grasso

qui












Repubblica 11.2.19
L’intervento
Quella nuova idea d’Europa che possiamo far nascere insieme
di Jacques Attali
 
qui

La Stampa 11.2.19
Brexit, i guai dei britannici riguardano anche noi
di Caterina Soffici

qui



Repubblica 11.2.19
Il reportage
Le conseguenze del referendum
Viaggio al confine della Brexit dove le paure degli irlandesi incrociano il futuro dell’Europa
Lo stallo della politica un’autobomba e il ritorno delle fratture nella società
Siamo andati a vedere che cosa succede se torna la frontiera
di Antonello Guerrera

qui
Repubblica 11.2.19 
Mio nonno comprò queste terre nel 1910 spero proprio di non rivedere i checkpoint"
qui

Repubblica 11.2.19 
"La mia città ha avuto il record di bombe ora non provate ad ammazzare le imprese"
qui

Repubblica 11.2.19 
"Ero un paramilitare, sono sopravvissuto non possiamo tornare a quell’inferno"
qui

Repubblica 11.2.19
"Ma ora dobbiamo avere la possibilità di votare anche per unificare il Paese"
qui

Repubblica 11.2.19
"Un muro qui stravolgerebbe le nostre vite la Ue non può difenderci, tocca a noi"
qui

 















Repubblica 11.2.19
I Democratici Usa
La riscoperta di Bernie Sanders
di Federico Rampini

qui









Repubblica 11.2.19
Israele
Un brutale assassinio riaccende la crisi con i palestinesi
di Vincenzo Nigro

qui

 











La Stampa 11.2.19
Erdogan sfida Xi sugli uiguri


“Chiudere subito i campi”
di Marta Ottaviani

qui











La Stampa 11.2.19
Ritrovata una città perduta in Sudafrica. Ed è molto più grande del previsto

Le immagini qui
di Noemi Penna
qui


La Stampa 11.2.19
La prima globalizzazione
Da giovedi a Cagliari

Il Mediterraneo di 4000 anni fa un mondo interconnesso con la Sardegna come crocevia
La mostra è promossa da Regione Sardegna, Polo museale della Sardegna Comune di Cagliari, Fondazione di Sardegna, Museo dell’Ermitage
di Giorgio Ieranò

qui

Corriere 11.2.19
In Puglia
«Noi archeologi offriamo le cene preistoriche»
di A.Gr

qui





Repubblica 11.2.19
La scelta di Meryl Streep "Volevo questa serie tv. È la mia droga"
L’attrice americana cede alle lusinghe del piccolo schermo ed entra nel cast della seconda stagione di "Big little lies", storia corale tutta al femminile con Nicole Kidman, Reese Witherspoon e Laura Dern
di Filippo Brunamonti

qui


LA RASSEGNA DELLA STAMPA DI DOMENICA 10 FEBBRAIO























Il Fatto 10.2.19
Il 170esimo anniversario dell’“immortale fantasma” della Repubblica romana
di Massimo Novelli

qui

La Stampa 10.2.19
Una bimba cade dal quinto piano
La sorella la prende al volo: è salva
di Monica Serra

qui

La Stampa 10.2.19
Raddoppiano gli adolescenti che scelgono di cambiare sesso
Il percorso di transizione è lungo e complesso: la durata media è di due anni
di Claudia Luise

qui

il manifesto 10.2.19
San Giovanni a tre colori: «Finalmente in piazza»
Il Corteo. La maggior parte dei manifestanti è partita di notte da tutta Italia: «Era proprio ora di tornare in corteo». Il serpentone che esonda il percorso per la troppa gente
di Riccardo Chiari

qui
Il Fatto 10.9.19
I sindacati tornano in piazza: “Ora veniteci a contare voi”
Sfida al governo - Cgil, Cisl e Uil: le tre confederazioni manifestano di nuovo insieme. A San Giovanni arrivano in 200 mila. E per l’occasione Di Maio e Salvini stanno zitti
di Salvatore Cannavò

qui

il manifesto 10.2.19
Landini: «Seminiamo unità, cambiamo in meglio il paese»
Dal Palco. Il neosegretario della Cgil: «Di Maio in Francia va dai gillet gialli, da noi non ha il coraggio di incontrarci». Furlan: «Come si fa a dire che il 2019 sarà bellissimo e incredibile? Lo sarà, ma perché non ci crede più nessuno». Barbagallo: una folla così immensa il governo non la può ignorare
di Massimo Franchi

qui

il manifesto 10.2.19
Dalla piazza avviso ai governanti
Manifestazione Cgil Cisl e Uil. In sostanza si reclama un vero cambiamento strutturale e si mette in evidenza il limite di una politica principalmente affidata alla redistribuzione del reddito
di Norma Rangeri

qui

Repubblica 10.2.19
Welfare
La maledizione dei working poors
Un milione e mezzo di lavoratori poveri non avrà il reddito di cittadinanza
Esclusi dalla misura nonostante il basso tenore di vita perché superano di poco i requisiti richiesti
Le famiglie povere che avranno invece diritto all’assegno senza l’obbligo di accettare altri lavori
di Marco Ruffolo

qui







Il Fatto 10.2.19
Torino, la protesta degli anarchici diventa guerriglia
Cassonetti incendiati, un bus assaltato: per ore la città assediata da oltre mille manifestanti. Dodici i fermati
di Stefano Bertolino

qui
Il Fatto 10.2.19
Gli antagonisti in pista contro il Viminale
Gli obiettivi - La difesa degli spazi occupati e la guerra contro Cpr e Cie
di Davide Milosa
qui

La Stampa 10.2.19
Bombe carta e paura
Gli anarchici scatenano la guerriglia a Torino
La protesta contro lo sgombero dell’Asilo occupato. Dodici fermati Strade bloccate, cassonetti in fiamme e un autobus di linea devastato
di Irene Famà e Lodovica Poletto

qui










La Stampa 10.2.19
Prato
La scossa a sinistra: pranzi anti-crisi alle Case del popolo
di Mario Neri

qui









Il Fatto 10.2.19
Roma e Parigi in lite pure sul viaggio del presidente Xi
Nella partita con la Francia anche gli accordi con Pechino. Il leader cinese ha deciso di incontrare prima il governo italiano
di Luca De Carolis

qui



il manifesto 10.2.19
Foibe, la memoria corta degli italiani
Se nello sterminio degli ebrei furono complici dei nazisti, nel caso delle foibe furono coinvolti da un insieme di circostanze più complesse, che solo la memoria corta degli italiani e l’ipocrisia di buona parte della classe dirigente hanno espulso dalla memoria collettiva
di Enzo Collotti

qui
La Stampa 10.12.19
Foibe, il ricordo che divide
La destra contro gli storici e l’Anpi
di Mario Baudino

qui

La Stampa 10.2.19
Gonfiare le cifre serve solo a alimentare l’odio
di Eric Gobetti

qui

La Stampa 10.2.19
La storia utilizzata come un randello nel confronto politico
di Giovanni De Luna

qui
il manifesto 10.2.19
La guerra civile di Guaidó e Trump senza il popolo
Venezuela. In preparazione un attacco militare al Venezuela di Maduro. Ma otto venezuelani su dieci sono contrari all’intervento: dialogate. E le forze armate rimangono compatte al fianco del governo bolivariano
di Claudia Fanti

qui
La Stampa 10.2.19
Venezuela, la crisi sulla pelle delle donne
A Bogotà il 90% delle prostitute arriva dal Venezuela
Quando sono arrivate hanno scatenato una guerra dei prezzi acconlocalidi un sesto della paga delle colleghe
Migliaia di giovani fuggite in Colombia sono costrette a prostituirsi: “Maduro ha distrutto il nostro Paese”
di Filippo Femia

qui







La Stampa 10.2.19
Armi, alleanze militari e aiuti finanziari
La Cina stringe l’assedio attorno all’India
Dal Bhutan allo Sri Lanka, la Repubblica popolare espande il suo controllo nel Sudest asiatico
di Carlo Pizzati

qui












Il Fatto 10.2.19
Dietro al Muro di Trump anche la star di Cuarón
Messico - Alla notte degli Oscar il 24 febbraio potrebbe non arrivare Jorge Guerrero, protagonista di “Roma”, uno dei tanti “straccioni” a cui gli Usa hanno rifiutato il visto
Jorge Guerrero: “Se si riuscisse a far leggere a qualcuno dell’ambasciata le lettere di invito agli Oscar, forse capirebbe la mia figura artistica e lo scambio culturale che è in atto tra le due nazioni”
di Alessia Grossi

qui











Repubblica 10.2.19
Anja Rubik
In Polonia una top model sfida il governo in nome del sesso sicuro
di Andrea Tarquini

qui


Repubblica 10.2.19
Cina
Gli intrighi alla Città proibita non piacciono al partito 

Censurata la serie dei record
di Filippo Santelli

qui

Il Fatto 10.2.19
Il primo re fonda Roma e il Fascismo
di Furio Colombo

qui

Corriere La Lettura 10.2.19
Tutte le morti di Alessandro Magno
di Francesco Maria Galassi

qui

 












Corriere La Lettura 10.2.19
La persistenza del mito
L’ardore di Achille la mente di Ulisse
E la terra ammutolì al suo cospetto
di Valerio Massimo Manfredi

qui






Correre La Lettura 10.2.19
Miseria e lussuria
Il destino di Weimar
Cent’anni fa nasceva la prima repubblica tedesca, fragile e delegittimata
Una Costituzione avanzata, una vita culturale intensa, costumi disinibiti, ma anche inflazione edisoccupazione incontenibili, famiglie alla fae
Berlino sembrava la nuova Babilonia del vizio e dello splendore, ma tutto venne stroncato dall’avvento al potere di Adolf Hitler
di Ranieri Polese

qui










Il Sole Domenica 10.2.19
Il ricordo. È passato un anno dalla morte di Giuseppe Galasso
Per una funzione sociale della storiografia
di Emilio Gentile

qui

 











Il Sole Domenica 10.2.19
Ricostruzioni. Uno studio lo libera dai residui di cent’anni di socialismo
Il pensiero di Karl Marx attraverso la biografia
di Giuseppe Vacca

qui


LA RASSEGNA DELLA STAMPA DI SABATO 9 FEBBRAIO






La Stampa 9.2.19
Dopo la scarcerazione. Appena liberata tornò a Cogne
Annamaria Franzoni a novembre nella villetta dove nel 2002 fu ucciso il figlio. Nel paese dove vive ora la tomba del piccolo Samuele è senza nome
di Niccolò Zancan

qui

Corriere 9.2.19
Franzoni, i giorni a Cogne dopo la libertà
«Ora finalmente mi godo la nuova vita»
Nel borgo bolognese dove vive protetta dalla famiglia. Il vicino: «Le affiderei i miei figli»
«Lei ha cercato di incolpare dei poveracci, è meglio che qui non ci ritorni più»
di Gianluca Rotondi

qui













Corriere 9.2.19
Il regista
Ozon scuote la Berlinale con il caso dei preti pedofili
«Grazie a Dio» del regista francese, tratto da una storia vera
di Paolo Mereghetti

qui

La Stampa 9.2.19
La concubina etiope
di Mattia Feltri 

qui

Il Fatto 9.2.19
Il sindacato sfida il governo: il “risveglio” della sinistra
Cgil, Cisl e Uil - Corteo a Roma fino a piazza San Giovanni: è la prima manifestazione dalle Politiche del 2018. Il debutto di Landini da leader
di Salvatore Cannavò

qui

 






il manifesto 9.2.19
Parigi, non più cara
Crisi Italia-Francia. Un inquietante precedente storico. L’attacco alla Francia del 1940 fu chiamato dagli antifascisti «la pugnalata alla schiena». E una larga parte del mondo intellettuale, che alla cultura d’Oltralpe si era sempre ispirato, versò lacrime, almeno nel foro interiore: nessuno ebbe il coraggio di esporsi
di Angelo d'Orsi

qui

La Stampa 9.2.19
Jacques Attali, “Si rischia una deriva come nel 1940”
“L’unica soluzione definitiva è un nuovo governo a Roma”
La querelle tra Parigi e Roma? «Non sta succedendo nulla fra l’Italia e la Francia. Succede solo qualcosa con il vostro governo, rivelatore di quella che è la dimensione nefasta del populismo in Europa».
intervista di L. Mar.

qui

La Stampa 9.2.19
“Mettete il tricolore francese alle finestre”
La rivolta delle bandiere parte dal Nord-Ovest
Si moltiplicano i gesti di appoggio a Parigi
L’appello del rettore di Torino: “Riempiamo la città di stendardi”
di Federico Callegaro e Lodovico Poletto

qui

Repubblica 9.2.19
Lettera da Parigi
Che ci importa degli italiens
di Philippe Ridet

di ”Le Monde". È stato corrispondente a Roma dal 2008 al 2016 Ha scritto "L’Italie Rome et moi" (Flammarion, 2013)
qui

Corriere 9.2.19
Incerti e astenuti al 42,5: primo partito alle Europee
Lega in testa alle intenzioni di voto (34,4). Cresce FI (8,1)
Penalizzati 5 Stelle e Pd
di Nando Pagnoncelli

qui

Repubblica 9.2.19
Mappe Il sondaggio
Gli italiani e gli altri Paesi cresce la voglia di isolamento
Dopo le polemiche degli ultimi mesi aumenta il disagio verso la Francia
Il disincanto riguarda anche Usa e Germania. Sale, invece, la stima per la Russia
di Ilvo Diamanti

qui












Corriere 9.2.19
I criteri per valutare la condotta del ministro
Caso Diciotti
Il Senato si esprimerà sulla richiesta di autorizzazione a procedere contro Salvini:dovrà vagliare anche questioni di ordine giuridico, non solo politico
di Valerio Onida

Presidente emerito della Corte Costituzionale
qui
il manifesto 9.2.19
Cucchi, «esami sbagliati» e «telefonate sparite»
Processo bis. Masciocchi: «Dal corpo sezionata e analizzata parte di colonna sana, senza lesioni»
di Eleonora Martini

qui

Il Fatto 9.2.19
“Ho cambiato io l’annotazione sulla salute di Cucchi: me l’ha dettata il maresciallo Mandolini”
di A.Masc.

qui

La Stampa 9.2.19
Processo Cucchi, il carabiniere: scrissi la nota sotto dettatura
di Edoardo Izzo

qui

Il Fatto 9.2.19
I pm: “Alemanno va condannato a 5 anni, era l’uomo politico di riferimento di Mafia Capitale”

qui

il manifesto 9.2.19
L’invasione brutale del senso comune
Scaffale. «La Lega di Salvini», di Passarelli e Tuorlo, per il Mulino. Come è nato un nuovo partito di estrema destra. «La crescente importanza della questione immigrazione nella retorica politica leghista - spiegano gli autori - è forse la dimensione che più di altre aiuta a cogliere questa trasformazione»
di Guido Caldiron

qui






 




Corriere 9.2.19
La Brexit
Brexit, italiani (ed europei) esclusi dal voto
di L. Ip.

qui









Corriere 9.2.19
Facce nuove
Sophie Passmann, la giovane in un partito vecchio
di Paolo Lepri

qui

Repubblica 9.2.19
Lungo i confine
Nuovi scontri a Gaza I soldati sparano uccisi 2 palestinesi
di Vincenzo Nigro

Dopo alcuni giorni di calma, si sono riaccesi gli scontri lungo il confine di Gaza. Da mesi ogni venerdì i palestinesi si avvicinano al confine israeliano lanciando aquiloni incendiari e bottiglie molotov: ieri i soldati hanno sparato uccidendo un ragazzo palestinese di 14 anni Hassan Iyad Shalabi, e un giovane di 18, Hamza Mohammad Rushdi. Secondo il ministro della Sanità di Hamas, l’organizzazione che controlla la Striscia, ieri i feriti sarebbero stati 20. Il 14enne ucciso da un colpo di proiettile al petto era nipote della sorella di Ismail Haniyeh, uno dei leader del movimento islamico. Dal 30 marzo Hamas ha organizzato e sostenuto proteste in massa a ridosso della barriera che divide la striscia da Israele: da allora ci sono stati 295 morti fra i palestinesi, 6000 feriti e un militare israeliano è stato ucciso da un cecchino palestinese.




Repubblica 9.2.19
La repressione di Bashir
Minacce alla reporter italiana che racconta le proteste in Sudan
di Gabriella Colarusso

Prima il fermo, a Khartoum, il 6 gennaio scorso mentre documentava la dura repressione del regime di Omar Al Bashir contro le proteste di piazza che vanno avanti da settimane e in cui hanno perso la vita almeno 50 persone, secondo le cifre fornite da medici e opposizione sudanesi. Poi le minacce. «Sei il nemico del Sudan. Non sei la benvenuta nel nostro Paese. Se non ci ascolterai e tornerai qui, te ne pentirai. Ma sarà troppo tardi»: questo il contenuto di una mail inviata ieri alla giornalista Antonella Napoli, che si occupa di Sudan, e firmata da sedicenti "Fratelli Musulmani del Sudan".
«Chiunque parli delle rivolte sudanesi è un nemico da abbattere», dice Napoli che qualche giorno fa aveva raccontato la storia di Ahmed Awadal Karim, un insegnante 30 enne ritrovato morto a Khartoum con segni di torture.

il manifesto 9.2.19
La Polonia va allo scontro di culture
Incontri. A Varsavia, con il poeta Jarosław Mikołajewski, «l’odio sta nel linguaggio, il pensare con i simboli, vedere l’immigrato come una minaccia»
di Angelo Ferracuti

qui








Il Fatto 9.2.19
Finlandia, il “reddito di base” aiuta la salute, ma non il lavoro
Meglio solo la qualità della vita (però l’Italia non c’entra)
di Stefano Feltri

qui














La Stampa 9.2.19
Il Libano scuote il mondo arabo: quattro ministre nel governo
di Giordano Stabile

qui

Il Fatto 9.2.19
Giggino, cultura Millenaria

L’ha fatto notare Pietrangelo Buttafuoco, ospite di Otto e mezzo, su La7: da un movimento che affida la sua promessa di democrazia diretta a una piattaforma che si chiama “Rousseau” ci si aspetterebbe almeno una rudimentale conoscenza della storia francese. Anche qui, invece, il capo politico dei Cinque Stelle Luigi Di Maio è riuscito a inciampare nell’ennesima gaffe. Nella lettera riparatoria a Le Monde, il ministro ne ha scritta una grossa: descrivendo il rapporto di amicizia che lega il popolo italiano e quello transalpino, Di Maio non ha potuto esimersi dall’apprezzare “la tradizione democratica millenaria” dei francesi. Ahia. Dovrebbe essere una nozione storica macroscopica, una data che s’impara a memoria anche solo per l’estate di terza media: la Rivoluzione francese inizia il 14 luglio 1789 e spazza via secoli di monarchia e ancien régime. Il conto è facile: sono passati “appena” 230 anni, nemmeno il quarto di un millennio. E sì che l’ardore rivoluzionario dovrebbe essere fonte di profonda ispirazione per i “nostri”, quelli che promettevano di radere al suolo il vecchio sistema per edificarne uno nuovo di zecca. Di Maio se la racconti così, magari poi non se la scorda: nel 1789 i francesi aprirono la Bastiglia “come una scatoletta di tonno”.







Il Fatto 9.2.19
Pd Primarie senza soldi. Così Renzi può farle fallire
Casse vuote. Ci sono solo 550 mila euro e tutti per la propaganda social. Il tesoriere accusa i morosi
di Wanda Marra

qui










Corriere 9.2.19
Idee
Brevi saggi per orientarsi in questi «tempi agitati»: l’agile guida realizzata da Mauro Bonazzi per Ponte alle Grazie
Il buon politico: Pericle discute con Protagora: le parole non sono neutre ma sono lo strumento per costruire una prospettiva condivisa
Pensieri antichi per capire l’oggi
Così la filosofia spiega il presente
di Eva Cantarella

qui









La Stampa 9.2.19
Dio vide tutto quello che aveva fatto e allora creò l’umorismo ebraico
di Elena Loewenthal

qui








La Stampa TuttoLibri 9.2.19
Olimpiade, la mamma feroce che fece di Alessandro Magno un re
Una biografia ricostruisce intrighi, delitti e ambizioni della sovrana epirota Mentre il figlio conquistava il mondo lei elargiva consigli su come trattare i sudditi
di Giorgio Ieranò

qui





Repubblica 9.2.19
Il reportage
Il nuovo tempio a Roma
Sfarzo e fede in fila per entrare nell’astronave dei mormoni
Il pubblico ammesso solo fino al 10 marzo
di Maria Novella De Luca

qui

La Stampa 9.2.19
Napoli, i seguaci di Banksy alla conquista dei Quartieri Spagnoli
di Emanuela Minucci

qui











La Stampa 9.2.19
Scoperta nel deserto del Sahara un'oasi preistorica con misteriosi monumenti in pietra
di Noemi Penna

qui



LA RASSEGNA DELLA STAMPA DI VENERDI 8 FEBBRAIO
LEFT PROPONE QUESTA INTERVISTA DI SIMONA MAGGIORELLI A MASSIMO FAGIOLI
PUBBLICATA LA PRIMA VOLTA SU "AVVENIMENTI" NEL 2002

La Stampa 8.2.19
Franzoni libera dopo aver scontato 11 anni
“La gente deve capire che sono innocente”
Nel 2007 fu condannata a 16 anni per l’omicidio del figlio Samuele. Il prete amico: ora ha ricostruito la sua vita
di Franco Giubilei Enrico Martinet

qui
Corriere 8.2.19
La morte di Samuele e il processo
La mamma di Cogne torna libera «Vorrei dire che sono innocente»
Annamaria Franzoni ha scontato in anticipo la pena. Era stata condannata a 16 anni
di Andreina Baccaro

qui

Corriere 8.2.19
Il delitto di Cogne
Franzoni libera: vorrei far capire che sono innocente
di Marco Imarisio

qui

Repubblica 8.2.19
Il delitto di Samuele 17 anni dopo
La libertà di Annamaria che non ha mai fatto i conti con Cogne
di Brunella Giovara

qui

La Stampa 8.2.19
L’orrore che divise l’Italia e anticipò l’odio dei social contro la madre assassina
di Pierangelo Sapegno

qui

La Stampa 8.2.19
L’ex procuratore di Aosta Maria Del Savio Bonaudo
“Se la incontrassi le direi che mi dispiace ma per me rimane una lucida assassina”
di Claudio Laugeri

qui
Corriere 8.2.19
A fil di rete di Aldo Grasso
Eluana Englaro, Mentana ripercorre «una storia italiana»
A dieci anni dalla sua scomparsa, Enrico Mentana ha presentato uno speciale Bersaglio Mobile dal titolo: «Eluana, una storia italiana» (La7, mercoledì, 21.15).

qui

il manifesto 8.2.19
Landini: «Riempiremo piazza San Giovanni per un cambiamento reale»
Intervista a Maurizio Landini. Il neosegretario della Cgil: reddito e Quota 100 non risolvono i problemi, servono diritti e uguaglianza e un’Europa diversa. Alla vigilia della manifestazione con Cisl e Uil l’ex leader Fiom punta «sull’unità come nuova strategia»
di Massimo Franchi

qui
La Stampa 8.2.19
Maurizio Landini. Il leader della Cgil “Finanziaria recessiva, il governo non ha cambiato nulla suitemi del lavoro
Siamo pronti al confronto, domani torniamo in piazza a Roma con la Cisl e la Uil per una grande manifestazione unitaria
“Un piano straordinario di investimenti. Così si recuperano i ritardi del Paese”
di Paolo Baroni

qui

Il Fatto 8.2.19
Il sindacato torna in piazza: la notizia è buona per tutti
di Salvatore Cannavò
 
qui





Corriere 8.2.19
Il rapporto dell’Onu. Torture, stupri
L’inferno libico per i migranti
di Goffredo Buccini

qui
Repubblica 8.2.19
Migranti, per la strage dei 117 sotto inchiesta ora c’è il cargo " Ignorò i naufraghi per 2 ore"
La procura di Roma cambia le accuse: archiviazione per la Guardia costiera "Il primo allarme lo hanno preso i libici".  Stallo sbloccato dagli 007 italiani
di Fabio Tonacci

qui
il manifesto 8.2.19
Prodi dice sì a Zingaretti, ma ora deve riempire i gazebo
Congresso/ Le primarie del Pd. L'appello di Zingaretti: al popolo del centrosinistra dico che è tempo di ricostruire una proposta e una identità diversa per l’Italia. Io ce la metto tutta
di d.p.

qui

Corriere 8.2.19
Il caso
«Mancano 460 mila euro»
Il Pd in rosso dà l’ultimatum ai parlamentari morosi
Tra chi non versa i contributi anche Delrio, Orlando e Richetti
La parola
Il decreto ingiuntivo è  il provvedimento attraverso il quale il giudice, su richiesta del titolare di un credito, intima al debitore di corrispondere una somma di denaro o di consegnare un bene mobile, entro il termine di 40 giorni dalla notifica
Lo scorso anno il Pd chiese 60 provvedimenti nei confronti di altrettanti parlamentari morosi.
di Claudio Bozza

qui





La Stampa 8.2.19
Il crollo delle nascite mette in gioco il diritto alla maternita’
di Linda Laura Sabbadini

qui

Corriere 8.2.19
I dati dell’istat
Meno genitori e meno figli: 9.000 culle vuote
di Candida Morvillo

qui

Repubblica 8.2.19
Il Paese che non cresce
Recessione demografica
di Alessandro Rosina

qui

il manifesto 8.2.19
L'ex diplomatico Sergio Romano: «Mai uno scontro così grave dai tempi del fascismo»
Crisi Italia-Francia. Intervista all'ex diplomatico, autore di saggi e pamphlet che spiega: "Con Parigi una storia di screzi fin dai tempi della Disfida di Barletta. Di recente si erano però sempre ricomposti per il comune spirito europeista. Con la posizione assunta dal governo Roma ora è impossibile"
di Guido Caldiron
 
qui
Corriere 8.2.19
Nello scontro con Parigi l’Italia ha più da perdere
di Massimo Nava

qui

Il Fatto 8.2.19
“Anche i Gilet gialli possono far parte di The Movement”
Mischaël Modrikamen, il braccio destro dell’ideologo populista Bannon e
di Andrea Valdambrini

qui
Corriere 8.2.19
Il corsivo del giorno
Il cibo inglese, Orwell e le scuse di Londra, meglio tardi che mai?
di Matteo Persivale

qui

















La Stampa 8.2.19
Anche Guaidó si appella al Papa in tv
Vaticano: non è una richiesta formale
di Domenico Agasso Jr

qui









il manifesto 8.2.19
Guerra di Spagna, una lunga resistenza in otto canzoni
1936-39. Storia di straordinaria solidarietà internazionalista da raccontare all’Europa di oggi. Attraverso i suoni, le parole e le immagini
La volontaria francese Marina Ginestà (1919-2014) in Spagna, all’età di 17
di Rudi Assuntino

qui

La Stampa 8.2.19
La garibaldina dimenticata
Rosalia sedotta e abbandonata da Crispi
di Mirella Serri

qui






Repubblica 8.2.19
Storia di Stella, ebrea delatrice al servizio della Gestapo
Il romanzo di Takis Würger, oggetto di feroci stroncature in Germania
di Tonia Mastrobuoni

qui

Il Fatto 8.2.19
Giorgio Colli
La filosofia stana tutte le apparenze
di Pietrangelo Buttafuoco

qui

Corriere 8.2.19
Il reportage di Zoro sulla Basilicata
di Maria Volpe

Diego Bianchi «Zoro» (foto) ospita il giurista Gustavo Zagrebelsky per parlare di politica italiana. Poi un reportage di Diego Bianchi in Basilicata: a Pomarico dove per il maltempo c’è stata una frana e sono state evacuate diverse persone, poi a Craco, chiamata città fantasma, evacuata negli anni 60. Da allora è vuota.
Propaganda Live La7, ore 21.15



Il Fatto 8.2.19
Il Festival sotto l’ipnosi di Salvini (e della noia)
Ospiti Venditti, Vanoni, Raf, Tozzi. E oggi arrivano i Gilet gialli
di Silvia Truzzi

qui

Il Fatto 8.2.19
Sette (buoni) motivi per dire che Sanremo è una ciofeca
In principio fu l’epurazione dei conduttori: Baglioni è un’ottima spalla, Bisio è diventato democristiano e la Raffaele, a furia di imitare Belen, vuole sembrare Belen
di Selvaggia Lucarelli

qui