sabato 22 luglio 2017

Scrivi a segnala.box@gmail.com

ULTIMO AGGIORNAMENTO
SABATO 22 LUGLIO ALLE ORE 10:30
LA RASSEGNA QUOTIDIANA DELLA STAMPA CURATA DA "SEGNALAZIONI" È ADESSO SOSPESA PER L'ESTATE
I CONTENUTI APERIODICI DI "SEGNALAZIONI" CONTINUERANNO TUTTAVIA A ESSERE DISPONIBILI


 












OGGI alle ore 19.00

Sabaudia, Cavea del Parco Nazionale del Circeo

L'evento verrà trasmesso
in diretta streaming 








VENERDI 16 GIUGNO 2017
È STATA TRASMESSA IN DIRETTA STREAMING
DA PIAZZA SAN COSIMATO IN ROMA
LA PRESENTAZIONE
DEL NUMERO SPECIALE DI IL SOGNO DELLA FARFALLA
DEDICATO A MASSIMO FAGIOLI
LA REGISTRAZIONE INTEGRALE DELL'EVENTO
È DISPONIBILE QUI DI SEGUITO 

Il video è stato prodotto dall'Associazione culturale Amore e Psiche
Le riprese sono state realizzate da Mawivideo
(si ringraziano William Santero, Daniele Carlevaro, Arianna Rossini, Mario Cirillo, Matteo Bendinelli e Luciano Proia)
La diffusione sul blog e sul web è stata garantita dal team di "Segnalazioni"
È adesso disponibile la versione in Alta Qualità
Interventi inediti in occasioni pubbliche, scritti, interviste televisive. Selezionati dal 2010 a oggi. La rivista Il Sogno della Farfalla dedica un numero speciale a Massimo Fagioli, scomparso il 13 febbraio scorso, che verrà presentato venerdì 16 giugno 2017 in piazza San Cosimato, dalle ore 17.00 a Trastevere, dove nel grande studio di via Roma Libera, lo psichiatra dell’Analisi collettiva ha svolto “per quattro ore al giorno, quattro volte a settimana, per più di quarantuno anni”, quella particolare psicoterapia di centinaia di persone, libera e gratuita, iniziata nel 1975 e unica nel suo genere. Fondata nel 1992, Il Sogno della farfalla, rivista trimestrale di psichiatria e psicoterapia, diretta da Andrea Masini, con il contributo del comitato editoriale composto da oltre 150 psichiatri e psicoterapeuti, si è avvalsa, fin dagli inizi, della ricerca teorica e della prassi di Massimo Fagioli, autore della Teoria della nascita, pubblicando tra l’altro alcuni suoi articoli fondamentali, a partire dagli scritti del 1962. Il numero speciale dedicato a Fagioli, che aveva firmato il primo articolo della rivista, oltre a disegnare la prima e poi l'attuale copertina, creata per il ventennale nel 2012, costituisce “a nostro parere - scrivono nell’editoriale Francesca Fagioli e Andrea Masini -, un materiale prezioso da conservare perché altri, nel tempo, possano comprendere le sue idee”.
Comunicato stampa dell'Asino d'oro edizioni. A cura di Giovanni Senatore












Un nuovo movimento culturale, scientifico, umanistico.

“Segnalazioni” è un weblog di informazioni segnalazioni e stralci dalla stampa e dal web. 
Per segnalarci qualcosa, per inviare un articolo, un’informazione, per suggerimenti e richieste,
scrivici un’e-mail al nostro indirizzo: SEGNALA.BOX@GMAIL.COM.
In questa pagina sono disponibili i post pubblicati più di recente.
Per contenuti di periodi precedenti cerca negli Archivi - se conosci la data che ti interessa - altrimenti utilizza il box di ricerca di “Google” qui a sinistra.
Questo weblog è pubblicato nell’osservanza degli articoli 65 e 70 della Legge 633.41 e della Licenza Creative Commons (qui a sinistra).
Le immagini e la grande maggioranza  dei testi sono state scaricati da Internet e quindi ritenuti di dominio pubblico. Se si desidera chiederne la rimozione è sufficiente scrivere alla redazione. Pagine ottimizzate per Firefox 53.0
CHIUNQUE È LIBERO DI TRARRE DA “SEGNALAZIONI” MATERIALI DA PUBBLICARE SUI SOCIAL NETWORK O ALTROVE ED È  INVITATO A FARLO,
MA CITANDO SEMPRE “SEGNALAZIONI” COME FONTE, E PUBBLICANDO  UN LINK ALLA PAGINA ORIGINALE.
TUTTE LE RICHIESTE DI PUBBLICAZIONE DI AVVISI E COMUNICAZIONI DI EVENTI CULTURALI  SONO GESTITE SEPARATAMENTE E COMPARIRANNO SU “SPAZI”.
LE RICHIESTE DI PUBBLICAZIONE VANNO INVIATE - ESCLUSIVAMENTE PER POSTA ELETTRONICA - ALL’INDIRIZZO: SPAZI.BOX@GMAIL.COM

DOMENICA 21 MAGGIO 2017, SALA 500 DEL LINGOTTO DI TORINO
OMAGGIO A MASSIMO FAGIOLI

Domenica 21 maggio 2017 in aggiunta alla Sala 500 del Lingotto di Torino sono state collegate in diretta streaming anche altre due sale attigue e lo stand dell'Asino d'oro edizioni.
La registrazione dell'evento è disponibile qui.
I collegamenti in diretta streaming con Torino sono stati più di undicimila. 

Il video è stato prodotto dall'Associazione culturale Amore e Psiche
Le riprese sono state di Mawivideo
La diffusione sul blog garantita dal team di "Segnalazioni"

Venerdì 19 maggio 2017 torna nelle librerie "Istinto di morte e conoscenza",
il capolavoro teorico di Massimo Fagioli per L'Asino d'oro edizioni.

Torna in libreria a distanza di 47 anni dalla prima edizione il capolavoro teorico di Massimo Fagioli, lo psichiatra dell’Analisi collettiva, di recente scomparso, che con Istinto di morte e conoscenza, scritto nel 1970 e nel 2010 pubblicato da L’Asino d’oro in una nuova edizione, ha rivoluzionato dalle fondamenta la conoscenza sulla mente umana, a partire dalla scoperta dell’origine biologica del non cosciente.
 
Il libro ha raggiunto in quasi cinquant’anni di esistenza una diffusione di decine di migliaia di copie, affermandosi come testo all’avanguardia della psichiatria moderna, in ambienti culturali e scientifici internazionali, oltreché sui mass media, in televisione e sui giornali.
 
Il volume contiene le idee e le scoperte fondamentali che Fagioli pone alla base dell’elaborazione della Teoria della  nascita, in seguito sviluppata e approfondita, nel 1974, in altri due volumi (La marionetta e il burattino e Teoria della nascita e castrazione umana) e poi completata nel 1979 da un quarto libro (Bambino, donna e trasformazione dell’uomo).
 
In Istinto di morte e conoscenza, Fagioli delinea la scoperta sull’origine del pensiero umano, come realtà non cosciente del neonato che inizia quando la luce, attraverso la retina, attiva la sostanza cerebrale e, in un attimo senza tempo, la pulsione contro la realtà circostante, con la vitalità, creano dal feto l’essere umano.
 
Uscito nel 2011 in lingua tedesca (Todestrieb und Erkenntnis), il libro è in corso di traduzione in inglese, in francese e in cinese. Una edizione del libro in portoghese sta per uscire in Brasile.
MASSIMO FAGIOLI
Medico, specializzato in neuropsichiatria, dopo diversi anni di lavoro come psichiatra che cercava una psicoterapia delle psicosi, propose nel 1971 il risultato delle sue esperienze e della sua formazione con il libro Istinto di morte e conoscenza che suscitò clamorose reazioni. Poi con La marionetta e il burattino (1974) e Teoria della nascita e castrazione umana (1974) e Bambino donna e trasformazione dell’uomo (1979) confermò tutta l’impostazione della Teoria. Dal 1975 al 2016 ha tenuto una particolarissima psicoterapia di gruppo nota come Analisi collettiva con migliaia di partecipanti e che, tra l’altro, ha formato centinaia di psichiatri e di psicoterapeuti. È autore di ventitré libri. Dal 2006 al 2017 ha firmato una rubrica sul settimanale “left”, le cui raccolte sono diventate una collana della casa editrice. Alcuni suoi corsi universitari sono raccolti nei volumi “Storia di una ricerca”, “Das Unbewusste. L’inconoscibile”, “Una vita irrazionale”, “Fantasia di sparizione”, “Il pensiero nuovo”, “L’uomo nel cortile”, “Settimo anno”, “Religione, Ragione e Libertà”, “L’idea della nascita umana” e “Materia energia pensiero”.
Comunicato stampa dell'Asino d'oro edizioni. A cura di Giovanni Senatore

CLICCA SULLE FRECCE PER FAR SCORRERE LE IMMAGINI DISPONIBILI
TORINO 2017






Venerdì 19 maggio Francesca Fagioli è stata ospite in diretta a Fatti e Misfatti, la rubrica di Paolo Liguori, direttore di Tgcom 24, per parlare della nuova edizione di Istinto di morte e conoscenza e dell'omaggio a Massimo Fagioli in programma domenica 21 maggio al Salone del Libro di Torino.
Un nuovo movimento culturale, scientifico, umanistico.
https://twitter.com/LasinoDoroEdiz




Domenica 21 maggio Francesca Fagioli è stata intervistata
da RaiNews24. L'intervista è andata in onda alle ore 22:45
dello stesso giorno.
si ringrazia Mario Cirillo




«Reazione, pulsione, vitalità, creazione, esistenza, tempo, capacità di immaginare.
Forza, movimento, suono, memoria, certezza che esiste un seno.
Percezione cosciente, fantasia, linea, senso, volto»
Massimo Fagioli sul n. 27/2016 di LEFT

«Una lotta, senza armi, soltanto rivoluzione del pensiero e parola»
Massimo Fagioli sul n°49/2008 di LEFT

«Una posizione personale di realizzazione umana completa nel senso di vivere una disponibilità per gli altri senza secondi fini di vantaggi materiali o di vantaggi psicologici».
Massimo Fagioli, Istinto di morte e conoscenza, L’Asino d’oro edizioni, Roma 2010, pag.248

«Troppo difficile per loro la comprensione della dialettica, troppo pesante il conflitto di sentirsi cattivi nel momento del rifiuto.Troppo lontano, da loro, l’interesse per gli altri, troppo povero l’amore per volere una realtà degli uomini diversa dall’attuale».
Massimo Fagioli, Premessa alla quinta edizione di Istinto di morte e conoscenza, L’Asino d’oro edizioni, Roma 2010, pag.43

«Origine materiale. Facile a dirsi. Poi, andando a fondo, si scopre che è difficile, difficilissimo nonostante più di 100 anni di materialismo storico ateo, più di 200 dall'illuminismo ugualmente ateo. È che accettare realmente, nell'inconscio, come realizzazione psichica profonda, e non soltanto come sbandieramento di un concetto astratto o come dovere di coerenza cosciente, l'origine materiale, innanzitutto la propria, significa subito accettare la fine di questa propria realtà materiale. Significa cioè rinunciare all'idea di eternità, spiritello maligno nascosto nella mente di tante persone.
Tutti vogliono restare, nessuno sa accettare di andarsene dopo essere stato ed aver fatto. L'annullamento della nascita, della prima e fondamentale separazione, conduce poi a non fare e non accettare più separazioni mai e da nessuno. Conduce a vivere come se il tempo non passasse, come se si fosse sempre nello stato di prima. Ogni novità, personale, sociale, storica, culturale, viene continuamente annullata. Perché la novità mette in crisi lo status, la norma, e lo rende passato. Lo mette da parte. E si scatena il conflitto e la lotta tra il nuovo e coloro che non sanno modificarsi. Coloro che non riescono ad aprirsi ad una recettività per rapportarsi a quanto prima non c'era.
L'uomo che non ha scoperto la nascita non riesce ad accettare nessuna nascita, resta sempre conservatore, reazionario, ovvero reagisce con l'annullamento di fronte ad ogni nuovo che compare. Non accetta neppure i propri nati, li distrugge, li fa impazzire».
Massimo Fagioli, in Bambino donna e trasformazione dell’uomo. Risposta alla Domanda n. 16

«E qui c'è la grande storia nostra, perché non c'è stata mai la differenza, non è mai stata fatta nella storia: occorre distinguere nettamente la figura del ricordo cosciente dalla creazione dell'immagine mentale»
dall'intervista a Massimo Fagioli contenuta in Attacco all'arte di Simona Maggiorelli, L'Asino d'oro edizioni, Roma 2017, pag. 143

«Il tempo della vita umana che inizia con la nascita non è il tempo del feto che si forma nell’utero. Il tempo del movimento della realtà biologica rientra nella realtà dell’universo. Poi accade quanto detto: il giungere della luce sulla retina provoca la realizzazione di una realtà non materiale denominata pulsione. Una realtà non materiale che è la base del pensiero umano».
Left n°2/2017 





LEFT N.29.2017 E' NELLE EDICOLE
PER TUTTA LA SETTIMANA



Praga 13.07.17
35esimo congresso della IALMH (International Academy of Law and Mental Health).
"Do Psychiatrists need to understand racism?" è il titolo della relazione presentata da
M. Petrucci, L. Giorgini, E. Gebhardt, D. Polese, C. Gebhardt, A. Raballo
Il link della home page della IALMH QUI
Il video QUI

RaiNews.it 19.07.17
Coro di Ratisbona, almeno 547 bambini vittime di abusi
E' quanto si legge nel rapporto finale sullo scandalo che ha investito il Regensburg Domspatzen, il famoso coro della cattedrale cattolica della  città tedesca, a partire dalle prime denunce del 2010.
qui



SULLA STAMPA DI DOMENICA 16 LUGLIO









il manifesto 16.7.7
Italia, a che punto è la notte
di Marco Revelli
nella miscellanea qui

Libertà e giustizia 3.7.17
Marco Revelli: il Pd è morto, Pisapia fuori tempo massimo
Politica
di Monica Rubino
qui

La Stampa 16.7.17
Il richiamo dell’uomo forte
Nostalgia in salsa russa, Stalin torna di moda
Quel gioco di specchi con Putin
di Anna Zafesova
nella miscellanea qui

La Stampa 16.7.17
Tazze, magliette e vodka così rinasce il culto di Stalin
In Russia il “marchio” del dittatore sovietico è un business redditizio Boom di souvenir per turisti. I nostalgici: “Torna, c’è bisogno di te”
di Giuseppe Agliastro
nella miscellanea qui

La Stampa 16.7.17
Erdogan: taglieremo la testa ai traditori
La minaccia del presidente a un anno dal golpe fallito: firmerò la legge sulla pena di morte
di Marta Ottaviani
nella miscellanea qui

La Stampa 16.7.17

Hitler dichiara guerra all’ “arte degenerata”
Ottant’anni fa la mostra che dileggiava i maestri della modernità
di Maurizio Assalto
nella miscellanea qui

Repubblica 16.7.17
Barricate anti-migranti anche al Sud il sindaco guida la protesta: “Via da qui”
Nel Messinese in centinaia in strada come a Goro per l’arrivo di 50 rifugiati in un vecchio hotel “Non vogliamo vederli bivaccare in piazza”. E bloccano il passaggio del gruppo elettrogeno
di Emanuele Lauria
nella miscellanea qui

Corriere 16.7.17
Dal Pd agli scissionisti la mappa dell’esodo Bersani: e continuerà
A Milano, in Emilia e nelle Marche: ecco chi trasloca in Mdp In Calabria addio di trecento giovani. Speranza: siamo 23mila
di Giovanna Casadio
nella miscellanea qui

Repubblica 16.7.17
L’intervista. Gianni Cuperlo e i nuovi abbandoni: mi addolora l’indifferenza alla perdita di una cultura storica del partito
“Resto solo se chi guida smette di usare la clava”
di G.C.
nella miscellanea qui

La Stampa 16.7.17

Renzi snobba i malumori Pd “Sono inquieti per le poltrone”
I fedelissimi: “Le carte le dà Matteo”. Sullo ius soli deciderà Gentiloni
di Francesca Schianchi
nella miscellanea qui

Il Fatto 16.7.17
Consip, la linea della Rai: non si parla mai di Lotti
Venerdì il servizio pubblico ha ignorato l’interrogatorio del ministro indagato: sul Tg1 solo una notizia di 18 secondi, sul Tg3 un servizio a fine scaletta, sul Tg2 niente di niente
di To. Ro.
nella miscellanea qui

il manifesto 16.7.17
Civati: «Se mi chiedono di scegliere fra Si e Pisapia starei a casa. E tanti come me»
di Daniela Preziosi
nella miscellanea qui

il manifesto 16.7.17

Approdo sbagliato, stavolta, per Gabanelli
di Filippo Miraglia
nella miscellanea qui

Il Sole 16.7.17
Le molte facce del populismo che vince anche se perde
di Sergio Fabbrini
nella miscellanea qui

Il Sole 16.7.17
È nella Costituzione il primo no alla flat tax
di Enrico De Mita
nella miscellanea qui

Il Sole Domenica 16.7.17

Dov’è nato davvero Giotto?
di Angelo Tartuferi
nella miscellanea qui

Il Sole Domenica 16.7.17
Magister Ioctus, che spettacolo!
nella miscellanea qui

Il Sole Domenica 16.7.17
Emma Goldman (1869 - 1940)
Una vita per il proletariato
Fu un’anarchica speciale: lottò per l’emancipazione femminile e per una società senza classi, osteggiò il fanatismo e il terrorismo anche rivoluzionario
di Emilio Gentile
nella miscellanea qui

Il Sole Domenica 16.7.17

Medioevalia
Donne ribelli in cerca di libertà
di Eliana Di Caro
nella miscellanea qui

Il Sole Domenica 16.7.17
Gianni Ferrara
Dov’è la dottrina comunista dello Stato
di Tommaso Edoardo Frosini
nella miscellanea qui

il manifesto Alias 16.7.17
L’estinzione di massa è alle porte
Evoluzione. Uno studio sulla rivista «Proceedings of the National Academies of Sciences» sui rischi da scomparsa degli umani. La Terra ha già conosciuto «rivoluzioni ecologiche» segnate dalla morte di piante, batteri e animali. Se nel passato le cause erano dovute a eventi esterni questa volta la responsabilità sarà degli umani
di Andrea Capocci
nella miscellanea qui

il manifesto Alias 16.7.17
Cose terribili su Aristofane
Storia e letteratura greche. In «Cleofonte deve morire», edito da Laterza, Luciano Canfora riporta il commediografo nel vivo della lotta politica ad Atene: sorprese
Le Rane di Aristofane per la regia di Giorgio Barberio Corsetti, in scena quest’estate al Teatro greco di Siracusa
di Federico Condello
nella miscellanea qui

il manifesto Alias 16.7.17

Le radici occidentali di Shankara
Filosofia indiana . Attingendo alla sua erudizione, Coomaraswamy identificò, fra il ’32 e il ’47, una sostanziale conformità fra la metafisica del Vedanta e quella di Platone: «La tenebra divina», Adelphi
di Stefano Beggiora
nella miscellanea qui

Corriere 16.7.17
Le «3 emme» del sessantotto di Bersani
di Aldo Grasso
nella miscellanea qui

Corriere 16.7.17
Attenti a non svilire il Parlamento Il monito profetico di Calamandrei
di Corrado Stajano
nella miscellanea qui

Corriere La Domenica 16.7.17
Odio
Rancore senza remore cavalcato dalla politica
di Donatella Di Cesare
nella miscellanea qui

Corriere La Domenica 16.7.17

Nell’era senza confini rimane una sola patria che si chiama Terra
di Mauro Bonazzi
nella miscellanea qui

Affari Italiani.it 16.07.17
Di Carlo Patrignani
“C'è un nesso tra vaccinazione e democrazia”
Parla Andrea Grignolio, storico della Medicina alla Sapienza
qui







Federico Masini è intervenuto Mercoledi 13 luglio al tg2 delle 20:30 nel servizio sulla morte del premio Nobel cinese Liu Xiabo
si ringrazia Alessia Moneta 

La 7 18.1.17
Toni Negri: 'Ecco perchè sono ancora comunista'
Il sociologo e filosofo Toni Negri, tra i relatori di C17 - conferenza di Roma sul comunismo, afferma: "Gli Usa sono incapaci di sostenere globalizzazione e Trump torna al concetto 'America first'. La classe operaia non c'è più, la ribellione è nel populismo: un vulcano che sta esplodendo" E sul rapporto Oxfam che denuncia la concentrazione della ricchezza: "Quella è la proprietà privata da cancellare"
QUI







La 7 18.1.17
Fusaro: 'L'aristocrazia finanziaria ha il monopolio anche delle ideologie'
Diego Fusaro invoca la sovranità nazionale e la difesa dei lavoratori in risposta a Klaus Davi e Claudio Brachino, e contesta il globalismo di Toni Negri: "L'elite mira a dividere la massa degli offesi per evitare che si formi una coscienza di classe: migranti vs autoctoni, destra vs sinistra, omosessuali vs eterosessuali"
QUI

SULLA STAMPA DI SABATO 15 LUGLIO

La Stampa 15.7.17
Il diritto di non essere sudditi
di Vladimiro Zagrebelsky
qui

Corriere 15.7.17
Femminicidi la lunga battaglia
di Gian Antonio Stella
qui

Corriere 15.7.17
Landini nella segreteria del sindacato: ma non è opportunismo
«La Cgil sia autonoma dai partiti Io in politica? Mi viene da ridere»
di Enrico Marro
qui

La Stampa 15.7.17
Re David, la prima donna alla Fiom
“Stop al massacro sociale”
Plebiscito per la nuova leader delle tute blu indicata da Landini
di Paolo Baroni
qui

Il Fatto 15.7.17
L’effetto Renzi sui sondaggi continua: il Pd crolla al 24%
Per l’Ipr Marketing i dem sono in caduta, ma Mdp ne approfitta solo un po’. Stabile M5S, mentre hanno ottimi numeri Lega e Fratelli d’Italia
L’effetto Renzi sui sondaggi continua: il Pd crolla al 24%
di Luca De Carolis
qui

Il Fatto 15.7.17

“Curioso che Pisapia non si candidi, è lui a volere una nuova forza”
“Il tema di un’eventuale alleanza va risolto dal Partito democratico, non da chi ne è uscito”
di Luca De Carolis
qui

Il Fatto 15.7.17

Tutti gli omissis del libro di Matteo
“Avanti” - Fonzie non chiedeva mai scusa, Renzie non nomina il caso che coinvolge il padre e gli amici
di Marco Lillo
qui

Corriere 15.7.17

Mario Monti
«Renzi è un disco rotto, ripete accuse a impatto zero Insensato il deficit al 2,9%»
di Federico Fubini
qui

Corriere 15.7.17

Gioco di specchi tra il pd e la nebulosa di sinistra
di Massimo Franco
qui

Corriere 15.7.17

Cabina di regia a sinistra senza D’Alema e Bersani Una svolta per Pisapia
L’idea di un coordinamento con la «nuova generazione»
di Tommaso Labate
qui

Repubblica 15.7.17
La guerra delle mini-scissioni Mdp: “È slavina”. Il Pd: “Falso”
La deputata Simoni, cugina di Renzi, passa con Bersani Altre defezioni sul territorio. Ma Cuperlo: non vado via
di Annalisa Cuzzocrea
qui

Repubblica 15.7.17
Pisapia, il velo sottile del leader mancante
di Stefano Folli
qui

Repubblica 15.7.17

Fratoianni: “Alla sinistra serve un Pierino Pisapia moderato, D’Alema ha un’età”
Dalla società viene una domanda di radicalità Servono nuove traiettorie di rivolta
di Concetto Vecchio
qui

il manifesto 15.7.17
Non un piccolo Ulivo ma una lista unitaria e di sinistra
Sinistra. Il bivio dell’area Bersani e compagni è chiaro: o costruisce il fronte di sinistra o si arrende alla pax renziana che però significa il riflusso e, alla fine, il fallimento
di Michele Prospero
qui

Il Fatto 15.7.17
“Avanti”, ma anche vade retro sinistra
di Gianfranco Pasquino
qui

Repubblica 15.7.17
I dubbi sulla strategia “solitaria” dell’ex premier. Franceschini: “Resto preoccupato, se non siamo competitivi lasciamo il Paese a Grillo e Berlusconi”. Orlando: “Stiamo perdendo troppi pezzi”. Perplesso anche Delrio
Il malessere dei ministri dem: rischiamo di scendere al 20%
di Goffredo De Marchis
qui

Corriere 15.7.17
Il 69% di chi vota M5S non vuole alleati
Il 70% per Di Maio a Palazzo Chigi
Ma metà degli elettori di Lega, Pd e FI apre a un asse con il Movimento
di Nando Pagnoncelli
qui

Repubblica 15.7.17
Turchia
Un anno fa il golpe fallito L’opposizione accusa “Erdogan sapeva tutto”
Così il Sultano si è rafforzato: la sollevazione militare “prevista e controllata”, dice un dossier dei kemalisti
di Marco Ansaldo
qui

Repubblica 15.7.17
La via della seta scopre il treno
Entro l’anno sbarco a Milano
di Angelo Aquaro
qui

Repubblica 15.7.17

Cronache di una rivoluzione 1917 2017
Gli intellettuali traditi
Uomini e donne della San Pietroburgo letteraria, cresciuti nel culto del popolo, sono in un primo tempo sedotti e poi colpiti duramente dai fatti del 1917
di Ezio Mauro
qui

il manifesto 15.7.17

«Lotte di donne, migranti e operai: cresce l’onda socialista Usa»
Stati uniti. Intervista a Ahmed Shawki, fondatore della casa editrice Haymarket e protagonista della quattro giorni di Socialism2017: «I Democratic Socialist sono passati da 8.500 membri a 22mila. Ma più importante è la qualità del dibattito tra i giovani, al livello degli anni '70»
di Yurii Colombo
qui


SULLA STAMPA DI VENERDI 14 LUGLIO






















Corriere 14.7.17 
Gramsci, la doppia illusione
di Antonio Carioti
Commuove la vicenda personale di Antonio Gramsci, sbalordisce l’energia della sua mente. Malato, incarcerato, isolato, riesce a produrre riflessioni teoriche di prim’ordine. Ma l’omaggio al martire, morto 80 anni fa, deve accompagnarsi alla lettura critica di un pensiero che affina, ma non smentisce il primato assoluto del partito sul popolo, classe operaia compresa, tipico del bolscevismo.
Lo illustra Luciano Pellicani nel capitolo su Gramsci del libro Cattivi maestri della sinistra (Rubbettino), in cui prende di mira anche Palmiro Togliatti, György Lukacs, Jean-Paul Sartre, Herbert Marcuse. Tornando al leader sardo, egli comprende che l’esperienza sovietica non si può ricalcare in Occidente, quindi propone di sostituire alla presa violenta del potere la conquista della società civile attraverso l’egemonia culturale. Ma rimane prigioniero, nota Pellicani, di due illusioni fatali: l’idea che sopprimere il mercato porterà progresso e giustizia, la convinzione che tale processo debba essere guidato dalla dittatura degli intellettuali rivoluzionari organizzati in partito, il «moderno Principe».

Il Fatto 14.7.17
Intervista a Massimo D’Alema
“Primarie a novembre e Pisapia è il mio leader”
Il “Líder Massimo” a nnuncia il ritorno in Parlamento e traccia i confini della nuova sinistra sotto la guida dell’ex sindaco di Milano
di Ettore Boffano e Fabrizio d’Esposito

La Stampa 14.7.17
Messaggio di Pisapia rivolto a D’Alema:
“Non mi candiderò”
L’ex sindaco avvisa la vecchia guardia Ds: “Non rinuncio alla guida ma voglio facce nuove”
di Andrea Carugati

Repubblica 14.7.17
Ma la mossa delude Mdp Bersani: “Spero ci ripensi”
D’Alema: gli elettori non capiscono. La tela di Prodi per l’ex sindaco
di Mauro Favale

Repubblica 14.7.17
Pisapia convinto che “si può essere utili senza ruoli istituzionali”. “Se poi mi chiedono di fare il premier? Prematuro parlarne ”
Da Giuliano segnale a Renzi e sinistra “Serve rotazione, non rottamazione”
di Carmelo Lopapa

Corriere 14.7.17
Il timore di venire «incastrato» Il Pd: se non c’è, loro più deboli
di Maria Teresa Meli

La Stampa 14.7.17
Vincolo dei tre mandati nelle candidature Pd
Renzi pressato per una pioggia di deroghe
“È un problema applicare la regola”, si lascia scappare con i suoi Confermare tutti i big può servire a evitare una nuova scissione
di Francesca Schianchi

Repubblica 14.7.17
La dissipazione del centrosinistra
di Claudio Tito

Il Fatto 14.7.17
Orlando “prigioniero” nel Pd ma mezzo partito è in fuga
Il ministro rafforza l’asse con Prodi e Pisapia ma nega nuove scissioni
Il professore si dice “allibito” per le parole di Renzi su Letta
di Tommaso Rodano

Corriere 14.7.17
Africa La crescita della popolazione «Raddoppierà in trent’anni»
«Saranno 2,5 miliardi». Problema o risorsa? L’Europa preoccupata
di Michele Farina

La Stampa 14.7.17
Poveri aumentati del 50% tra le famiglie giovani con figli
La fotografia scattata dall’Istat per il 2016: indigente un bimbo su otto In Italia il 7,9% degli individui vive nella fascia più sofferente
di Paolo Baroni

il manifesto 14.7.17
In Italia la povertà è raddoppiata in dieci anni di crisi
Rapporto Istat Povertà in Italia 2016. Nel 2016 oltre 4 milioni di persone in «povertà assoluta», erano la metà nel 2007. E aumenta anche il «lavoro povero». 8 milioni e 465mila persone, pari a 2 milioni 734mila famiglie, sono in «povertà relativa». In questa condizione si trova chi è prigioniero della «trappola della precarietà». 7 miliardi di euro all’anno sarebbero necessari per finanziare un sussidio contro la povertà. 14-21 miliardi per un «reddito minimo». In Italia è in corso una guerra economica silenziosa, ma concretissima, che precarizza tutta la vita
di Roberto Ciccarelli

il manifesto 14.7.17
Luigi Ferrajoli: «Contro le diseguaglianze ci vuole il reddito universale»
Rapporto Istat sulla povertà 2016. Intervista al filosofo e giurista Luigi Ferrajoli: «La povertà dilagante è uno degli effetti delle diseguaglianze create da politiche che hanno soppresso i vincoli del mercato». «240 miliardi di euro trasferiti dal lavoro al capitale, ora è giunto il momento di restituire il maltolto».
intervista di Roberto Ciccarelli

La Stampa 14.7.17
Sono bambini e operai a pagare il prezzo più alto della crisi
Quelli bisognosi sono quadruplicati rispetto agli anni precedenti al 2008 La ripresa sociale è più lenta di quella economica: è necessario intervenire
di Linda Laura Sabbadini

il manifesto 14.7.17
Landini lascia la Fiom, arriva Re David
Assemblea Generale. «Mi dimetto, la vecchia segreteria rimette il mandato». Poi l’assist alla «nuova segretaria»: «Le soluzione transitorie sono come le firme tecniche, servono continuità e innovazione». L’addio di «Maurizio» è stato digerito dal popolo della Fiom grazie ad un sapiente distillato di annunci nelle ultime settimane. Oggi l’elezione della prima donna
di Massimo Franchi

il manifesto 14.7.17
Landini, sette anni in salita combattendo per i diritti
Landini, da Pomigliano al passaggio in Cgil. Il duello con Marchionne e vinto grazie alla «via giudiziaria». La sovraesposizione mediatica
di Massimo Franchi

Corriere 14.7.17
L’italia che scappa di mano
di Ernesto Galli della Loggia

Il Fatto 14.7.17
La stalla fascista, i buoi sono già usciti
di Antonio Padellaro

Il Fatto 14.7.17
L’italia brucia e il governo smonta i parchi
di Vittorio Emiliani

La Stampa 14.7.17
Descalzi: “Accesso all’energia e istruzione. Solo così si ferma l’esodo dall’Africa”
L’ad di Eni: nessuno vuole lasciare la propria terra, creiamo cultura industriale
di Marco Zatterin

Repubblica 14.7.17
Evviva il padre che scende dal piedistallo patriarcale
La crisi della figura paterna e il suo possibile riscatto
di Massimo Recalcati

il manifesto 14.7.17
L’insostenibile spinta del destino
Luigi Pirandello, tra libri a lui dedicati e iniziative che prendono il volo
Ricorrenze. A centocinquant'anni dalla nascita, un percorso critico sulla figura dello scrittore e drammaturgo
di Sonia Gentili

il manifesto 14.7.17
La storia italiana passata al setaccio
Ritratti. La scomparsa dello studioso inglese Denis Mack Smith che scrisse sul nostro Risorgimento e sul fascismo. A mediare il rapporto con il nostro paese concorse Benedetto Croce
di  Claudio Vercelli

Il Fatto 14.7.17
“Migranti prodotti dall’Occidente: salviamoli”
Hanif Kureishi
Lo scrittore anglo-pachistano sull’inazione europea e il caso del piccolo malato di Londra
di Andrea Valdambrini

Il Fatto 14.7.17
Erdogan, il signore del caos: la Turchia adesso è tutta sua
Erano le 23, la gente correva per strada e non si sapeva più dove fosse il presidente. Prima dell’alba iniziò la “vendetta”
di Marco Barbonaglia

il manifesto 14.7.17
Il premio Nobel Liu Xiaobo è morto. Un duro colpo per l’immagine della Cina
Cina. Pechino si ritrova così con un premio Nobel per la pace, ottenuto nel 2010, e mai ritirato, che muore in ospedale, sottoposto a un regime carcerario. Era successo solo in un’altra occasione, nel 1939.
di Simone Pieranni

il manifesto 14.7.17
Gaza allo stremo: 2 ore di elettricità al giorno
Palestina. All'assedio israeliano che non permette l'ingresso continuativo di energia si aggiunge la disputa Anp-Hamas. Ospedali al collasso, frigoriferi e condizionatori spenti in un'estate torrida. Onu: «Tra 3 anni la Striscia invivibile». Da tutto il mondo appelli perché si intervenga
di Michele Giorgio

R.it 12.07.17
Uccide madre e sorella a coltellate. Soffriva di depressione” “un ragazzo pacifico e molto taciturno”…
di Francesco Nani e Raffaele Castagno

SULLA STAMPA DI GIOVEDI 13 LUGLIO

ULTIM'ORA:
Corriere
L’annuncio
Centrosinistra, Pisapia: «Non intendo candidarmi alle elezioni»
Intorno all'ex sindaco di Milano, promotore di Campo progressista, si stanno catalizzando gli interessi dell'area di centrosinistra che non si riconosce nel Pd di Renzi
di Valentina Santarpia

il manifesto 13.7.17
Il nodo Pisapia divide la sinistra: «Non facciamo l’intendenza»
Incontro a Roma con l'associazione per il rinnovamento della sinistra (Ars). La leadership mediatica di Giuliano Pisapia sul progetto di (centro)sinistra prossimo venturo sta stretto alla sinistra del teatro Brancaccio che non nasconde le sue critiche

il manifesto 13.7.17
La crisi di rappresentanza del Pd e la lista unica delle sinistre (al plurale)
Sinistra. I due errori da evitare per non ripetere i fallimenti passati. Non serve una fusione a freddo e non si tratta solo di una questione di programmi
di Marco Valbruzzi

il manifesto 13.7.17
La manifestazione del 1 luglio a Santi Apostoli
Se la tattica soffoca il bisogno di nuove strategie
di Paolo Favilli

La Stampa 13.7.17
Renzi nega il golpe, lite con Letta
Il segretario: “Il Pd decise di cambiare cavallo. Nessun complotto, ma lui mise il broncio” La replica: “Disgustoso, mantengo le distanze. Gli italiani sono saggi e sanno giudicare”
di Fabio Martini

Il Sole 13.7.17
Pd-governo, Renzi nega divisioni
Duro scontro con Letta: «Avvicendamento voluto da minoranza Pd» - La replica: «Provocazioni disgustose»
di Emilia Patta

Corriere 13.7.17
Sul Pd avanza l’ombra di una nuova scissione
di Massimo Franco

Il Fatto 13.7.17
È il leader dei rancori: Renzi si vendica col libro
“Avanti” guarda al passato: l’ex premier cerca i responsabili del suo fallimento
È il leader dei rancori: Renzi si vendica col libro
di Tommaso Rodano

Repubblica 13.7.17
Dem e scissionisti si contendono date e militanti, ma sono lontani i numeri di un tempo
Feste dell’Unità, allarme volontari Mdp organizza i contro-meeting
di Giovanna Casadio

Corriere 13.7.17
Renzi accusa Letta di «vittimismo» «Non fu un golpe, lo chiese il Pd»
Il segretario: lo voleva Speranza. Poi attacca Bankitalia e 5 Stelle. «Gli italiani decideranno il mio futuro»
di Maria Teresa Meli

Corriere 13.7.17
«Mi disgusta, caso psicanalitico»
di Monica Guerzoni

La Stampa 13.7.17
Renzi nega il golpe, lite con Letta
Il segretario: “Il Pd decise di cambiare cavallo. Nessun complotto, ma lui mise il broncio”
La replica: “Disgustoso, mantengo le distanze. Gli italiani sono saggi e sanno giudicare”
di Fabio Martini

Corriere 13.7.17
il Pd esca dall’isolamento per allearsi a sinistra
di Virginio Rognoni

Il Fatto 13.7.17
“L’antifascismo non c’entra: la cultura artistica si tutela”
Boldrini e il “disagio” per i monumenti del Duce: “Buttiamo la statua del sanguinario dittatore Nerone?”
di Ferruccio Sansa

Corriere 13.7.17
Le divisioni nel Pd sullo ius soli I sindaci: «Un errore approvarlo adesso»
di Maria Teresa Meli

Repubblica 13.7.17
Il paradosso di Alfano
di Stefano Folli

La Stampa 13.7.17
La rivolta dei professori
“Stipendi fermi da 6 anni Blocchiamo l’Università”
Investimenti limitati, siamo al 18° posto nell’Ocse Il contesto non è favorevole, crolla il numero dei docenti
Oltre cinquemila professori universitari cancellano i loro esami dal 28 agosto al 31 ottobre. L’obiettivo della protesta è ripristinare le progressioni di carriera e gli scatti di anzianità bloccati dal 2011. Il livello dei nostri atenei resta alto, ma non c’è ricambio e i soldi sono pochi. Per ogni euro pubblico speso per la ricerca, agli studiosi arrivano soltanto 70 centesimi. L’Italia rimane inoltre tra gli ultimi Paesi in Europa per il numero di persone in possesso di un titolo di istruzione terziaria.

La Stampa 13.7.17
L’urgenza di un’agenzia della ricerca
di Elena Cattaneo
docente alla Statale di Milano
Senatrice a vita

Repubblica 13.7.17
Pechino
La svolta militare della Repubblica popolare “Solo compiti di peacekeeping”
Truppe cinesi a Gibuti La prima base all’estero di Xi Jinping “l’africano”
di Angelo Aquaro

La Stampa 13.7.17
Thomas Sankara
L’africano che volle rifiutare l’aiuto avvelenato dell’Occidente
In scena all’Accademia Filarmonica Romana la vita tragica di Thomas Sankara il presidente golpista che inventò il Burkina Faso, con le musiche di Sebastiani
di Sandro Cappelletto

La Stampa 13.7.17
Addio a Denis Mack Smith, raccontò vizi e virtù italiani
Storico inglese, conobbe un grande successo nel nostro Paese con gli studi sul Risorgimento, per lui stagione di promesse disattese
di Mario Baudino

Corriere 13.7.17
Mack Smith , l’inglese che amava l’Italia
Ricostruì la storia del nostro Paese con uno stile chiaro e vivace, molto apprezzato dal pubblico
di Antonio Carioti

Repubblica 13.7.17
Denis Mack Smith
L’uomo che riscrisse la storia d’Italia
Lo studioso inglese, autore di saggi fondamentali dedicati al nostro Paese, è morto a 97 anni
di Simonetta Fiori

Repubblica 13.7.17
Le Monde rilancia “Pascal in odore di santità”
Il quotidiano francese riprende la proposta di beatificare il filosofo nata dal colloquio tra papa Francesco e Scalfari su “Repubblica”
di Pietro Del Re

Repubblica 13.7.17
Un genio dei numeri Ma adatto agli altari?
di Piergiorgio Odifreddi

La Stampa 13.7.17
La7 riparte dalla satira con Guzzanti e Zoro
In autunno il ritorno del comico con una striscia quotidiana A Diego Bianchi una prima serata, cinema d’autore con Moretti
di Luca Dondoni

Il Fatto 13.7.17
La7 e Cairo rivogliono la Rai3 dei tempi d’oro con Corrado Guzzanti
Il comico torna sul piccolo schermo con una cartolina satirica quotidiana e va a far parte di una truppa (insieme a Diego Bianchi e il direttore Andrea Salerno) nata all’ombra di viale Mazzini
di Nanni Delbecchi

il manifesto 13.7.17
Presentato il programma del Festival della filosofia
Kermesse. Tema della diciassettesima edizioni è le «Arti», sinonimo del buon saper fare
di Benedetto Vecchi


SULLA STAMPA DI MERCOLEDI 12 LUGLIO
Presto l’Isis annuncerà
il nome del nuovo Califfo.
Il tempo di mettere d’accordo Putin e Trump

il manifesto 12.7.17
L’1% degli italiani detiene il 20% delle ricchezze finanziarie
Rapporto Boston Consulting. Il numero dei milionari è destinato ad aumentare da qui al 2021, come anche la disuguaglianza
di Mirco Viola

 






Corriere 12.7.17
Il malinteso di Einstein
Lo scienziato non seppe replicare alle critiche di Karl Popper
Gli sfuggiva che lesperienza non è illusoria perché gli esseri sono eterni e si limitano a variare nel tempo
di Emanuele Severino

 


ll manifesto 12.7.17
Un amorevole risarcimento per Walter Benjamin
Saggi. I saggi e le lettere di Hannah Arendt per difendere l’eredità teorica di Walter Benjamin. Nel volume anche il manoscritto originale delle Tesi sulla filosofia della storia
di Marco Pacioni

il manifesto 12.7.17
A proposito di centro-sinistra, prima il conflitto poi le alleanze
C'è vita a sinistra. Breve storia del «centro» e dei suoi compromessi più o meno storici (dal Pci al Pd). Ma oggi, nel tempo di papa Francesco, esiste ancora nel paese una questione cattolica?
di Piero Bevilacqua

Repubblica 12.7.17
Il presente che nutre il fascismo
di Nadia Urbinati

Repubblica 12.7.17
Monza, l’ultradestra in giunta è il primo assessore neonazi
Il sindaco Allevi nomina allo sport Arbizzoni, esponente di Lealtà Azione il movimento protagonista della parata al cimitero Maggiore di Milano
di Paolo Berizzi

La Stampa 12.7.17
I miti del fascismo vulnus nazionale
di Amedeo Osti Guerrazzi

Il Fatto 12.7.17
Cortocircuito fascisti-antifascisti. Colpa del caldo?
di Silvia Truzzi

Il Fatto 12.7.17
Occorre raccontare la storia: il Ventennio non è un’opinione
di Furio Colombo

Corriere 12.7.17
Non si giudica il passato da prigionieri del presente
di Ernesto Galli della Loggia

La Stampa 12.7.17
Diseguaglianze d’Italia
di Mario Deaglio

Il Fatto 12.7.17
Il decreto vaccini si blocca: mancano ancora i soldi
In aula - Iniziata la discussione per la conversione in legge. La commissione Bilancio avverte: mancano le coperture per gli operatori. Si valuta se porre la fiducia
di Virginia Della Sala

Il Fatto 12.7.17
Sapessi com’è strano vaccinarsi a Milano
di Chiara Daina
Impossibile fare prevenzione: a Milano non c’è un posto libero per fare il vaccino contro il meningococco di tipo B. Chiamando ti rispondono che è tutto esaurito e non si sa quando verranno riaperte le liste di attesa. Ci sono mamme infuriate che provano da mesi a prenotare senza successo. Matilde ha un bimbo nato a dicembre che però non ha diritto alla vaccinazione gratuita come chi è nato nel 2017 (cioè un mese dopo). Matilde, che a settembre manderà il figlio al nido e vuole proteggerlo, è costretta a rivolgersi al privato e pagare di tasca sua la dose di vaccino da 120 euro (inclusa la prestazione del pediatra), che verrebbe a costare meno della metà se potesse accedere al Sistema sanitario nazionale attraverso la formula del co-pagamento della Regione Lombardia. Ma oggi è un’impresa anche trovare un pediatra disponibile. Sono pochissimi (199 in tutta Lombardia su 1.344 pediatri di libera professione) quelli che hanno aderito all’iniziativa che dà la possibilità di somministrare il vaccino nei propri studi: dicono che non vogliono farsi carico del frigorifero per conservare le dosi e che il costo della prestazione pattuito (di 9,95 euro) non vale la pena.

La Stampa 12.7.17
La Pinotti agli Usa: l’Italia è pronta ad andare a Raqqa
Intervista alla ministra della Difesa: ci saranno più carabinieri per Mosul
Dopo l’incontro al Pentagono con il collega americano Mattis, la ministra della Difesa Roberta Pinotti annuncia che «l’Italia aiuterà la stabilizzazione di Mosul, addestrando le milizie che hanno liberato la città per inquadrarle in forze regolari, ed è pronta a fare lo stesso a Raqqa, in Siria, quando la capitale del Califfato sarà caduta».

Il Fatto 1.7.17
Banche, il governo si rimangia le norme contro papà Boschi
Palazzo Chigi mette la fiducia sul decreto per Veneto Banca e PopVicenza. Così salta l’emendamento sull’interdizione dei vertici di istituti finiti in liquidazione
di Carlo Di Foggia

Corriere 12.7.17
L’accusa di Renzi a Berlusconi e D’Alema: il Nazareno finì per la loro intesa sul Colle
L’ipotesi di Amato. Ma l’ex leader ds: fantasie, ha reazioni psicotiche. E Brunetta: mente
di Maria Teresa Meli

Repubblica 12.7.17
Renzi: sul Colle c’era un’intesa Berlusconi-D’Alema
di Concetto Vecchio

Corriere 12.7.17
Battute, veleni e sospetti di congiure I due leader ossessionati l’uno dall’altro
Il capo dei dem e l’ex ministro degli Esteri si detestano ma sono simili
di Pierluigi Battista

Corriere 12.7.17
La sinistra avverte: Gentiloni cambi rotta o cerchi i voti
a destra
Mdp a Pisapia: ora una forza politica, no a cartelli
di M. Gu.

Il Sole 12.7.17
La legge di cittadinanza terreno minato per il Governo Gentiloni
di Lina Palmerini

il manifesto 12.7.17
Speranza: «Svolta, o il governo cerchi i voti forzisti». «Insieme» verso una cabina di regia
Alla direzione di Mdp. Bersani nega dissapori con D'Alema, poi rassicura Pisapia: «Non faremo un cartello elettorale». Ma Art.1 non si scioglie
di Daniela Preziosi

Il Fatto 12.7.17
Pisapia, la politica è solo domande
Centrosinistra - Il programma di Campo Progressista è una lista di punti interrogativi
Pisapia, la politica è solo domande
di Luisella Costamagna

Il Fatto 12.7.17
Landini va in Cgil: si apre la partita del dopo Camusso
Il leader dei metalmeccanici entra nella segreteria nazionale (non accadeva dal 1991) dopo il parziale disgelo con la leader del sindacato. Lui guarda al 2018, ma (per ora) con poche chance
di Carlo Di Foggia

Il Sole 12.7.17
Cedu. Non è contrario ai diritti dell’uomo
Lo Stato può vietare il velo islamico nei luoghi pubblici
di Marina Castellaneta

Il Fatto 12.7.17
Barbara Spinelli
“Pensiero di gruppo” e censure: assalto all’ informazione
L’intervento tenuto ieri (martedì 11 luglio) da Barbara Spinelli nel corso di un’audizione su “Libertà e pluralismo dei media nell’UE” organizzata a Bruxelles dalla Commissione Libertà civili, giustizia e affari interni del Parlamento europeo (LIBE) e presieduta dal presidente LIBE Claude Moraes. Barbara Spinelli (GUE/NGL) ha preso la parola in qualità di Relatore del nuovo Rapporto del Parlamento europeo “Libertà e pluralismo dei media nell’UE”.

Corriere 12.7.17
Asmara
L’Unesco inserisce la capitale eritrea tra i patrimoni dell’umanità. Grazie agli architetti italiani di cent’anni fa
di Guido Santevecchi

Repubblica 12.7.17
 Il grande progettista si racconta alla vigilia dei novant’anni “Tutto è cambiato. Chiudo lo studio”
Vittorio Gregotti “L’architettura non interessa più a nessuno”
di Francesco Erbani

La Stampa 12.7.17
Mata Hari, non si fucila così anche la Belle Epoque?
Danzatrice, avventuriera, icona di seduzione, venne giustiziata a Parigi il 15 ottobre di cento anni fa come spia dei tedeschi Ma in realtà non aveva mai passato informazioni a nessuno: era finita in un gioco dove era la vittima designata
di Mario Baudino

Repubblica 12.7.17
La grande estinzione
È la sesta per la Terra la prima provocata dall’attività dell’uomo
Biologi di Stanford: è annientamento
L’ultima volta 65 milioni di anni fa quando scomparvero i dinosauri
di Elena Dusi

Repubblica 12.7.17
L’evoluzione di un mito che resiste fino al libro di Abécassis e Lacombe
Golem
I segreti del primo umanoide padre di replicanti e di robot
di Marino Niola

Cetona: ‘Confronto Italiano’ 2017 dedicato a Gramsci e il pensiero della crisi
Cetona. Due giorni dedicati al confronto e alla riflessione sulla figura di Antonio Gramsci, dal suo pensiero politico alla attività di giornalista, in compagnia di sociologi, politologi, storici, scrittori, saggisti e giornalisti. È quello in programma a Cetona venerdì 14 e sabato 15 luglio con Confronto Italiano, manifestazione culturale promossa dal Comune, dalla Fondazione Lionello Balestrieri e dalla Cattedra di Scienza Politica della Sapienza Università di Roma. L’undicesima edizione della due giorni di confronto e riflessione potrà essere seguita anche in streaming, attraverso il sito www.confrontoitaliano.it.










si ringrazia Donatella Coccoli










Venerdi 7 luglio su Rai 3 è andata in onda in diretta
La Grande Storia
"Göring, la svastica e la droga"

«Cacciate quel drogato! è il grido rabbioso di Hitler nei giorni della disfatta. Si riferisce niente di meno che al numero due del nazismo Hermann Göring, che ha osato disubbidirgli».

La diffusione del Previtin (anfetamine e benzodiazepine) obbligatoria per il personale combattente nell'esercito nazista anche fra la popolazione, l'ntervista a Vittorino Andreoli.
La registrazione del programma resta disponibile per una settimana su Rai Replay
http://www.raiplay.it/video/2017/07/La-Grande-Storia---La-svastica-e-la-droga-3b9edb8b-a8ec-4748-a1eb-de64be5e3a30.html
si ringrazia Giulietta D’Ettole


IL TESTO DI UNA SENTENZA PENALE DEL 2017, QUI DI SEGUITO :
Segnalo la allegata sentenza della Cassazione penale che seppur non adatta alla pubblicazione, in quanto di non facile e immediata lettura, può essere, a mio avviso, di particolare interesse per gli psichiatri. Detta sentenza che si occupa della responsabilità penale di uno psichiatra a causa dell'omicidio commesso da un suo paziente "psicotico" al punto 10 della motivazione contiene in materia di definizione delle linee guida orientative della pratica medica il seguente passaggio: "Va aggiunto per ulteriore chiarificazione che il catalogo delle linee guida non può esaurire del tutto i parametri di valutazione. è ben naturale, infatti, che il terapeuta possa invocare in qualche caso particolare quale metro di giudizio anche raccomandazioni, approdi scientifici che, sebbene non formalizzati nei modi previsti dalla legge, risultino di elevata qualificazione nella comunità scientifica, magari per effetto di studi non ancora recepiti dal sistema normativo di evidenza pubblica delle linee guida di cui al richiamato articolo 5: le prescrizioni cautelari ufficiali possono essere affiancate da regole non codificate ma di maggiore efficienza nella prospettiva ottimale del rischio".
Antonio Pilichi

https://issuu.com/segnalazioni.box/docs/2017-28187


L'OFFERTA DI INFORMAZIONE NELLA SELEZIONE REALIZZATA DA "SEGNALAZIONI" È IN PROGRESSIVO ALLARGAMENTO.
CERCHIAMO QUOTIDIANAMENTE DI GARANTIRE SUGGERIMENTI DI LETTURA DA Il Sole 24 Ore, Il Corriere della SeraLa Stampa di Torino, oltre che da La Repubblica, Il Fatto, Il Manifesto, Internazionale, Pagina 99, Limes e L'Espresso.



 QUI DI SEGUITO LE PRECEDENTI RASSEGNE STAMPA



Qui trovate una selezione di articoli dalla stampa italiana, straniera e dai blog che riguardano il MONDO, l'EUROPA e l'ITALIA.
Le Rassegne Stampa fino al 13 Luglio sono QUI




I VIDEO PIÙ RECENTI

SABATO 24 GIUGNO A SIENA
La presentazione di "Attacco all'arte. La bellezza negata" di Simona Maggiorelli, L'asino d'oro edizioni, con l'autrice sono intervenuti Isa Giovanna  Ciampelletti, Francesco Fargnoli e Franca Marini è stata trasmessa in diretta Facebook grazie a Fedeico Tulli.


presentazione di Attacco all'arte from on Vimeo.

Dai traditori dell'articolo 9 all'Isis: è attacco all'arte. L'ultimo libro di Simona Maggiorelli
di Federico D. Giannini
qui
si ringrazia Francesco Maiorano





















DOMENICA 25 GIUGNO è stata trasmessa la diretta della presentazione di Dismorfofobia  con Juliana Fortes Lindau, Stefano Giorgi, Gabriella Raffaelli, Luciano Sacchetti, L'asino d'oro edizioni. A cura dell'Associazione Amore e Psiche, riprese di Mawivideo.
La registrazione in alta definizione è dispomibile qui a cura dell'Associazione Amore e Psiche


Giovedì 22 giugno Luca Giorgini, autore con altri di Dismorfobia appena pubblicato da L'asino d'oro edizioni, è stato intervistato su Rainews per la rubrica "Basta la salute" condotta da Gerardo D'Amico.
L'intervista è disponibile  qui:

LUNEDI 26 GIUGNO 
Luca Giorgini è stato ospite del Tg3 Linea Notte con il libro Anoressia.
Le patologie del comportamento alimentare, pubblicato da L'Asino d'oro edizioni.
LA REGISTRAZIONE È DISPONIBILE QUI DI SEGUITO:

VEDI RACCOLTE QUI DI SEGUITO ANCHE TUTTE LE ALTRE REGISTRAZIONI DISPONIBILI
DI TUTTI GLI ALTRI EVENTI RECENTI DEL 22, 24 E 25 GIUGNO



FRANCO D'AGOSTINO from SEGNALAZIONI.BOX on Vimeo.
Giovanni Senatore, Ufficio stampa L'Asino d'oro 

Sabato 17 giugno,
il prof. Franco D'Agostino è stato intervistato in diretta a Rainews 24 sul libro Gilgameš. Il re, l’uomo, lo scriba.
LA REGISTRAZIONE È DISPONIBILE QUI SOPRA

DA NON PERDERE INOLTRE
QUI DI SEGUITO
LA REGISTRAZIONE DI SABATO 10 GIUGNO DELLA DIRETTA STREAMING DA FIRENZE DI
GILGAMES. IL RE, L’UOMO LO SCRIBA
CON FRANCO D’AGOSTINO, FLAMINIA CRUCIANI, UGO TONIETTI, ALESSANDRA GRIMALDI
PER VEDERLA COLLEGATI QUI


Pubblichiamo la prima parte del video dell'incontro al Liceo di Ghirlanza con l'autrice del volume.
Incontro avvenuto il 27 marzo 2017
Seguirà la seconda parte con il dibattito con i ragazzi (erano più di 300)








Sabato 10 Giugno 2017 a Firenze
Il video è stato prodotto dall'Associazione culturale Amore e Psiche e di Mawivideo
La diffusione sul blog garantita dal team di "Segnalazioni"






















Martedì 23 maggio 2017 è stato presentato ad Anagni (Fr),
presso il Liceo psico-pedagogico Regina Margherita,
il libro "Autolesionismo. Quando la pelle è colpevole" 
di C. di Agostino, M. Fabi e M. Sneider.
La registrazione dell'incontro è visibile Qui
(per le riprese si ringrazia Diego Gasparotto)





Sabato 27 Maggio 2017 a Firenze
Il video è stato prodotto dall'Associazione culturale Amore e Psiche
Le riprese sono state di Mawivideo
La diffusione sul blog garantita dal team di "Segnalazioni" 



Il video è stato prodotto dall'Associazione culturale Amore e Psiche e di Mawivideo
La diffusione sul blog garantita dal team di "Segnalazioni"




Il video è stato prodotto dall'Associazione culturale Amore e Psiche e di Mawivideo
La diffusione sul blog garantita dal team di "Segnalazioni"















LEGGI QUI  

Il Comitato direttivo dell'Associazione culturale Amore e Psiche»
«Il Comitato direttivo dell'Associazione culturale Amore e Psiche, a nome di tutti i soci, si rallegra per la nomina di Simona Maggiorelli alla direzione di Left e le esprime fiducia e sentitissimi auguri per i suoi nuovi compiti». Comunicato approvato all'unanimità dalla assemblea della Associazione culturale Amore e Psiche il 29 Aprile 2017
«Dopo aver letto l’editoriale del 29 aprile di Matteo Fago su Left, sentiamo l’esigenza di manifestare la nostra più profonda solidarietà ai contenuti da lui espressi.
È un bellissimo editoriale che coinvolge tutte le persone di sinistra e le costringe ad una profonda riflessione sulla realtà umana e sociale che stiamo vivendo. Ci sentiamo pertanto impegnati a sostenere l’unico settimanale indipendente, nella sua opera di stimolo, informazione e ricerca per tutta la sinistra, invitando tutti a leggere, acquistare e diffondere Left in tutte le sedi possibili.
Associazione Amore e Psiche»





L’Associazione culturale Amore e Psiche è lieta di comunicare che dal giorno 6 maggio 2017 la propria sede di via Carroceto, 69 Roma (Metro a stazione Arco di Travertino), sarà riaperta ed accessibile nei seguenti giorni e orari:
Lunedì 17,30-19,30
Martedi 18,00-19,30
Mercoledi 17,30-19,30
Giovedì 17,30-19,30

Sabato 10 giugno 11,30-13,30
Presso la sede sarà possibile consultare e prendere del materiale documentario disponibile
che comprende la raccolta della rivista Il Sogno della Farfalla dal 1992 al 2009,
le cassette VHS, i DVD e la pubblicazioni degli incontri di Ricerca  Psichiatria dei vari anni
La sede è fornita di lettore VHS, lettore DVD e fotocopiatrice.
Per eventuali richieste ed informazioni più dettagliate
potete inviare email a posta@associazioneamorepsiche.org
oppure telefonare ai seguenti numeri: 349 77 33 985 , 348 3850369 e 329 12 18 311


Venerdì 12 Maggio 2017, presentazione del libro "Gilgames. Il re, l'uomo, lo scriba".
Presso la libreria Feltrinelli di Via Appia Nuova. Roma.
Il video è adesso in HD ed è stato prodotto e realizzato
dall'Associazione culturale Amore e Psiche e da Mawivideo.






Il 28 Aprile 2017 presso l'Auditorium del Liceo Scientifico G.B.Grassi di Latina,
Noemi Ghetti ha incontrato  gli studenti sul tema "Gramsci, la scuola e l'egemonia culturale"

per vedere il video clicca qui
(realizzazione di Maurizio Maturi)

Il 28 Aprile 2017 presso il Palazzo M - Sala del Caminetto, Latina
è stato presentato il libro di Simona Maggiorelli
"Attacco all'arte. La bellezza negata".

per vedere il video clicca qui
(realizzazione di Maurizio Maturi)





"SEGNALAZIONI" in Evidenza


A PROPOSITO DI «LE QUATTRO PIAGHE»...
«IN CHE MODO MALE E BENE POSSONO NON CONTRAPPORSI» !
DA "UOMINI E PROFETI" DEL 6 MAGGIO 2017 SU RAI RADIO 3


































Radio 3 Rai, sabato 6 maggio 2017
”Uomini e Profeti"

Il Male nella mistica ebraica
Il male nella tradizione cabalistica ebraica che rappresenta la via mistica in cui si è declinato l'ebraismo nel corso della sua storia. La riflessione sul male è urgente in ogni epoca.
Moshe Idel  professore emerito dell'Università ebraica di Gerusalemme  è unanimemente considerato come la massima autorità degli studi sulla cabala e di storia della cabala.
di più qui

LA REGISTRAZIONE DELLA TRASMISSIONE È DISPONIBILE QUI

La Repubblica 28.12.2016
recensione al libro di Moshe Idel
di Susanna Nirenstein

Il Sole24ore 22.01.2017
E Iddio creò il Male
di Giulio Busi

L’Avvenire 3.03.2017
Qabalahh Alle radici del male
di Riccardo De Benedetti

Corriere 16.12.16
L’origine divina del male secondo la Qabbalah: Moshe Idel
Il male primordiale nella Qabbalah, Adelphi
di Pietro Citati

 
L’Osservatore Romano 27.4.17
Ottant’anni fa la scomparsa dell’intellettuale italiano.
Per Gramsci la religione è necessaria
di Franco Lo Piparo
qui 
segnalazione di Livia Profeti
Left 8.4.17
Gramsci, la scuola e l’egemonia cultuarale
di Noemi Ghetti
qui 
ricevuto da Noemi Ghetti
«... Tutto ciò che è storificabile non può essere soprannaturale, non può essere il residuo di una rivelazione divina. Se qualcosa è ancora inesplicabile, ciò è dovuto solamente alla nostra incompletezza conoscitiva, all'ancora non raggiunta perfezione intellettuale. E ciò può renderci piú umili, piú modesti, non già buttarci in braccia alla religione. La nostra religione ritorna ad essere la storia, la nostra fede ritorna ad essere l'uomo e la sua volontà e attività. Sentiamo questa spinta enorme, irresistibile che ci viene dal passato, la sentiamo nel bene che ci apporta, dandoci l'energica sicurezza che ciò che è stato possibile lo sarà ancora, e con maggiori probabilità in quanto noi ci siamo scaltriti per l'esperienza altrui. E la sentiamo nel male, in questi residui inorganici di stati d'animo superati. E cosí è che ci sentiamo inevitabilmente in antitesi col cattolicismo e ci diciamo moderni.» A. Gramsci, "Avanti!", 1916



L’Espresso N.17 23.4.17
REPORTAGE Matti da slegare
Ignazio Marino, Giovanni Tizian, Alessandra Cattoi, Giampaolo Sarti

qui



L’Espresso N.17 23.4.17

CULTURE Filosofia
Novant’anni fa, nell’aprile del 1927, veniva pubblicato il capolavoro di Martin Heidegger
Essere e Tempo
Che cosa ci dice ancora oggi l’opera che ha voluto demolire la storia del pensiero occidentale
Rovatti, Vattimo, Di Cesare, Recalcati
di Marco Pacini
qui di seguito


L’Espresso N.17 23.4.17

Heidegger Quella macchia su un gigante
colloquio con Rüdiger Safranski di Stefano Vastano

qui


Left 15.8.15

Essere e tempo? No grazie
di Livia Profeti

qui
Le scoperte di Emmanuel Faye su Heidegger fondatore del nazismo,
tradotte da Livia Profeti per L'Asino d'oro edizioni, non esistono… 
L'identità della Francia? E' la psicoanalisi… 
Forse anche per questo della sinistra non restano neppure le tracce.
L'Obs (Le Nouvelle Observateur) 20.04.2017
Perché noi oggi pubblichiamo Heidegger
La spiegazione di Seuil:
Alors que l'antisémitisme du philosophe est désormais avéré,
le Seuil se lance dans l'édition de ses cours.
Michael Foessel et Jean-Claude Monod
nous disent pourquoi.
di Eric Aeschimann

ecco...per l'appunto. Sic! 
La Repubblica 29.04.2017
Compie novant’anni l’opera che ha rivoluzionato il pensiero e la cultura del Novecento
Il lapsus di Heidegger
Così il filosofo che cercava l’Essere ritrovò soltanto il Tempo
di Massimo Recalcati
qui





l’Unità 26.4.17

«Ottanta anni dopo, Gramsci  per tutti
di Massimo Franchi
pgg 12,13

con atri due articoli
l’edizione del 26 aprile è disponibile a un euro qui


Lettera 43 10.5.17
Heidegger, un'eredità essenziale nell'era della post-verità
Attuale come pensatore della crisi, il controverso filosofo tedesco era estremamente attento al linguaggio. Col suo richiamo a guardare “alle cose stesse”, senza lasciarsi tentare dai "si dice".
di Annalisa Terranova
qui

il manifesto 4.6.17
Hitler, discepolo di Platone
Storia moderna . Contro la tradizione di Humboldt e Schlegel,
che situava la culla della civiltà in oriente, il nazismo ne assegnò
la Urheimat al nord: Johann Chapoutot, «Il nazismo e l’antichità»,
Einaudi
di Francesco Benigno
qui

MicroMega 3/2017 4.5.17
Canfora: “Dobbiamo credere nell’utopia dell’uguaglianza”
intervista a Luciano Canfora di Giacomo Russo Spena

MicroMega 3/2017 4.5.17
“La sinistra deve ritrovare se stessa”. Intervista a Carlo
di Francesco Pastorino

MicroMega Almanacco di Religione 3/2017
Erri De Luca - In viaggio con l’ebraico antico  
Nonostante abbia pubblicato più di un libro dedicato al sacro, da quell’ormai lontano Una nuvola come tappeto, di sé dice che non è credente, né un biblista o uno specialista, ma solo un lettore assiduo del Libro (in ebraico antico) che non si riconosce un sentimento religioso. Erri De Luca racconta il suo primo incontro con il sacro – a otto anni – e quello con l’Antico Testamento, “il resoconto di un impatto tra una divinità e un ascolto” (di alcuni libri ha offerto traduzioni ormai notissime). E nel farlo tratteggia i contorni di una storia di gratitudine.
in libreria e nelle edicole

MicroMega Almanacco di Religione 3/2017
Moni Ovadia - Tra ebraismo e marxismo  
Dal suo primo vero impatto con la religione – l’imposizione della kippàh – al rito di passaggio del bar-mitzvah fino al discorso di Lu-ciano Segre che avrebbe cambiato il suo modo di vedere il mondo “nello spazio di un’ora”. Moni Ovadia racconta la sua parabola re-ligiosa, sempre più convinto che il senso ultimo dell’ebraismo sia rivoluzionario e miri all’edificazione di una società di giustizia fondata sulla fratellanza universale.
in libreria e nelle edicole


Il Tirreno 30.04.2017
di Gianni Parrini
Aborto, lo psichiatra fa obiezione
Si rifiuta di dare consulenza a una donna
che vuole interrompere la gravidanza.
L'Asl convoca un incontro
qui


Sul Corriere Fiorentino
Dal Corsera di venerdì 9.06.17

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

clicca sull'imagine per ingrandirla

Articolo 21

“Dimenticare un mazzo di chiavi è amnesia, dimenticare un bambino è annullamento”. Intervista a Massimo Fagioli


Repubblica.it 19.06.17
Torino
Motociclista dimentica la moglie, se ne accorge a Chieri dopo 40 km
Disperata telefonata ai carabinieri: "Mi è caduta dal sellino".
Ma l'aveva solo lasciata a terra
di Carlotta Rocci
qui

Altrenotizie.org 23.05.17 
E' in relazione alla condanna all'ergastolo
del fidanzato di Sara Di Pietrantonio, da lui  uccisa
e  bruciata. Viene riportata una invervista
alla psichiatra Barbara Pelletti che cita
Massimo Fagioli

Il delitto di Ferrara.
Gli sms tra il figlio 16enne dei ristoratori trucidati e il complice
“Non dobbiamo lasciare tracce di sangue” -
“Il massacro dei genitori deciso un mese prima e poi nessun pentimento”

La Repubblica, 23.5.2017
Di Giuseppe Baldessaro

Sull’efferato delitto il parere dello psichiatra
e psicoterapeuta Martino Riggio
Troppo semplice dire disagio giovanile.
Tratti di una grave malattia
Affaritaliani, 14.1.2017
di Carlo Patrignani

LE VISUALIZZAZIONI DELLE NOSTRE PAGINE - DOPO IL PERIODO DI SOSPENSIONE CHE ABBIAMO - SUBITO STANNO RISALENDO E HANNO RAGGIUNTO LE 1400 AL GIORNO LE INFO CHE NON CONCERNONO DIRETTAMENTE L'ATTIVITÀ DI "SEGNALAZIONI" MA ALTRI CONTENUTI AD ESSA CORRELATI SONO DISPONIBILI SU QUESTA NOSTRA PAGINA FACEBOOK









LA REGISTRAZIONE È DISPONIBILE QUI
MASSIMO FAGIOLI INTERVIENE A PARTIRE DA   1:01:00






 IL CONVEGNO DELLA WORLD PSYCHIATRIC ASSOCIATIONSI E' TENUTO A CAPETOWN DAL 18 AL 22 NOVEMBRE 2016.
IL SITO DEL CONVEGNO QUI
IL PROGRAMMA COMPLETO,QUI
UN RIEPILOGO QUI
In tutto il programma disponibile on line le uniche parole evidenziate (e per ben due volte) sono quelle che compongono il nome di Massimo Fagioli.
E non lo erano nei titoli che i relatori avevano inviato alla Segreteria del Convegno...
cfr qui
A cura di Mawivideo.
Di seguito gli interventi:

Dr. Donatella De Lisi





Dr. Ludovica Costantino






Dr. Luca Giorgini































Venerdì 21 Aprile si è svolto a Roma, dalle ore 17.00 alle ore 19.00, presso la Sala Conferenze del Complesso del Vittoriano (Sala Zanardelli), la presentazione di due documentari delle registe Arianna Rossini e Floriana Pinto, in cui si cita Massimo Fagioli.
La realizzazione del video dell'evento è a cura dalla Mawivideo e sarà disponibile nei prossimi giorni su questo blog.
Si ringraziano Daniele Carlevaro e William Santero - Una produzione Netforpp Europa e Mawivideo.
Oltre alle registe, sono intervenuti Fernando Panzera (psichiatra), Alessia Barbagli (pedagoga) e Mirinda A. Karshan (sociologa)


TG3 Linea notte del 31 gennaio 2017
Marzia Fabi è intervenuta ed ha presentato il libro "Autolesionismo. Quando la pelle è colpevole".
I suoi interventi Qui e Qui

Il compositore Tony Carnevale ha rilasciato una intervista al web magazine A&B.
In questa intervista viene citato Massimo Fagioli. Qui


Sabato 22 Aprile, presso l'Auditorium dell'Istituto Superiore Russel-Newton di Scandicci, è stato presentato
il libro "Autolesionismo. Quando la pelle è colpevole" di C. Di Agostino, M. Fabi e M. Sneider
Riprese a cura di Alessandro Leonelli. Qui