giovedì 30 giugno 2016

SULLA STAMPA DI GIOVEDI 30 GIUGNO

Repubblica 30.6.16
Il fantasma della libertà nella stagione dell’emoticon
Nel suo saggio “Psicopolitica” il filosofo Byung-Chul Han svela gli inganni del potere per renderci meno cittadini. Nell’era in cui i sentimenti sostituiscono le ideologie
Nasce la “società del serpente”, l’animale che si mimetizza per sedurre le sue prede
Mentre si pensa come autonomo, l’uomo di oggi in realtà sfrutta se stesso senza avere un padrone
di Ezio Mauro
qui

Corriere 30.6.16
Il solco profondo sull’Europa tra le élite e il mondo reale
di Ernesto Galli della Loggia
qui

La Stampa 30.6.16
Seggio all’Onu
Che cosa non ha funzionato
di Stefano Stefanini
qui

La Stampa 30.6.16
Confalonieri: Berlusconi torni alla politica e aiuti Renzi
I consigli del presidente Mediaset : “Riprenda il ruolo di leader di Forza Italia, il Paese ha bisogno di lui”
di Luca Ubaldeschi
qui

Corriere 30.6.16
Camera, il «ritorno» dell’Italicum Renzi: io non sono preoccupato
La mozione di Sinistra italiana per discutere in settembre dei profili di costituzionalità
di Dino Martirano
qui
La Stampa 30.6.16
Italicum, forse torna il premio di coalizione
Mozione a settembre riapre il cantiere
di Carlo Bertini
qui

Corriere 30.6.16
Cambi all’Italicum Il premier apre per salvare il referendum I segnali a Letta e Confalonieri
di Maria Teresa Meli
qui

La Stampa 30.6.16
Ceccanti: cambiare sarebbe suicida, darebbe ai grillini la patente di vincenti
“E a quel punto rischieremmo davvero di perdere”
di Francesco Grignetti
qui

Republica 30.6.16
Miguel Gotor, minoranza Pd
“Ora c’è una buona occasione quel sistema va completamente rifatto”
intervista di Goffredo De Marchis
qui
La Stampa 30.6.16
Manca del tutto uno sfidante del premier interno al Pd
di Marcello Sorgi
qui

La Stampa 30.6.16
Virginia accerchiata sulle nomine
Il sindaco prova a resistere
Scoppia il caso Marra e network Alemanno. Ma la scelta potrebbe saltare
di Jacopo Iacoboni
qui
Repubblica 30.6.16
Roma
Nomine e rifiuti le spine della Raggi e c’è il fuoco amico della Lombardi
di Mauro Favale e Giovanna Vitale 
qui

Corriere 30.6.16
Il deficit di classe dirigente, un pericolo per Virginia Raggi
di Sergio Rizzo
qui

Corriere 30.6.16
Il caso del palazzo affittato prima di essere costruito Dossier sull’Atac alla Procura
di Sergio Rizzo
qui
Corriere 30.6.16
Il sì del Senato alla norma Regeni
Lo scontro in Aula sui ricambi agli F16
L’Egitto: ora rapporti più difficili con l’Italia
di Virginia Piccolillo
qui

Repubblica 30.6.16
Angela Eagle
L’ex fedelissima di Corbyn che può sostituirlo e far volare il Labour
di Enrico Franceschini
qui

La Stampa 30.6.16
Quando Cioran sperava nei barbari di Hitler
Arrivano anche in Italia le prime opere dello scrittore romeno Un’esaltazione giovanile bruciata dal nichilismo della maturità
di Andrea Colombo
qui

Corriere 30.6.16
L’amore , radice di tutte le religioni
Fondamentalismo, paura, spiritualità: la lezione di Papa Francesco e la visione di Erica Jong
di Erica Jong 
qui

mercoledì 29 giugno 2016

SULLA STAMPA DI MERCOLEDI 29 GIUGNO















il manifesto 29.6.16
Lo zibaldone che scotta
Novecento. Un sentiero di letture intorno ai «Quaderni neri» di Martin Heidegger. Appunti intensi, lacerti di riflessioni, testi confluiti in altre opere. E le frasi antisemite sotto accusa
di Marco Pacioni
qui
si ringrazia Francesco Maiorano
il manifesto 29.6.16
Il congedo magistrale
«Banalità di Heidegger», edito da Cronopio in libreria da domani
Un’anticipazione tratta dal nuovo libro di Jean-Luc Nancy
La questione dell’antisemitismo non lascia dubbi: c’è un legame insostenibile con il pensiero e con il suo impianto
di Jean-Luc Nancy
qui
La Stampa 29.6.16
Cosa distingue Bergoglio e Ratzinger
di Gian Enrico Rusconi qui
Avvenire.it 29.06.16
Il “no” di Scienza & Vita a eutanasia e accanimenti
di Luca Liverani
qui
La Stampa TuttoLibri 29.6.16
Vedere senza sapere: tra i segreti del nostro “sesto senso”
Le neuroscienze trasformano le idee sulla coscienza
A Torino si celebra il “pioniere” Lawrence Weiskrantz
di Nicla Panciera
qui

La Stampa 29.6.16
Entro il 2030 69 milioni di bambini a rischio morte
qui

La Stampa 29.6.16
Denunciarlo non basta
Uccisa dal compagno e nascosta nel frigo
Entrambi i conviventi erano seguiti dai servizi psichiatrici
di Franco Giubilei
qui

Corriere 29.6.16
Per il premier una campagna tra le ombre dell’Europa
di Massimo Franco
qui
La Stampa 29.6.16
Italicum, il premier fa dietrofront
E ora cerca alleati per il referendum
Ai suoi dice: pronto a modifiche. L’apertura è sul premio alla coalizione Minoranza Pd, Ncd e Forza Italia sarebbero d’accordo per rientrare in partita
di Fabio Martini
qui
Repubblica 29.6.16
L’azzardo di Cameron che Palazzo Chigi non può permettersi
Il voto di ottobre: meglio evitare conseguenze irrimediabili e autolesioniste
Il referendum, Mattarella e il valore della stabilità
Alle cancellerie continentali piace un’Italia riformata e più dinamica
di Stefano Foilli
qui
Corriere 29.6.16
Renzi, il referendum e il (presunto) dietrofront
di Maria Teresa Meli
qui

Repubblica 6.6.16
Referendum, la sfida di Renzi “Accelerare sulla raccolta firme”
Quota 500mila firme è ancora lontana “Va raggiunta entro l’11 luglio”
La segreteria Pd chiede impegno ai gruppi che hanno votato la riforma, anche i verdiniani. L’attacco di D’Alema: Matteo mi fa la guerra, deve lasciare il partito
di Goffredo De Marchis
qui
La Stampa 29.6.16
Si risvegliano le correnti Pd
I renziani temono imboscate
Dopo i ballottaggi come d’incanto si sono mobilitate le correnti Pd, con le loro denominazioni controllate
Franceschiniani, orfiniani e orlandiani, speranziani, cuperliani, cattorenziani, turborenziani
Congresso e governo da rifare se si perde il referendum riaccendono appetiti e fanno scattare il ritorno ai vecchi campanili
di Carlo Bertini
qui
Repubblica 29.6.16
Michele Emiliano.
Il governatore pugliese: “Sulla riforma del Senato il no è favorito, meglio rinviare”
“L’Italicum va cambiato favorisce destra e M5S”
di Lello Parise
qui
Repubblica 29.6.16
I professori no-bonus “A tutti o a nessuno così è un’elemosina”
Da Milano a Napoli cresce la protesta degli insegnanti “Usiamo quel premio per aiutare gli alunni bisognosi”
di Corrado Zunino
qui
Corriere 29.6.16
I dirigenti scolastici? Se li bocciano rischiano il posto
di Antonella De Gregorio
qui
Repubblica 29.6.16
Lotta alla corruzione, a Roma è facoltativa
di Stefano Cappellini
qui

La Stampa 29.6.16
Ustica, Bologna e le altre stragi
Caduto il segreto, restano i misteri
La declassificazione decisa dal governo due anni fa si è rivelata macchinosa: storici, archivisti e familiari delle vittime a confronto
di Giovanni De Luna
qui

La Stampa 29.6.16
L’«emendamento Regeni»
Il Senato blocca gli aiuti militari all’Egitto
di Francesco Grignetti
qui

Corriere 29.6.16
Vendola in Puglia con il figlio e quell’idea di una sorellina
L’ex governatore ha festeggiato i 4 mesi del bambino con il compagno Ed
di Fabrizio Caccia
qui

Il Fatto 29.6.16
Il risultato del referendum britannico è la vendetta della realtà sulle astrazioni e i calcoli errati dei burocrati comunitari
I leader di paglia dell’Unione: così sono falliti i sogni
L’oblio del voto contro il memorandum della troika
È diventato enorme il divario tra volontà popolare ed élite
C’è ostilità per la democrazia diretta
Da una parte la diffidenza delle istituzioni comunitarie, dall’altra politiche sui rifugiati che alimentano la xenofobia
di Barbara Spinelli
qui
La Stampa 29.6.16
I deputati sfiduciano Corbyn
Ma lui resiste: “Non mi dimetto”
Dopo i ministri ombra usciti in massa, i parlamentari contro il leader
Ora il Partito laburista rischia una spaccatura tra la base e gli eletti
di Alessandra Rizzo
qui

Corriere 29.6.16
Il laburista sfiduciato che resiste in trincea
di Paola De Carolis
qui

Repubblica 29.6.16
Ideali, polemiche e sconfitte l’anno inutile del “Rosso” che aveva stregato i giovani
Le sue posizioni contro l’austerità suscitarono entusiasmo: ma da lui mai proposte concrete In maggio scorso alle amministrative ebbe il peggior risultato della storia del partito
di Enrico Franceschini
qui

Repubblica 29.6.16
Quella sinistra (anche) inglese senza prospettiva di governo
di Giancarlo Bosetti
qui

Corriere 29.6.16
Noi britannici siamo sulla scala per l’inferno
di Niall Ferguson
qui
La Stampa 29.6.16
Nemesi. Governare non paga
Podemos perde dove ha i sindaci
Nelle città guidate dagli Indignados le maggiori fughe di elettori
Erano sei i sindaci portati in trionfo da Podemos nel maggio del 2015 nei cosiddetti «Comuni del cambiamento». A un anno dal loro insediamento, il bilancio elettorale piange
di Marco Bresolin
qui
il manifesto 29.6.16
L’astensione dei giovani ha tradito Unidos Podemos
Un milione di voti in meno dovuto all'astensione dei potenziali elettori forti dei viola
Male il dato anche in molte città governate. Perdita imponente di voti a Madrid
di Simone Pieranni
qui

il manifesto 29.6.16
Unidos Podemos, l’obiettivo di vincere come limite
di Loris Caruso
qui
La Stampa 29.6.16
Un nuovo Rinascimento nel nome della bellezza
Gli ultimi cento anni non hanno prodotto alcuna civiltà: è tempo che la cultura non sia più una merce, bisogna tornare all’esperienza umana, ai sentimenti, alla vita
di Gao Xingjian
qui

martedì 28 giugno 2016

SULLA STAMPA DI MARTEDI 28 GIUGNO

il manifesto 28.6.16
Parte da Roma il tour «RiCostituente» di Possibile
Parte oggi pomeriggio alle 18 il tour  di Possibile, il partito fondato da Pippo Civati. Prima tappa sarà oggi al Teatro dell’Orologio di Roma. Fra gli altri ci saranno l’attore e regista Giulio Cavalli, l’autrice di satira e scrittrice Francesca Fornario, il costituzionalista Andrea Pertici e i giornalisti Alessandro Gilioli e Ilaria Bonaccorsi. In vista del referendum Costituzionale, dice un comunicato, Possibile promuoverà iniziative in tutta Italia nel corso dell’estate per parlare delle ragioni del no alla riforma costituzionale e per rilanciare la mobilitazione contro le politiche del governo. Info su www.iovoto.no
Corriere 28.6.16
L’ex monsignore gay: «Così mi sono rivelato So che Dio mi accetta»
Il libro di Charamsa e la scelta di fare coming out
di Elena Tebano
qui

Repubblica 28.6.16
Il fattore Ratzinger l’ultima tentazione dell’integralismo anti-Bergoglio
Così la singolare convivenza dei due papi alimenta (contro la volontà di entrambi) le mire di chi vuole indebolire il pontificato di Francesco
di Alberto Melloni
qui
La Stampa 28.6.16
Renzi stoppa le voci: referendum a ottobre
Ma mancano le firme
Il Pd fatica a raggiungere le 500 mila richieste
di Carlo Bertini
qui
Il Fatto 28.6.16
Verso Ottobre
Il Pd ai suoi: firmate o niente referendum. Ma non è vero
La raccolta non va benissimo e il partito manda lettere ambigue a militanti ed elettori
di Gianluca Roselli
qui
Corriere 28.6.16
La corsa in salita di Raggi per fare la giunta
Trovati 5 membri della squadra su 10 e nomina di Frongia a rischio. L’ipotesi di rinviare il primo consiglio
Intanto a Livorno il sindaco Nogarin cambia due assessori. «Le Monde»: 5 Stelle un gradino sotto il potere
di Enrico Menicucci
qui
Repubblica 28.6.16
Appendino, Profumo fa muro “Non ha titolo per mandarmi via”
di Ste. P.
qui

Corriere 28.6.16
Appendino, test di realtà Il no all’addio di Profumo
di Sergio Rizzo
qui
Repubblica 28.6.16
È un punto cruciale per il futuro dei grillini
Da un lato hanno cavalcato per il successo tutti gli umori anti-unione Ma ora devono scegliere una linea più idonea alla loro voglia di governare
L’onda doppia di Brexit sul populismo made in Italy
di Stefano Folli
qui
Corriere 28.6.16
Costruire argini politici al dilagare del populismo
di Maurizio Caprara
qui
Corriere 28.6.16
Perché siamo poco multietnici
di Dario Di Vico
qui

Repubblica 28.6.16
Campania, ancora violenza
Lo stupro di gruppo non è una ragazzata
di Michela Marzano
qui

La Stampa 28.6.16
La Rai dica quali programmi finanzia con il canone e quali con la pubblicità
risponde Paolo Festuccia
qui

il manifesto 28.6.16
Perché è necessario un populismo di sinistra
La sinistra è subalterna al liberismo. Quasi dappertutto la bandiera della rivolta è brandita dalle destre. Bisogna parlare alle masse e opporsi alle politiche delle élite
di Gianpasquale Santomassimo
qui
il manifesto 28.6.16
Un ricostituente «Nì»
In una parola. Dopo il referendum inglese, incautamente avvallato dal premier conservatore, mi viene voglia di rielencare tutti i dubbi che nutro per queste forme di democrazia diretta, con la loro retorica sui «popoli che scelgono il proprio destino»
di Alberto Leiss
qui
La Stampa 28.6.16
La sconfitta di Podemos
Ora finisce sotto accusa l’alleanza con Izquierda
“Una campagna di demonizzazione, ma noi infantili”. La Sinistra attacca: i voti li avete persi voi
di M. Bre.
qui
Repubblica 28.6.16
Lo sconfitto.
I militanti gli contestano il “pragmatismo”
Tutti contro Iglesias “Ha sbagliato strategia”
La direzione del partito si è riunita a porte chiuse per valutare l’esito disastroso dell’alleanza con i comunisti
di Alessandro Oppes
qui

Il Fatto 28.6.16
Ex Indignado Iglesias paga errori e arroganza: si sentiva già “vice primo ministro”
Pablo seppellisce il codino di guerra
di Cosimo Caridi
qui

La Stampa 28.6.16
Rajoy ci prova, no dei socialisti
Il leader popolare: “Questa volta non ci sarà instabilità, riuscirò a formare un governo” Ciudadanos è in bilico, ma se dicesse sì diventerebbe decisiva un’astensione socialista
Il premier in trionfo nonostante la campagna contro il Pp corrotto
Valencia, Granada, Madrid: il partito vola nelle aree dove è stato più colpito dalle inchieste
di Marco Bresolin
qui

Repubblica 28.6.16
La frenata spagnola sull’orlo dell’abisso
di Javier Moreno
qui

il manifesto 28.6.16
Podemos cerca i motivi del «fracaso»
Dopo il 26J. Iglesias non parla, avviata una ricerca demoscopica per comprendere la debacle. Le voci dall'interno: «L'alleanza con Izquierda Unida non è in discussione»
di Simone Pieranni
qui

il manifesto 28.6.16
Sinistre punite dalla presunzione
di Aldo Garzia
qui

Il Sole 28.6.16
Vince Rajoy ma saranno i Socialisti a decidere
di Luca Veronese
qui
La Stampa 28.6.16
L’onda lunga di Brexit è solo all’inizio
E ora la Spagna
di Marcello Sorgi
qui
Corriere 28.6.16
Shiller: «I nazionalismi, nemici della crescita»
«Questo voto dice che anche Trump potrebbe vincere le elezioni americane»
intervista di Giuseppe Sarcina
qui

il manifesto 28.6.16
Dalla Brexit l’allarme rosso negli Usa: pericolo di trumpismo
Convention Folla al meeting di Politicon a Pasadena, opinioni a confronto sul rischio Trump
L’effetto del referendum nella ex madre patria è una rimonta della Clinton nei sondaggi. Ma la sindrome inglese insegna a non fidarsi e a mobilitare giovani e liberal
di Luca Celada
qui

il manifesto 28.6.16
Spira un vento slavo
Analisi. Nuovi «leader» sul carro in fiamme della Brexit
di Tommaso Di Francesco
qui

Il Sole 28.6.16
Un divorzio troppo semplice
Così la roulette russa entra nelle urne
di Kenneth Rogoff
qui

Il Sole 28.6.16
Ma gli inglesi fanno sul serio?
di Adriana Cerretelli
qui

Il Sole 28.6.16
Bocciato un modello economico
di Carlo De Benedetti
qui

La Stampa 28.6.16
Il popolo di Corbyn lo difende dall’assedio:“È ora di colpire i Tory”
Il leader laburista sostituisce i ministri ombra dimissionari
Poi attacca: “Ingiustizia sociale e razzismo sono in aumento”
di A. Sim.
qui

il manifesto 28.6.16
In gioco anche la leadership di Jeremy Corbyn
Londra. Dopo il referendum, si scatena il caos destabilizzante dentro il partito Labour
di Leonardo Clausi
qui
Repubblica 28.6.16
Germania / i sospettati sono tre ex terroristi
L’ultimo audace colpo dei pensionati della Raf
di Tonia Mastrobuoni
qui

La Stampa 28.6.16
“Persino gli arabi meglio degli europei”
Lo sfogo di Bibi sulle critiche a Israele
Il primo ministro a Roma vede Renzi e l’americano Kerry. Si parla di Isis ma soprattutto del gas naturale di Leviathan che Eni porterà fino in Egitto
di Francesco Bei
qui

La Stampa 28.6.16
Padova, un altro ghetto è stato possibile
In un museo interattivo la secolare vicenda della comunità ebraica: una storia di integrazione che non significa assimilazione ma incontro di identità e di culture e dialogo con il mondo esterno
di Elena Loewenthal
qui

La Stampa 28.6.16
La donazione degli organi, un dilemma filosofico
di Maurizio Assalto
qui

Corriere 28.6.16
Agamennone e i miti greci, fascino eterno
di Eva Cantarella
qui

Corriere 28.6.16
La poesia della vanità
La grande letteratura della caducità si contrappone all’effimero di oggi
Da Góngora a Leopardi, gli scrittori che hanno cantato la fugacità delle cose destinate a passare e morire. Tra desiderio e dolore, nostalgia e disincanto. Lontano dal fatuo cinismo della conversazione mondana
di Claudio Magris
qui

Repubblica 28.6.16
Psichiatria.
Jaak l’uomo che sussurrava ai neuroni
Seziona la biologia delle emozioni. Partendo da quelle animali. Per curare la mente
Il cervello umano e quello dei mammiferi non sono diversissimi Depressione e cattivi pensieri in fondo non sono altro che chimica
di Elisa Manacorda
qui

Repubblica 28.6.16
Schizfrenia
Immunità impazzita
di Agnese Codignola
qui

Repubblica 28.6.16
Monitor e placebo
qui

Repubblica 28.6.16
Festival di Bologna
Bellocchio vs Bertolucci gli eterni nemici amici
I due colossi del cinema italiano simboli della nostra “nouvelle vague” negli anni 60 si incroceranno più volte a Bologna
di Emiliano Morreale
qui

La Stampa 28.6.16
La 16a Quadriennale d’arte di Roma
Undici curatori per dieci sezioni espositive, 99 artisti e 150 opere, di cui 60 nuove e altre realizzate quasi interamente negli ultimi due anni. Sono alcuni tra i numeri della 16a Quadriennale d’arte di Roma, dal titolo «Altri tempi, altri miti», che si terrà a Palazzo delle Esposizioni dal 13 ottobre all’8 gennaio e che è stata presentata per la prima volta all’estero, all’Istituto Italiano di Cultura di Pechino. «Spero», ha detto il presidente della Quadriennale Franco Bernabé alla cerimonia di presentazione, «che questa sia l’occasione per gettare nuovi ponti tra il mondo dell’arte cinese e italiano».

lunedì 27 giugno 2016

LA TERZA E CONCLUSIVA SESSIONE DEL CONVEGNO
"DIVERSITÀ NELL'UGUAGLIANZA"
CHE SI È TENUTA VENERDI 20 MAGGIO
NELLA AULA MAGNA DELL'ITC G. GALILEI DI ROMA
È STATA TRASMESSA IN DIRETTA SU "SEGNALAZIONI"
LA REGISTRAZIONE DELL'EVENTO È DISPONIBILE QUI:

UNA PRODUZIONE ASSOCIAZIONE AMORE E PSICHE - REALIZZAZIONE DI MAWIVIDEO.
LA REGISTRAZIONE DELLA SECONDA SESSIONE DELL'EVENTO
TENUTASI VENERDI 6 MAGGIO È DISPONIBILE QUI:


LA REGISTRAZIONE DELLA SESSIONE DI APERTURA
CHE HA AVUTO LUOGO VENERDI 29 APRILE È DISPONIBILE QUI:

UNA PRODUZIONE ASSOCIAZIONE AMORE E PSICHE
REALIZZAZIONE TECNICA DI MAWIVIDEO
Si ringraziano William Santero, Daniele Carlevaro e Mario Cirillo

SI È PARLATO DELL’EVENTO
QUI, QUI, QUI, QUI E QUI

LEGGI TUTTO QUI

LA REGISTRAZIONE DELL'INCONTRO DELL'ASSOCIAZIONE AMORE E PSICHE
CON ALESSANDRO CORVISIERI
L'AUTORE DI "CHIESA E SCHIAVITÙ"- PALEARIO EDITORE
CHE SI È TENUTA SABATO 12 MARZO AL BLUE DESK DI ROMA

È DISPONIBILE SU QUESTA PAGINA


LEGGI: L'"INCONTRO CON ALESSANDRO CORVISIERI" DI SONIA MARZETTI: QUI
QUI DI SEGUITO LE VERSIONI HD DEL CONVEGNO DI SIENA
23 aprile 2016 Psichiatria e diritti umani - Università per stranieri di Siena - Prima sessione:

23 aprile 2016 Psichiatria e diritti umani - Università per stranieri di Siena - Seconda sessione:

LA LOCANDINA DELL'EVENTO È DISPONIBILE QUI
UNA REALIZZAZIONE MAWIVIDEO
si ringraziano William Santero e Daniele Carlevaro
VENERDI 18 MARZO 2016
UNIVERSITÀ LA SAPIENZA DI ROMA

LA REGISTRAZIONE INTEGRALE DELL'EVENTO (2h 36m)
È DISPONIBILE SU QUESTA PAGINA
si ringraziano William Santero e Daniele Carlevaro
LA RASSEGNA DELLA STAMPA DI LUNEDI 27 GIUGNO
È DISPONIBILE QUI DI SEGUITO

NO ALLA "RIFORMA" RENZIANA DELLA COSTITUZIONE !
In questa pagina, fino al giorno del referendum, pubblicheremo argomenti del fronte del NO. La pagina verrà aggiornata ogni domenica.
qui
a cura di Pietro Sabatelli
aggiornata al 26 giugno 2016




Repubblica 19.6.16
La mente globale
Babele, gli algoritmi e la Rete ecco perché l’intelligenza artificiale siamo noi
Abbiamo affidato tutto il nostro sapere al Web, lo abbiamo dotato di conoscenza, intelletto e azione Manca un ultimo passaggio: dargli un’anima. Per questo la tecnologia va di pari passo con la richiesta di un nuovo umanesimo
di Maurizio Ferraris



l’Espresso 17.6.16
La violenza viene dal nulla
Le origini della violenza. "Poichè l'altro e il diverso ci minacciano nella nostra identità" riflette il filosofo Sergio Givone in un articolo pubblicato sul settimanale L'Espresso "invece di mettere in questione questa pretesa identità preferiamo opporci all'altro, al diverso, allo straniero".
di Sergio Givone
qui
si ringrazia Clara Pistolesi
















La Stampa TuttoLibri 18.6.16
Un tragico lessico famigliare
Il figlio del Migliore fu l’agnello sacrificale
Il ragazzo fragile che Togliatti “dimenticò” a Modena in clinica psichiatrica per 31 anni
di Sergio Pent
su questa pagina

Una rubrica settimanale che va in onda il sabato su RaiNews dal 2014 ha per titolo “IL SABBATICO” da qualche tempo ha scelto per proprio sottotitolo “LA CAPACITÀ DI IMMAGINARE”...
Il programma si occupa di argomenti di psicoanalisi, teologia, filosofia ed è diretta da Alberto Melloni (Reggio nell'Emilia, 6 gennaio 1959). vaticanista e ordinario di storia del cristianesimo nell'Università di Modena-Reggio Emilia, dal 2000 scrive molto frequentemente per il Corriere della Sera.
La pagina Facebook del programma è qui
Lo trovi anche sulla homepage di RaiNews, qui

Il titolo della trasmissione:
Sabbàtico (o sabàtico) agg. [dal lat. tardo sabbatĭcus, gr. σαββατικός, der. di σάββατον «sabato»] (pl. m. -ci), letter. – Propr., di sabato; usato quasi esclusivam. nella locuz. anno s., presso gli Ebrei, settimo anno, ultimo di ogni ciclo di sette, in cui l’antica legislazione ebraica prescriveva la cessazione dei lavori nei campi, la liberazione degli schiavi ebrei, il condono dei crediti...
dal Dizionario Treccani)
si ringrazia Francesc Pellegrino

ALCUNI STRALCI DALLA STAMPA INTERNAZIONALE SULLA VITTORIA DI VIRGINIA RAGGI
NELL'ELEZIONE A SINDACO DI ROMA
SONO DISPONIBILI QUI
si ringrazia Francesca Zappacosta
Nibble 20.6.16
Come dare alla Raggi della populista. Così, gratis
La segnalazione che ho appena inviato a The Telegraph
di Marco Valerio Principato
Se non ve ne foste accorti, da oggi Virgina Raggi è sindaco di Roma, per i prossimi cinque anni.
C’è chi esulta e chi si dispera, questo è normale. Ma ci sono delle cose che non mi tornano. Più esattamente, l’Agenzia ANSA (che è stata la prima fonte ufficiale dalla quale mi sono informato questa mattina presto), nell’abbondante messe di articoli che ha pubblicato sul tema, dice testualmente: «Anche il Daily Telegraph britannico titola “Roma elegge la populista Virginia Raggi primo sindaco donna”».
Forse all’ANSA c’è bisogno di qualche lezione di inglese. Il titolo originale del Telegraph è: «Rome elects first female mayor in breakthrough for Five Star Movement» che, tradotto brutalmente da Google Translate, significa: «Roma elegge primo sindaco donna nella svolta per il Movimento Cinque Stelle».
Una traduzione più seria vorrebbe si scrivesse: «Roma, nella corsa del Movimento Cinque Stelle, elegge il primo sindaco donna».
Vorrei solo sapere da dove è uscito fuori “populista”: il Telegraph non lo ha scritto. Ovviamente l’ho segnalato alla redazione del quotidiano: non vedo perché si debba mettergli in bocca cose che non ha detto né scritto.
Forse qualche briciola residua della vecchia gestione è giunta sin dalle parti dell’ANSA e addirittura oltremanica?
In ogni modo: onde evitare che surrettizie correzioni mi facciano passare per visionario, ecco gli screenshot dell’intero articolo, questo dell’ANSA e questo del Telegraph.
I due link sono disponibili qui
Possibile News 21.6.16
A ROMA:

























A TORINO:
Torino Spiritualità 2016 
Gli ospiti
Vittorio Sgarbi, Massimo Recalcati, Elio e ancora il teologo Vito Mancuso, il genetista Guido Barbujani, il filosofo Roberto Marchesini
Tema di quest'anno è D'istinti animali
qui
si ringrazia Francesco Maiorano

Formiche.it 22.6.16
Roma s’è svegliata con la Regina da 770.564 No
di Carlo Patrignani
qui

Nel corso della trasmissione al dibattito in studio si sono intercalate numerose clip tratte da Il sogno della farfalla 1994
Rai 5 Lo stato dell'arte 22.6.16
Caos versus Ordine
Ha condotto Maurizio Ferraris
in studio Giacomo Marramao e Cesare Maffei
Durata: 00:29:48
La registrazione della trasmissione è disponibile qui:

si ringrazia Dorina Di Sabatino








AlgaNews 23.6.16
Coletta, a Latina la rivoluzione storica del cambiamento
di Carlo Patrignani
qui

Giacomo Leopardi
Una pagina dello Zibaldone. Si tratta di un appunto del 30 giugno 1828 scritto dopo l'idillio "A Silvia" composto a Pisa tra il 19 e il 20 aprile 1828.
«Una donna di 20, 25 o 30 anni ha forse più d'attraits, più d'illecebre, ed è più atta a ispirare, e maggiormente a mantenere, una passione. Così almeno è paruto a me sempre, anche nella primissima gioventù: così anche ad altri che se ne intendono (M. Merle). Ma veramente una giovane dai 16 ai 18 anni ha nel suo viso, ne' suoi moti, nelle sue voci, salti ec. un non so che di divino, che niente può agguagliare. Qualunque sia il suo carattere, il suo gusto; allegra o malinconica, capricciosa o grave, vivace o modesta; quel fiore purissimo, intatto, freschissimo di gioventù, quella speranza vergine, incolume che gli si legge nel viso e negli atti, o che voi nel guardarla concepite in lei e per lei; quell'aria d'innocenza, d'ignoranza completa del male, delle sventure, de' patimenti; quel fiore insomma, quel primissimo fior della vita; tutte queste cose, anche senza innamorarvi, anche senza interessarvi, fanno in voi un'impressione così viva, così profonda, così ineffabile, che voi non vi saziate di guardar quel viso, ed io non conosco cosa che più di questa sia capace di elevarci l'anima, di trasportarci in un altro mondo, di darci un'idea d'angeli, di paradiso, di divinità, di felicità. Tutto [4311]questo, ripeto, senza innamorarci, cioè senza muoverci desiderio di posseder quell'oggetto. La stessa divinità che noi vi scorgiamo, ce ne rende in certo modo alieni, ce lo fa riguardar come di una sfera diversa e superiore alla nostra, a cui non possiamo aspirare. Laddove in quelle altre donne troviamo più umanità, più somiglianza con noi; quindi più inclinazione in noi verso loro, e più ardire di desiderare una corrispondenza seco. Del resto se a quel che ho detto, nel vedere e contemplare una giovane di 16 o 18 anni, si aggiunga il pensiero dei patimenti che l'aspettano, delle sventure che vanno ad oscurare e a spegner ben tosto quella pura gioia, della vanità di quelle care speranze, della indicibile fugacità di quel fiore, di quello stato, di quelle bellezze; si aggiunga il ritorno sopra noi medesimi; e quindi un sentimento di compassione per quell'angelo di felicità, per noi medesimi, per la sorte umana, per la vita, (tutte cose che non possono mancar di venire alla mente), ne segue un affetto il più vago e il più sublime che possa immaginarsi».
(Fir. 30. Giu. 1828.)
si ringrazia Annamaria Calò
 












Roma, giovedì 30 giugno ore 9.00
Auditorium dell’Istituto Centrale per i Beni Sonori e Audiovisivi,
Palazzo Mattei di Giove
Via Michelangelo Caetani 32L’identitò non si rassegna
I Rom tra realtà e rappresentazione
Rassegna di proiezioni ed incontri per un progetto formativo destinato ai i volontari del Servizio civile nazionale presso la Direzione Centrale per i diritti civili, la cittadinanza e le minoranze.
clicca sull'immagine per ingrandirla













Repubblica 27.6.16
Intervista a Lydie Salvayre
"Scrivere è gioia e lotta, l'ho imparato da Gadda"
di Anais Ginori
qui 
si ringrazia Francesca Rosini
Giovanni Senatore L'Asino d'oro edizioni
L'Asino d'oro edizioni
Il Sole Domenica 26.6.16
Lydie Salvayre
Estate di assoluta giovinezza
di Elisabetta Rasy
qui
Giovanni Senatore L’Asino d’oro edizion

SULLA STAMPA DI LUNEDI 27 GIUGNO







La Stampa 27.6.16
Rodotà: quando i referendum diventano un boomerang
“L’errore di Cameron è stato usare la consultazione per fini politici, attenti a non ripeterlo anche in Italia”
intervista di Jacopo Iacoboni
qui

La Stampa 27.6.16
Sfuma il sogno degli Indignados
“Non è il risultato che aspettavamo”
Nella notte dei capovolgimenti di fronte il leader Iglesias ammette la sconfitta “Preoccupa l’avanzata del blocco dei conservatori, ma il cambiamento non si ferma”
di Marco Bresolin 
qui
Corriere 27.6.16
I segreti di Pablo, stella mediatica che alle urne non riesce a sfondare
Tutto quello che vorreste sapere sul leader della sinistra radicale spagnola
di Andrea Nicastro
qui




La Stampa 27.6.16
I labour voltano le spalle a Corbyn
Si dimettono 11 ministri ombra
È accusato di non aver convinto l’elettorato a restare nella Ue
Johnson: siamo una grande nazione, resteremo nel mercato unico
di A. Sim.
qui
La Stampa 27.6.16
L’ora della “Jihad bianca”
A Londra razzisti scatenati
Insulti e aggressioni ai musulmani ma anche ai polacchi Un fenomeno che è cresciuto nei giorni del referendum
di Alberto Simoni
qui

La Stampa 27.6.16
Se la protesta trova facili capri espiatori
di Giorgio Arfaras
qui

La Stampa 27.6.16
Quei giovani che hanno disertato il voto
di Linda Laura Sabbadini
qui

Repubblica 27.6.16
Alain De Botton.
Il filosofo attacca i leader del Leave: “Hanno mentito. E i più fragili hanno creduto alle loro bugie”
“È ora di dire basta alla politica immorale i cittadini britannici sono stati imbrogliati”
Gli elettori sono stati trascinati in un’utopia distorta. E ne sono rimasti stregati: è successo in Gran Bretagna, ora sta accadendo nell’America di Trump
intervista di Antonello Guerrera
qui









Corriere 27.6.16
Il sì, il no. Ma vince la tecnica
di Emanuele Severino
qui

Corriere 27.6.16

Profeti, teatranti e astrofisici
Tutte le avventure delle utopie
di Marco Bruna
qui

Repubblica 27.6.16

Israele e Turchia fanno la pace
L’annuncio sei anni dopo il sanguinoso assalto alla Freedom Flotilla che portava aiuti a Gaza Ankara cede: non ottiene la fine del blocco alla Striscia. Avrà gas per emanciparsi dai russi
Oggi a Roma, dove vedrà Renzi, il premier Netanyahu spiegherà i termini dell’intesa
di Fabio Scuto 
qui






Repubblica 27.6.16
Perché questo è il tempo di riscoprire la confessione
Non riconoscere il proprio male significa rinunciare al principio di responsabilità E autoassolvere la condotta dell’ego
A prescindere dal sacramento, già nel 1892 Oscar Wilde scriveva che “il pentimento è decisamente fuori moda”
di Vito Mancuso
qui

domenica 26 giugno 2016

SULLA STAMPA DI DOMENICA 26 GIUGNO
OGGI NON CI È POSSIBILE COLLEGARE OGNI SINGOLO TITOLO SEGNALATO AL SUO SPECIFICO TESTO
I TESTI DEGLI ARTICOLI SEGNALATI - SE NON DIVERSAMENTE INDICATO - SONO DISPONIBILI TUTTI INSIEME IN UNA PAGINA DI COLLETTANEA MA NELLO STESO ORDINE IN CUI SI TROVANO SEGNALATI QUI










L'Asino d'oro edizioni
Il Sole Domenica 26.6.16
Lydie Salvayre
Estate di assoluta giovinezza
di Elisabetta Rasy
qui
Giovanni Senatore L’Asino d’oro edizioni

Avvenire.it 25.06.16

L'intervento
L'albero, la trave e il tempo di una nuova resistenza
di Fausto Bertinotti
qui

Corriere 26.6.16
Questione di evoluzione. L’homo sapiens non è in grado di dominare l’aggressività
di Vincenzo Matera
qui

Corriere La Lettura 26.6.16
L’utopia di una società religiosa e comunista
di Nicola Del Corno
su questa pagina

Corriere La Lettura 26.6.16
Il Vangelo di David Lazzaretti secondo figlio di Dio
Eretico, agitatore di masse, socialista o santo Simone Cristicchi racconta il «Cristo dell’Amiata»
Uno spettacolo narra il sogno del barrocciaio nato ad Arcidosso,
in Toscana, nel 1834 e ucciso nel 1878 con una palla di fucile in fronte
di Laura Zangarini
su questa pagina
Il Sole Domenica 26.6.16
Papa Francesco e l’ambiente
«Laudato Si’» torna in versi
Il Fai ha chiesto ad alcuni intellettuali di commentare l’enciclica papale: Wim Wenders lo ha fatto con un poemetto
di Wim Wenders
su questa pagina

il manifesto Alias 26.6.16
L’ordine collettivo nasce dalla pulsioni
Antropologia filosofica. Mentre ci introduce alle istituzioni primitive, dal matrimonio all’arte, dall’ordinamento statale all’amicizia, Arnold Gehlen spiega la genesi stessa della natura umana: "L'uomo delle origini e la tarda cultura"
di Luca Corti
su questa pagina
il manifesto Alias 26.6.16
La culla babilonese, troppo stretta per tutte le civiltà
Storia antica. Nel suo "Il retaggio della Mesopotamia" Stephanie Dalley ricostruisce alcune tesi correnti ma datate, a cominciare da quella che fa derivare la scrittura egiziana e la micenea dalla cuneiforme
di Lorenzo Verderame
su questa pagina

Corriere La Lettura 26.6.16
Dall’homo erectus agli Hobbit: quando l’evoluzione torna indietro
Scoperte Nella storia dell’homo floresiensis rinvenuto in Indonesia restava un mistero:
chi erano i suoi antenati? Una campagna di scavi ha individuato un fenomeno, non nuovo in natura, di «regressione», avvenuto in 300 mila anni: il passaggio da figure alte 170 centimetri e dotate di un cervello di 9 etti a figure alte meno di un metro con un cervello di 4 etti
di Claudio Tuniz
su questa pagina

Repubblica 26.6.16
I tabù del mondo
Il fascino perduto del corpo nudo ai tempi del porno
Oggi tutto è permesso e non ci sono più confini
Però il desiderio per accendersi ha bisogno di immaginare ciò che intravede oltre i vestiti
Nascondere le parti intime è un’esigenza dell’uomo: il Dio biblico ricopre di pelli i corpi di Adamo ed Eva dopo averli cacciati dal Paradiso terrestre Ma se è il senso del pudore a distinguerci dagli animali che cosa succede quando non esistono limiti? Il rischio è che si esaurisca ogni slancio erotico
di Massimo Recalcati
su questa pagina

Il Sole 26.6.16
Populismo e democrazia
Il popolo è sovrano se vota «come deve»
di Luca Ricolfi
qui
Corriere 26.6.16
Gianni Cuperlo
Matteo usa il lanciafiamme, io l’estintore»
Monica Guerzoni 
su questa pagina

Corriere 26.6.16
Rinasce il Pci tra falce e martello e no alle riforme
Vogliono ripartire da San Lazzaro, a Bologna, a meno di 10 chilometri da dove, 26 anni fa, il partito si avviò allo scioglimento con la svolta della Bolognina. Oggi all’Arci San Lazzaro si chiude la tre giorni di Costituente comunista. Obiettivo: ricreare il Pci. I 571 delegati sono arrivati da tutta Italia per eleggere il comitato centrale e, oggi, il segretario. In pole Mauro Alboresi, ex Cgil e Pdci: l’assemblea, spiega, è frutto di un appello di oltre mille persone che ha portato all’associazione per la ricostruzione del Pci e, dopo un anno e mezzo di iniziative sul territorio, alla costituente. Tra le bandiere rosse con falce e martello, nuove battaglie, come il no al referendum, incrociano gli sguardi di Lenin e Che Guevara. ( Ansa )

Repubblica 26.6.16

Walter Veltroni
“Nazionalismi e paure la democrazia rischia e in Italia le divisioni non sciupino il Pd”
Pericolo guerra
C’è una parola che non vogliamo pronunciare: ma l’ha detta papa Francesco parlando di Terza Guerra Mondiale
Nei consensi ai Cinquestelle c’è anche tanta sinistra non sono voti perduti, a patto di sapere cambiare
intervista di Sebastano Messina
su questa pagina
Corriere 26.6.16
«Così cambio i talk show. Raitre una rete del Pd? Basta con le appartenenze»
di Paolo Conti
su questa pagina

La Stampa 26.6.16
Laura Boldrini
“In piazza, in tv, in periferia. Una mobilitazione generale per costruire un’altra Ue”
La presidente: stop austerità, ripartire da welfare e diritti
intervista di Ugo Magri
su questa pagina
La Stampa 26.6.16
Se Londra mette in discussione l’idea di libertà
di Massimiliano Panarari
su questa pagina

Repubblica 26.6.16
Un anno perduto
Nel mondo globalizzato chi ha più bisogno di frontiere è chi è più vulnerabile nella libera competizione delle merci
di Nadia Urbinati
su questa pagina

Il Sole 26.6.16

In 2 milioni contro Brexit: «Rivotiamo»
Cresce di ora in ora la petizione che chiede la convocazione di un secondo referendum sulla Ue
di Leonardo Maisano
su questa pagina

Il Sole 26.6.16
Un Regno disunito. La leader Nicola Sturgeon decisa a «proteggere il nostro posto nell’Unione», anche a costo di convocare un secondo referendum sull’indipendenza
La Scozia vuole trattative «immediate» con la Ue
di L.Mais.
su questa pagina
Corriere 26.6.16
La previsione di Soros: disintegrazione inevitabile
di Federico Fubini
su questa pagina
Corriere 26.6.16
Amartya Sen
In democrazia deve decidere chi governa
intervista di Alessandra Muglia
su questa pagina

Corriere 26.6.16
Michel Onfray
Ue spazzata via e la colpa è delle élite
di Stefano Montefiori
su questa pagina
Repubblica 26.6.16
L’ipoteca dei vecchi sul futuro dei giovani
di Alessandro Rosina
su questa pagina
La Stampa 26.6.16
La rabbia irlandese contro Londra
“Tornate a dividere la nostra isola”
La paura dei commercianti: temono il ritorno dei dazi e nuove tensioni
di Maria Corbi
su questa pagina

Corriere 26.6.16
«Il paradosso dell’inglese che resta la lingua ufficiale nei palazzi a Bruxelles»
di Dino Messina
su questa pagina
Il Sole 26.6.16
La narrazione della propaganda
Il fascino perverso del «ritorno alla storia»
su questa pagina
Il Sole 26.6.16
La violenza cresce nella società ineguale
di  Armando Torno
su questa pagina
il manifesto 26.6.16
«Sì se puede». Il popolo di Unidos Podemos ci crede
Spagna al voto. Il segreto di Podemos: rileggere la storia spagnola sotto un altro punto di vista, capace di creare quell'attivazione emozionale che oggi porta Unidos Podemos a costituire un esempio di «sinistra» vera e maggioritaria
di Simone Pieranni
su questa pagina
il manifesto 26.6.16
Alleanza di sinistra, non populismo o nazionalismo
di Massimo Serafini, Marina Turi
su questa pagina

La Stampa 26.6.16
Madrid, incubo ingovernabilità
L’ipotesi della grande coalizione
Oggi la Spagna vota. Rebus alleanze. Nel Psoe diviso c’è chi apre ai popolari
di Francesco Olivo
su questa pagina

Repubblica 26.6.16

I 4 leader e l’incognita dei comunisti
Dopo 6 mesi di ingovernabilità Podemos spiazza tutti con l’alleanza con Izquierda Unida
Rajoy gioca la sua ultima carta oggi per riottenere consensi dopo il crollo di dicembre
di Omero Ciai
su questa pagina

Repubblica 26.6.16
Pp e Psoe sperano che le paure post-referendum li avvantaggino contro Podemos
Alle urne in Spagna con le bandiere Ue fuori dalle finestre Effetto Brexit sul voto
di Concita De Gregorio
su questa pagina

Corriere 26.6.16
Un’altra sfida per Bruxelles: il voto spagnolo
Socialisti in difesa.
Spagna di nuovo ai seggi, dopo appena sei mesi, alla ricerca di un governo stabile per reggere l’impopolarità dell’austerity chiesta dall’Ue e con un occhio al terremoto post Brexit. A sinistra chi interpreta meglio lo scontento è Podemos, alleato a Sinistra Unita, ma potrebbe risultare ancora primo Mariano Rajoy, premier uscente del Partido Popular.
di Andrea Nicastro
su questa pagina

La Stampa 26.6.16
Nella (ex) roccaforte dei socialisti
Podemos verso lo storico sorpasso
Il quartiere rosso Vallecas si tinge di viola: “Sanchez? È come Rajoy”
di Marco Bresolin
su questa pagina
Corriere 26.6.16
«Promesse disattese sullo Stato sociale»
Critiche all’architettura europea insufficiente
di A. Ni.
su questa pagina

Corriere 26.6.16
La Russia e la Chiesa. La fede religiosa di Putin
risponde Sergio Romano
su questa pagina

Repubblica 26.6.16
Kip Thorne
L’astrofisico Usa candidato al premio dopo la scoperta delle onde gravitazionali
“Non sono un eroe in corsa per il Nobel ma so che l’universo non avrà più segreti”
intervista di Luca Fraioli
su questa pagina

Repubblica 26.6.16
Intellettuale dove sei?
Quel che resta della figura che metteva ordine nel racconto del mondo
Secondo Gramsci, quello “organico” aveva il compito di modellare un nuovo spirito del tempo. Ma oggi, mentre prevale la politica del risentimento incarnata da Donald Trump, ha ancora senso parlare di “egemonia culturale”? E quali sono i filosofi e gli scrittori che sono in grado di costruire una narrazione efficace della realtà che stiamo vivendo?
di Christian Salmon
su questa pagina

Repubblica 26.6.16
Non è mai troppo tardi Ogni fine è un altro inizio
La psicoanalista inglese Isca Salzberger-Wittenberg ribalta il senso comune e spiega che invecchiando può cominciare una nuova fase
di Marco Belpoliti
su questa pagina
Repubblica 26.6.16
Dimmi cosa sogni e ti dirò chi sei
di Claudia Morgoglione
su questa pagina
Repubblica 26.6.16
Renzo Piano Inseguo la grande bellezza
di Massimo Minella
su questa pagina
Il Sole Domenica 26.6.16
Atene
L’Acropoli di periferia
Il nuovo complesso di Renzo Piano è sospeso su una collina artificiale da cui si vede il mare da un lato e il Partenone dall’altro
di Fulvio Irace
su questa pagina
La Stampa Tuttolibri 26.6.16
Giulio Guidorizzi
Il colpo di fulmine di Elena è il dilemma dell’amore
Nei comportamenti degli eroi omerici c’è l’anima dell’Occidente: dal potere (Agamennone) alla pietà per il nemico (Priamo/Achille)
intervista di Maurizio Assalto
su questa pagina

La Stampa Tuttolibri 26.6.16
A Montale e Gadda la lingua dei classici poteva bastare?
Le riflessioni di un “continuista” sulla modernità colpita dai mezzi di comunicazione di massa
di Angelo Guglielmi
su questa pagina

La Stampa Tuttolibri 26.6.16
Quando Thomas Mann smascherò i piani del diavolo
In un romanzo olandese, lo scrittore prende la “Decisione” di denunciare il nazismo: un scelta pericolosa che lo condanna all’esilio
di Luigi Forte
su questa pagina

La Stampa Tuttolibri 26.6.16
Gide, le inconfessabili confessioni dell’immoralista
L’opera monumentale ripristina le parti a suo tempo autocensurate e permette di ricostruire la complessità di un personaggio scandaloso, geniale, voltagabbana che segnò la cultura del ’900
di Piero Gelli *
su questa pagina

La Stampa Tuttolibri 26.6.1
Dorfles, una vita spalancata alle arti
Indaga da 80 anni senza paraocchi ideologici le oscillazioni del gusto tra pittura, tv e kitsch
di Gianfranco Marrone
su questa pagina

Corriere Salute 26.6.16
Giocare è davvero un bisogno primario
La «mobilitazione» dei neurotrasmettitori cerebrali durante l’attività ludica ha forti somiglianze con quella che si realizza durante azioni fondamentali per la sopravvivenza, come l’alimentazione
Giocare è fondamentale per lo sviluppo psicosociale dei giovani mammiferi, esseri umani compresi.
di Danilo Di Diodoro
su questa pagina

Corriere La Lettura 26.6.16
C’è vita nell’universo, molta vita
Gli scienziati di Kepler, un grande telescopio lanciato in orbita nel 2009, hanno da poco annunciato di avere scoperto 1.284 nuovi pianeti extra-solari (o esopianeti), cioè pianeti che ruotano attorno a una stella diversa dalla nostra. Tutto fa immaginare che ce ne siano miliardi, alcuni «ospitali». Il mondo
sta entrando in una nuova epoca
di Guido Tonelli
su questa pagina
Corriere La Lettura 26.6.16
Obiettivo Alfa: un altro Sole un’altra Terra
di Christophe Galfard
su questa pagina
Corriere La Lettura 26.6.16
Ali diede agli Usa una fede plurale
What can you give me, America , «cosa puoi darmi, America, in cambio del tradimento della mia religione?». C’è questo in palio, per il venticinquenne Muhammad Ali, nell’obiettare alla guerra in Vietnam: se accettasse un posto di comodo adatto al campione del mondo, se evitasse le sanzioni, tradirebbe la sua fede, calpesterebbe la propria coscienza di credente in pace col mondo. Nel 1967 Ali è musulmano da tre anni, dalla vigilia del match con Sonny Liston che gli ha dato il titolo mondiale. Il suo no al Vietnam lo terrà lontano dal ring fino al 1970. L’ex Cassius Clay sfida la religione della razza bianca, il cristianesimo segregazionista che al nero inculca l’inevitabilità della sofferenza e della sottomissione. I bianchi attaccano noi neri: «Non ci chiedono qual sia la nostra religione né in cosa crediamo». La religione di Ali combatte. Osa sfidare quest’America che non può «dare» nulla che valga l’abiura. Nelle celebrazioni seguite alla morte del campione, il 3 giugno, il suo islam è salutato come la prova dell’originalità di un uomo unico, oppure, come scrive Cooper Harriss nel blog della Divinity School dell’Università di Chicago, come simbolo del passaggio da un’America dominata dal protestantesimo a un’America religiosamente plurale. Se nell’icona di The Greatest gli Stati Uniti celebrano oggi anche la sfida religiosa di Ali è perché questa, in fondo, ha confermato l’eccezionalità della religione americana. La fede di Muhammad Ali è stata muscolare, esigente, competitiva, ha spinto al miglioramento sociale ed economico e poi, raggiunto il successo, alla generosità. La conversione, e l’approdo a un sunnismo lontano dalla Nation of Islam hanno incarnato il modello di un credente sempre sul mercato, ansioso di scegliere e rinnovarsi, pronto a trasformare sette perseguitate in chiese potenti. Sembrava poter rompere gli equilibri, il Dio di Ali, ma l’America gli ha infine «dato» il bisogno di stabilire armonia tra individuo e società. E infatti, come ha scritto Kareem Abdul-Jabbar, altro campione nero convertito all’islam, Ali e il mondo «erano davvero una gran bella coppia».

Corriere La Lettura 26.6.16

Spose bambine, nessuna festa per i diritti
di Alessandra Coppola
su questa pagina

Corriere La Lettura 26.6.16

L’invenzione del Medioevo
All’inizio furono Ludovico Ariosto, Hieronymus Bosch e Walter Scott. Da ultimi sono arrivati «Il Signore degli Anelli» e «Il Trono di Spade», film e videogiochi: «Dungeons
and Dragons», «Ghost Rider», «Dante’s Inferno». Così sono cambiate la percezione
e la fascinazione verso una stagione che ha rivoluzionato architettura e urbanistica, commerci e professioni, fino agli studi (universitari) e alla stessa forma mentis della società
di Marcello Simoni
su questa pagina

Il Sole Domenica 26.6.16

Einstein e Schrödinger
Amici in «entanglement»
di  Vincenzo Barone
su questa pagina

Il Sole Domenica 26.6.16
Esegesi
Tutte le spine di Paolo di Tarso
di  Gianfranco Ravasi
su questa pagina
Il Sole Domenica 26.6.16
Nuove collane
Vite sante ma un po’ esagerate
di Roberto Carnero
su questa pagina
Il Sole Domenica 26.6.16
Dalla Costituente a oggi
Quelle insidie alla sovranità popolare
Settanta anni fa la Repubblica nasceva da un forte coinvolgimento dei cittadini. Oggi l’adesione alla cosa pubblica incontra molti ostacoli e chi parla deve farlo non solo alla pancia del Paese
di Emilio Gentile
su questa pagina
Il Sole Domenica 26.6.16
Politica in azione
Ridateci la libertà di discutere e sperimentare
di Fabrizio Barca
su questa pagina

Il Sole Domenica 26.6.16
L’italia negli anni Settanta
Luce sugli anni di piombo
di Raffaele Liucci
su questa pagina

Il Sole 26.6.16
Botteghe Oscure
La gabbia che chiudeva il Pci
di Piero Craveri
su questa pagina

Il Fatto 26.6.16
Citto Maselli
L’86enne regista tra set, star, gelosie e rapporti stretti con il Partito comunista
“Gli attori? Sono tuttidei narcisi, ma Volonté Cera uno dei più grandi
l partito di allora era monolitico: provare a esprimersi senza urtare la loro sensibilità risultava difficile
di Malcom Pagani e Fabrizio Corallo
qui

sabato 25 giugno 2016

SULLA STAMPA DI VENERDI 24 E DI SABATO 25 GIUGNO








Barbadillo 24.6.16
Cultura. Verità e fraintendimenti nei quaderni neri di Heidegger
di Leonardo Messinese
qui

Corriere 24.6.16
Staino vicino alla direzione «L’Unità è un bel giocattolo, diremo cose di sinistra»
di  Alessandra Arachi
ROMA La sua ricetta per il giornale? «La filosofia di Bobo. Cuore e anima. Anima e cuore». Parola di Staino, il vignettista «papà di Bobo» appunto, designato ieri come nuovo direttore dell’ Unità al posto di Erasmo D’Angelis. Ha parlato con la proprietà, Staino, e anche con l’attuale direzione: «Non ho ancora parlato con Renzi, però. Gli ho scritto e l’ho cercato. Ma finché non chiude con la direzione del partito sarà difficile parlargli». Staino ha accolto con entusiasmo la proposta di dirigere l’ Unità . «È un bel giocattolino. Se davvero me lo daranno in mano farò quello che non si fa più: dirò cose di sinistra». In redazione non sanno ancora nulla del cambio di direttore e, anzi, il comitato di redazione ha scritto proprio ieri una lettera all’ad per chiedere delucidazioni sul piano industriale e sul piano editoriale. Dice Bianca Di Giovanni, uno dei membri del cdr: «Prima del nome del direttore siamo interessati a sapere e a capire che cosa si voglia fare del nostro giornale». Sull’ipotesi di Staino come nuove direttore nulla da dire tra i giornalisti: «È in linea con il nostro giornale». Lui, intanto, annuncia: «Mi piacerebbe portare persone nuove nel giornale, nuovi collaboratori. Nomi? È presto». Si dice che vorrebbe Adriano Sofri. «Posso dire soltanto che non chiamerò fiorentini». Sofri è di Massa.
Next quotidiano 24.6.16
Sergio Staino, l’Unità e D’Angelis il soldatino
Il nuovo direttore parla del giornale di ieri e di quello che vuole fare lui...
di Alessandro D’Amato 
qui

Repubblica 25.6.16
Sergio Staino
Sergio Staino, il disegnatore di “Bobo” sarà il prossimo direttore de “l’Unità”
“La mia Unità non sarà sdraiata sul governo”
“Voglio un giornale che parli a tutta la sinistra, da Napolitano a Fassina”
intervista di Annalisa Cuzzocrea 
qui




Il Resto del Carlino 25.6.16
Riecco il Pci, a San Lazzaro la costituente comunista
In platea pezzi dell'ex Pdci e di Rifondazione. Aderisce anche il consigliere regionale Piergiorgio Alleva. I saluti di Fassina. "Pd? Non c'è, abbiamo invitato solo i partiti di sinistra"
di Federico Del Prete
qui
Corriere 25.6.16
«Un comitato di comunisti per dire no in ottobre»
di Francesco Di Frischia 
qui
La Stampa 25.6.15
Il Papa in Armenia: “Fu il primo genocidio”
Francesco parla a braccio e ricorda le “tragedie rese possibili da aberranti motivazioni razziali”
di Andrea Tornielli 
qui
Repubblica 25.6.16
Il patrimonio immobiliare degli istituti per il sostentamento del clero vale 5 miliardi di euro. Ma rende appena 50 milioni all’anno
Sprechi e mala gestione così il tesoro della Chiesa non basta nemmeno per lo stipendio dei preti
Tra affitti al ribasso e assunzioni clientelari alcuni enti sono addirittura in passivo
Le diocesi costrette ad attingere all’8 per mille riducendo la quota destinata ai poveri
di Andrea Gualtieri 
qui

Repubblica 24.6.16
Bertone e il costruttore degli yacht fantasma: s’indaga sulle donazioni da 700 mila euro
Trenta milioni al cantiere prestati da Etruria e mai rientrati. Perquisiti l’ex presidente della Banca e altri due manager
L’imprenditore faceva beneficenza su input del cardinale. Ma i soldi che usava non erano suoi
di Fabio Tonacci 
qui

Corriere 25.6.16
L’estasi insegue Dio. E fallisce
di Pietro Citati 
qui

Corriere 24.6.16
Il male e il perdono partono da Caino
di Marco Rizzi
Nel racconto della Genesi , a Dio che gli domanda notizie di Abele, Caino, il fratello assassino, dà una risposta che è a sua volta una domanda: «Sono forse io il custode di mio fratello?». Prende le mosse da qui, da questa strana risposta-domanda il percorso che in La domanda di Caino (Castelvecchi, pp. 120, e 16), Franco Riva, ordinario di Filosofia morale alla Cattolica di Milano, snoda attorno ai concetti di male, fraternità e perdono, tutti racchiusi nella figura di Caino. Sempre il racconto genesiaco, infatti, riporta come egli fosse consapevole che troppo grande era la sua colpa per essere perdonata. Eppure Dio non lo punisce, anzi minaccia di un terribile castigo chiunque alzerà la sua mano contro l’omicida. Male e bene, colpa e giustizia, torto e perdono si intrecciano inestricabilmente nell’esperienza umana. Solo la consapevole assunzione di responsabilità verso e per l’altro consentono all’uomo, gettato nel mondo, di districarsi in questo labirinto. Come è uso nella riflessione contemporanea, accompagnano Riva nel suo percorso tanto filosofi (Lévinas, Marcel, Buber tra gli altri) quanto testi letterari (la Bibbia anzitutto, ma anche Cervantes e Dostoevskij).
Corriere 24.6.16
Dobbiamo rottamare la parola antipolitica ?
I voti grillini sono un esperimento democratico
di Paolo Franchi 
qui
il manifesto 24.6.16
Raggi, primo impegno: «Rafforzerò i centri contro la violenza sulle donne»
Campidoglio. La neo-sindaca di Roma riceve il movimento contro la violenza maschile sulle donne e a difesa dei centri-antiviolenza a rischio sfratto «Io Decido»: «Voglio rafforzare e incrementare gli sportelli aprendo percorsi di prevenzione sul piano sociale»
di Roberto Ciccarelli
qui



Il Sole 25.6.16
Referendum costituzionale, dopo Brexit il nodo delle dimissioni di Renzi e del piano B
di Lina Palmerini
qui
La Stampa 25.6.15
Cosa rischia Matteo a ottobre
di Marcello Sorgi 
qui

Repubblica 24.6.16
Quegli equivoci sulle riforme
di Stefano Rodotà 
qui

Il Fatto 25.6.16
Pd-exit: Renzi rischia la fine di Cameron
di Antonio Padellaro
qui

Il Fatto 25.6.16
Marco Revelli L’analisi del voto a Torino del politologo che ha appena scritto un saggio sulla città “irriconoscibile”
“Gli esclusi hanno detto basta: si sono vendicati”
intervista di Silvia Trizzi
qui

Corriere 25.6.16
I calcoli del leader
Far slittare il voto sulle riforme per mettere prima in sicurezza la legge di Stabilità
di Francesco Verderami 
qui
La Stampa 24.6.16
Renzi
“Non torno al Pd delle correnti.. Se vogliono cacciarmi ci provino”
“Il sì al referendum è la scelta più anti-establishment possibile
Il Jos Act crea posti. È di sinistra.
I gufi? Ormai ho rinunciato alle battute”
intervista di Federico Geremicca 
qui
Repubblica 24.6.16
Il premier blinda l’Italicum “Medio solo con i cittadini”
Il leader sfida il doppio assedio della minoranza e di Ncd
Alfano: “Dopo il referendum va chiarito il rapporto con i dem”
di Goffredo De Marchis 
qui

La Stampa 24.6.16
Maggioranza battuta in Senato
Alfano non tiene i suoi senatori
Centristi divisi sul governo. E Verdini manda un “pizzino” al premier
di Amedeo La Mattina 
qui

Corriere 24.6.16
Tensioni al Senato dopo le urne Verdiniani e centristi votano con FI
Governo sotto sul ddl terrorismo. Ap e Ala: nessun fatto politico, solo dialettica
di Tommaso Labate 
qui




La Stampa 24.6.16
Un partito in evidente crisi di nervi
di Marcello Sorgi 
qui
Corriere 24.6.16
Picconate all’Italicum da un partito in pieno caos
di Massimo Franco 
qui

Repubblica 25.6.16
Da Franceschini a FI contro l’Italicum ora c’è un esercito
Renzi resiste, ma è sempre più isolato. Dopo la minoranza anche i cattolici Pd vogliono cambiare
di Goffredo De Marchis 
qui
Corriere 24.6.16
Pronti a non votare più le fiducie» L’avvertimento della sinistra dem
E Orfini replica all’attacco di Madia: la sua riforma ci ha fatto perdere tanti voti
di Monica Guerzoni qui
La Stampa 25.6.16
Ora la sinistra Pd minaccia lo sciopero delle fiducie
E scoppia il caso delle dimissioni di Orfini a Roma
di Carlo Bertini 
qui
La Stampa 24.6.16
Dove nasce il risentimento verso i politici
di Stefano Lepri 
qui
Repubblica 25.6.16
Jacques Attali
“Questo è l’inizio della fine dell’Europa il futuro è a rischio”
Se non ci sarà un cambio di passo tra qualche decennio potrà esserci una nuova guerra franco-tedesca
intervista di Anais Ginori 
qui

Repubblica 25.6.16
Perché ora Trump diventa possibile
La sua candidatura appariva più che impensabile, risibile Esattamente come sembrava pochi mesi fa l’uscita inglese dalla Ue
di Vittorio Zucconi 
qui




La Stampa 25.6.16
Traditi dai coetanei dei Beatles
di Massimo Gramellini 
qui
La Stampa 25.6.16
E l’effetto-domino spaventa l’Ue
I nazionalisti: si voti anche da noi
di Emanuele Bonini 
qui

il manifesto 25.6.16
«La working class si ritroverà beffata»
Intervista a John Dickie. «Il paese è spaccato in due, ma i leader del leave hanno aizzato questo fenomeno dell’ostilità contro l’immigrazione, alimentato il mito del furto di posti di lavoro - economicamente un ragionamento del tutto analfabeta»
di Leonardo Clausi
qui

il manifesto 24.6.16
Tsipras: «Colpa di austerity e muri»
Atene. Il leader greco punta il dito contro le politiche rigoriste e la gestione fallimentare della crisi dei rifugiati. Propone una nuova visione progressista «o sarà il baratro»
di Teodoro Andreadis Synghellakis
qui

La Stampa 25.6.15
Per Putin è una vittoria
Ora spera che si sgretoli il fronte delle sanzioni
I media del Cremlino: l’Unione europea ha fallito
di Lucia Sgueglia
qui


La Stampa 24.6.16
Perché l’Occidente non può fare a meno della Russia 
qui

Corriere 25.6.16
La scossa che ha cambiato l’Europa
Lo 0,008 % del pianeta ha scompaginato tutto
di Federico Fubini
qui

Repubblica 25.6.16
Il reportage.
Hanno votato in massa per restare nell’Unione, ma ora si ritrovano tagliati fuori. “Ci prenderemo la nostra rivincita, terremo un nuovo referendum”
La rabbia degli scozzesi “Chiederemo l’indipendenza”
di Pietro Del Re 
qui
La Stampa 25.6.15
Enrico Letta
“Italia e Spagna pagheranno il conto dell’instabilità”
L’ex premier: Roma a rischio per il suo enorme debito pubblico
di intervista di Francesca Schianchi 
qui
La Stampa 25.6.15
Romano Prodi
“Decisivo il vertice di Berlino, l’Ue può rinascere o fallire”
L’ex presidente della Commissione: i cittadini odiano l’Europa “burocratizzata”
intervista di Fabio Martini 
qui

Repubblica 25.6.16
I leader di domani
di Eugenio Scalfari 
qui
Corriere 24.6.16
L’urgenza di riconoscere che la tortura è un reato
di Donatella Di Cesare 
qui

Corriere 25.6.16
L’ansia che fa bene
di Maria Teresa Veneziani 
qui




Corriere 25.6.16
Rinascita di un impero
La gloria di Persepoli, una città-teatro sopravvissuta alle conquiste e all’oblio
di Viviana Mazza 
qui
Corriere 25.6.16
E gli italiani portarono alla luce lo splendore sepolto dai secoli
di Paolo Conti 
qui

Corriere 25.6.16
La rivoluzione iraniana religione e nazionalismo
risponde Sergio Romano 
qui
Repubblica 25.6.16
La missione di Gide non rinunciare mai al coraggio di vivere
L’adesione al marxismo. L’opposizione a Stalin L’omosessualità dichiarata. Nei monumentali “Diari” dello scrittore la disciplina di un intellettuale
di Valerio Magrelli 
qui

Repubblica 25.6.16
Quell’opera d’arte che ha il nome di Costituzione
di Antonio Pinelli 
qui